Recensione: Nikon Coolpix P7100

23 novembre 2011 ore 07:30 | di | 14 commenti

Nikon Coolpix 7100

Quando si è dietro l’obiettivo da 10 megapixel della Nikon Coolpix P7100 (€470), è quasi come se si fosse ai comandi di un jet. La fotocamera è disseminata di tasti fisici, che permettono un accesso rapido alle impostazioni manuali. Chi ha una reflex si sentirà come a casa impugnano la Coolpix P7100, che offre una qualità d’immagine elevata e regolazioni avanzate. Poiché la P7100 mette tutti i controlli manuali di fronte al centro, ha una curva di apprendimento più impegnativa. I fotografi alle prime armi potrebbero essere un po’ intimiditi dalla sua vasta gamma di pulsanti e manopole, ma chi ha usato le Nikon DSLR troverà il layout dei tasti molto familiare.

Come la P7000 (€349) che sostituisce, la nuova Nikon Coolpix P7100 ha un sensore CCD 1/1.7-inch, e per certi versi ricorda molto la Canon PowerShot G12 (€415). Entrambe offrono una slitta per il flash, un mirino ottico, un livello elettronico soprannominato “Orizzonte virtuale”, un obiettivo con grandangolo 28 mm e una apertura massima F2.8; il corpo (ingombrante) della Nikon è leggermente più sottile e più leggero rispetto a quello della Canon.

Nikon Coolpix 7100 alto

La P7100 ha un vantaggio per quanto riguarda l’ottica rispetto alla PowerShot G12: il suo obiettivo con zoom ottico 7.1x offre una vasta gamma di zoom, che si estende da 28mm a 200mm. La Coolpix P7100 dispone anche di un mirino ottico superiore, lo zoom non sfora in grandangolo, come accade con quello della G12.

I 17 tasti della Coolpix P7100 forniscono alcune scorciatoie sorprendentemente veloci ai comandi manuali della fotocamera. Tra questi c’è un pulsante one-touch accanto a quello di scatto per le priorità di diaframma e dei tempi, un comando automatico per il blocco dell’esposizione e il blocco della messa a fuoco automatico attuabili con la pressione del pollice, una ghiera personalizzata che consente di passare rapidamente tra diaframma, otturatore, bilanciamento del bianco, impostazioni ISO, impostazioni per la risoluzione dell’immagine, un’istogramma “on-screen” e un selettore di modalità con le impostazioni scelte dall’utente. La P7100 fa grandi foto in modalità Auto, ma si otterrà molto di più sfruttando in profondità le numerose impostazioni manuali.

Nikon Coolpix 7100 retro

Rispetto alla P7000, la Nikon P7100 ha lo stesso ottimo LCD 3″, ma regolabile, il che facilita scattare le foto tenendo la fotocamera in alto, ad esempio, ha una ghiera aggiuntiva frontale per accedere ad alcune impostazioni in modo più rapido, nuovi effetti creativi, è più veloce nell’avvio e nello scatto. Fa il suo debutto anche una nuova modalità HDR, RAW e una innovativo Esposizione Zoom, che crea una sorta di effetto “iperspazio” utilizzando tempi di posa lenti. La tecnica è difficile da tirare fuori manualmente, ma questa è la prima fotocamera che ho visto che automatizza l’effetto.

Nei test per la qualità delle immagini, la P7100 ha spuntato prestazioni superiori rispetto alla Canon G12. Le immagini sono risultate più nitide, la qualità dell’esposizione e la precisione del colore sono equipollenti a quelli della Canon PowerShot G12. Anche per quanto riguarda il rapporto segnale/rumore (SNR), la Coolpix 7100 ha fatto registrare risultati migliori rispetto alla P7000 e la G12 (click sulla foto per vederla ingrandita).

Tuttavia, se avete intenzione di girare molti video, fareste meglio a dirigere il vostro interesse verso un’altra fotocamera: la Coolpix P7100 non eccelle nei test per la qualità video, infatti registra filmati a 720p (30 fotogrammi al secondo). La durata della batteria della fotocamera Nikon è buona, 350 scatti per carica con display LCD acceso.

Nikon Coolpix 7100 macro

Tra le caratteristiche distintive, va evidenziata la modalità macro (click sulla foto a destra per vederla ingrandita), che consente di scattare una foto a 2,5 cm. dal soggetto e ottenere immagini estremamente nitide con profondità di campo. La Coolpix P7100 si comporta anche meglio nella fase di editing “in-camera”: dopo aver scattato una foto, è possibile scegliere di migliorare l’immagine automaticamente con il sistema di controllo della gamma dinamica Active D Lighting, la modalità Ritocco rapido e si possono anche applicare vari filtri. A differenza delle fotocamere concorrenti, la P7100 applica i suoi filtri e l’editing su una copia dell’immagine originale, piuttosto che sovrascrivere l’immagine sorgente. Rispetto alla G12 e alla stessa P7000, lo scatto continuo non è un punto debole.

Considerazioni finali

La Nikon Coolpix P7100 tiene testa alla Canon PowerShot G12 per quanto riguarda i controlli manuali e la qualità delle immagini. Per la maggior parte degli utenti, però, la G12 è più divertente da usare, la qualità dei video è migliore, e l’impressionante facilità d’uso rappresentano un vantaggio, seppur leggero. La Nikon Coolpix P7100 piacerà di più ai fotografi DSLR esperti che sanno come gestire le numerose opzioni manuali.

Punteggio (da 1 a 5): 4.gif
Pro: immagini di elevata qualità con foto molto nitide; mirino ottico; ottima modalità macro; editing in-camera e strumenti per il miglioramento delle foto; Zoom ottico 7,1 x (28mm a 200mm); pulsanti di accesso rapido alle impostazioni manuali.
Contro:la complessità delle regolazioni può scoraggiare gli utenti occasionali; video di qualità deludente; apertura massima di F2.8; un po’ ingombrante.
Prezzo: €470 su Amazon.it (spese di spedizione incluse).
Produttore: Nikon.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: Fotografia

Commenti (14)

RSS commenti

  1. Monster ha detto:

    Un netto miglioramento rispetto alla P7000, ma visto l’ingombro, mi chiedo se non sia meglio una EVIL…

  2. Jena Plissken ha detto:

    come sensore di sicuro…

  3. Carlo ha detto:

    Alla Nikon stanno iniziando a copiare l’interfaccia Canon come disposizione e tipologia di pulsanti! È scandalosamente uguale alla G12.

  4. Gaetano ha detto:

    A guardarle dal vivo la P7100 e la G12 sono davvero troppo grandi… hanno più controlli di una reflex.
    Probabilmente hanno la loro nicchia di mercato, ma una S95 mi sembra molto più attraente.

  5. max ha detto:

    Oggi ho portato a casa la Fuji X10 dopo aver guardato e riguardato sia la P7100 che la G12 di cui invidio però il loro display girevole: del resto non si può avere tutto.

    Per il resto penso che questa fotocamera stia diventando il punto di riferimento per le compatte evolute con questa fascia di prezzo.

    Mi piacerebbe che il bravo Stefano ne facesse una recensione appena possibile.

  6. Gianluca ha detto:

    Secondo me, Nikon ha fatto un buon lavoro con la P7100. Hanno risolto i difetti della P7000 e finalmente hanno capito che aggiungere megapixel in una macchina del genere serve a poco, tranne che far impazzire il processo di gestione dell’immagine.

  7. Francesco ha detto:

    Chissà tra P7100 e fuji X10 chi sia la migliore, sono molto indeciso su quale comprare.
    Sarebbe interessante sapere se qualcuno le ha provate entrambe.
    Comunque, a parte l’estetica, vedremo prossimamente nelle recensioni chi delle due è meglio.

  8. Carlo ha detto:

    Con 300 € in + ho comprato una Nikon 300D di seconda mano con appena 2500 scatti..un affarone…!!!
    Ciao a tutti.

  9. Stefano ha detto:

    Non sarà perfetta ma sicuramente è un buon compromesso tra qualità, dimensioni, controlli vari, ottica, mirino ecc. Peccato nella mancanza di filmati in Full-Hd che ormai anche prodotti ben più economici sono in grado di registrare. E per quelli che dicono che è meglio comprare una Evil che è più piccola. Ma dove? E gli accessori dove li mettiamo? Con un’ottica 28-200, il mirino e il flash montati a parte, a quel punto direi che la bella Evil è lievitata di molto forse più della Nikon. Ribadisco Nikon come tuttofare è un buon compromesso peccato per i Video non Full-Hd.

  10. Stefano ha detto:

    Per le mie esigenze era quasi perfetta la Canon G12 se avesse avuto un’ottica più spinta tipo 28-200 di Nikon. A quel punto, sperando nei nuovi prodotti, ho atteso l’uscita sia di Canon G13, sostituita poi con la Canon G1X, che di Nikon P7100 a cui trovo che manchino solo i video in Full-Hd. Ad oggi non riesco ancora a decidermi e sto valutando anche la Fujifilm XS1 che trovo completa di tutto ciò che vorrei ma purtroppo con ingombri da Reflex.
    Con l’aggiornamento del firmware la Nikon P7100 potrà registrare video in Full-Hd???

  11. Alex ha detto:

    Ho acquistato la P7100. Ottima macchina che in piccolo calca la grandezza della D700, che possiedo. Per cui come comandi mi trovo molto bene. Qualita foto soddisfacente, Video scarsi in HD sembra che il processore fatichi e si evidenzia un scarsa fluidità del video. Pensavo fosse un difetto della macchina. Il rivenditore me l’ha cambiata ma questo difetto rimane, anche dopo tentativi vari in condizioni di luce diverse, diverse sdhc, diverse impostazioni. Non è molto evidente ma chi è attento lo nota. Scompare nei video in vga.

  12. luciano ha detto:

    Leggevo questo commento, considerando che sto per acquistare una fotocamera bridge, ma sono molto propenso ad acquistare una Canon G1X , che quando è stata fatta questa recensione forse non c’era ancora.

  13. roberto ha detto:

    volevo acquistare una nikon P7100 da utilizzare per riprese sub… considerando la mia priorità di effettuare per lo più video con colori i più reali possibili,sono rimasto molto perplesso nel leggere il commento di Alex riguardo la qualità proprio del video…non sono più molto sicuro di indirizzare la mia scelta verso questa fotocamera… grazie a tutti per qualche consiglio in merito.
    il mio budget di spesa sarebbe indicativamente intorno ai 1000 euro…

  14. Angelo ha detto:

    In risposta a tutti coloro che cercano qualità video in questa fotocamera.
    Sono d’ accordo che una fotocamera debba essere versatile etc … ma rimane pur sempre una fotocamera e come tale dev’ essere considerata, quindi per chi ha necessità di usarla in ambito video si comprasse una videocamera.

Aggiungi un commento