Recensione: MacBook 2.4GHz (metà 2010)

1 luglio 2010 ore 08:46 | di | 1 commento

All’inizio di maggio, Apple ha aggiornato il MacBook, il modello base della sua linea di computer portatili. Disponibile in una sola configurazione standard, il nuovo MacBook vanta ora un processore più veloce e una scheda grafica migliore.

 

Il processore in dotazione con il nuovo MacBook è un Intel Core 2 Duo 2.4 (il modello precedente 4 copia.gif era equipaggiato con un Core 2 Duo 2.26 GHz), mentre la scheda grafica è la NVIDIA GeForce 320 integrata che sostituisce la NVIDIA GeForce 9400M.

 

Le uniche altre differenze degne di nota sono l’aggiunta dello scorrimento inerziale e il supporto sia audio che video della porta Mini DisplayPort quando si utilizza un adattatore di terze parti compatibile (queste nuove caratteristiche sono state aggiunte ai modelli di MacBook Pro rilasciati lo scorso aprile).

 

Il design Unibody in policarbonato bianco del nuovo MacBook è identico a quello introdotto per la prima volta a metà del 2009, anche lo schermo lucido da 13” è lo stesso e invariate sono le porte: una Mini DisplayPort, due porte USB 2.0, Gigabit Ethernet, e la porta FireWire continua ad essere assente.

 

Come per il precedente modello, il nuovo MacBook viene fornito con 2GB di RAM, espandibile fino a 4GB, mentre il MacBook Pro ha 4GB di RAM standard, ma si può portare a 8GB. Se ve lo state chiedendo, la risposta è si. Anche il nuovo MacBook può essere aggiornato con 8GB di RAM, ma se qualcosa va storto, la garanzia Apple inclusa non coprirà un MacBook con 8GB di RAM.

 

Prestazioni

La novità sicuramente più importante riguarda le prestazioni 3D con i giochi. Grazie alla scheda grafica Nvidia GeForce 320M è stato possibile giocare a Call of Duty 4 4.5.gif con un frame rate nettamente più alto (+66%) rispetto al vecchio modello con la Nvidia GeForce 9400M. Il processore con maggiore velocità di clock permette di spuntare prestazioni migliori nei vari test, ma la differenza è di qualche secondo (iTunes e Photoshop).

 

 

È interessante notare che nella prova relativa all’hard disk (compressione zip di 2 GB) è stato cinque secondi più veloce il modello precedente.

 

Durata della batteria

Con la nuova scheda grafica e alcune lievi modifiche alla batteria, il nuovo MacBook ha una maggiore autonomia. Nel consueto test di riproduzione di un filmato dal disco rigido a schermo pieno, con la massima luminosità e il volume impostato a metà, il MacBook è stato in grado di funzionare per quasi 5 ore, quindi 58 minuti in più rispetto al MacBook che sostituisce, 35 minuti in più del MacBook Pro 13” 2.4GHz 4 copia.gif e 22 minuti in più rispetto al MacBook Pro 15” 4 copia.gif .

 

 

Il test della batteria (e quindi i risultati) è completamente diverso da quello effettuato da Apple.

 

Opzioni limitate

Apple offre un numero molto limitato di opzioni in fase d’ordine per il MacBook. Aumentando la RAM a 4GB da 2GB bisogna aggiungere €90, e scambiando l’hard disk da 250GB, 5400 giri/min con il disco da 320GB della stessa velocità è necessario aggiungere €45, mentre per il più capiente 500GB occorrono €135. Dischi rigidi più veloci, SSD o uno schermo anti-riflesso, non sono disponibili.

 

Considerazioni finali

Con il suo processore più veloce, la grafica migliorata e la maggiore durata della batteria, il MacBook è un valida opzione per chi desidera avere anche un occhio al portafogli. Le prestazioni sono identiche a quelle del MacBook Pro 13” 2.4GHz, con 150 Euro in più richiesti dal MacBook Pro 15” si ha più RAM (il doppio), una porta FireWire 800, uno slot SD card, e il case in alluminio.

 

Punteggio (da 1 a 5): 4 copia.gif

Pro: prestazioni migliorate; maggiore autonomia; Mini DisplayPort con supporto audio e video; scrolling inerziale.  

Contro: 4GB di RAM massimo ufficialmente supportati; niente porta FireWire.     

Prezzo: €999 (disponibile su Apple Store, spese di spedizione incluse). 

Produttore: Apple.

 

Approfondimenti: , , ,

Argomento: Mac

Commenti (1)

RSS commenti

  1. luca 2 scrive:

    non perche non mi piaccia ma per quel prezzo potrebbero far di meglio quelli dell’apple …voglio dire che niente firewire epoi ci sono in dotazione solo 250 gb disco fisso e solo due per la ram capisco che si possono espandere ma questo porta a un prezzo relativamente molto piu alto!!!!e quest’ultimo gia lo e di suo!!!!!!! no?

Aggiungi un commento