Recensione: Apple EarPods

18 ottobre 2012 ore 07:57 | di | 20 commenti

Dopo 11 anni, Apple ha completamente ridisegnato gli auricolari bianchi che venivano forniti con tutti gli iPod, iPad e iPhone. Anche senza ricorrere al design intra-auricolari, le nuove “cuffiette” garantiscono una buona qualità del suono e sono confortevoli da indossare.

È necessaria una premessa: l’obiettivo di Apple non è quello di fornire un paio di auricolari in grado di competere con quelli prodotti da AKG, Sennheiser o Shure. Quindi la domanda è: le cuffie EarPods sono abbastanza buone da non sentire il bisogno di acquistare un’altro paio  di produttori terzi immediatamente? E se si rompono quelle che si hanno già o si ha bisogno di un’altra coppia di auricolari, vale la pena acquistare le EarPods?

Earpods hero Per molti, ma non per tutti

Le EarPods sono interamente di plastica bianca ed hanno un design personalizzato dovuto alla particolare forma degli auricolari. Apple sostiene che il fattore determinante per la qualità dell’audio che esce da un altoparlante è il movimento del diaframma, che sugli EarPods è realizzato con materiali sia rigidi sia flessibili, in modo da ridurre al minimo la perdita sonora e ottimizzare l’audio in uscita. In più, sono state aggiunte una serie di prese d’aria acustiche nello stelo di ogni EarPod per migliorare i bassi. Pochi centimetri più in basso, ci sono i controlli multifunzione per rispondere ad una telefonata e gestire la riproduzione e il volume della musica, che funzionano con tutti gli iPhone.

Apple EarPods

Le EarPods sono compatibili con qualsiasi dispositivo con un jack da 3,5 mm per cuffie, compresi tutti gli iPad, iPod e iPhone, ma Apple precisa che su alcuni modelli potrebbero non funzionare i pulsanti per la regolazione del volume. Apple ha anche risolto il problema del groviglio dei fili degli auricolari fornendo un avvolgi-EarPods di plastica, che all’inizio richiede un po’ di pratica  per utilizzarlo, ma è un tocco di classe e infinitamente preferibile a districare ogni giorno le cuffiette in metropolitana.

Gli auricolari EarPods non cadono dalle orecchie, almeno nel mio caso. Non tutti hanno avuto lo stesso problema con le precedenti cuffiette, ma per qualche motivo a me si sfilava sempre l’auricolare di destra. Le EarPods sono le prime cuffie interamente di plastica che non cadono, grazie alla forma a goccia degli auricolari che entrano e si adattano più in profondità nell’orecchio. Detto questo, gli auricolari EarPods sono ancora ben lungi dall’essere perfetti. Infatti, anche se si tratta di un “test estremo”, durante il mio allenamento giornaliero di 45 minuti di corsa, in un paio di occasioni un auricolare si è sfilato dall’orecchio.

In generale, le cuffie EarPods si adattano sicuramente meglio all’orecchio rispetto al modello precedente, e probabilmente la maggior parte di voi arriverà alla stessa conclusione.

Prestazioni

Il punto debole dei precedenti auricolari erano i bassi, quasi inesistenti o nel migliore dei casi risultavano un po’ poveri, fangosi e privi di dettaglio. Ho provato gli auricolari EarPods con una serie di brani rock (Muse), rock classico (Aerosmith) e l’abum “Masterizzato per iTunes” Strangeland dei Keane, e i bassi sono risultati più puliti, con toni distinti, anche se è ancora un po’ fangosi e poco definiti. Le cuffie EarPods sembrano quasi tentare di compensare la mancanza di qualità dei bassi con la quantità dei bassi.

Per chi ascolta musica Hip hop, rap, elettronica, per non parlare degli amanti della musica classica, nonostante tutti i miglioramenti dei bassi dei nuovi auricolari Apple, la scelta migliore rimane un paio di cuffie intra-auricolari.

Le frequenze dei medi traggono grandi vantaggi dal miglioramento della qualità dei bassi, anche se la chiarezza non è eccezionale. Gli alti sono il punto di forza delle EarPods: suono chiaro e naturale, senza quell’effetto metallico che invece contraddistingueva il modello precedete.

Come anticipato, gli auricolari EarPods sono progettati in modo tale che entrano più in profondità nell’orecchio, e quindi il suono viene guidato più direttamente nel canale uditivo, offrendo anche un po’ di più d’isolamento dai rumori esterni e garantendo meno dispersione. Tuttavia, quando si tratta di isolamento e dispersione del suono, nulla è meglio delle cuffie intra-auricolari, che formano un sigillo acustico nell’orecchio.

Apple EarPods telecomando Microfono

Il microfono/telecomando che si trova lungo il filo dell’auricolare di destra, è leggermente più grande di quello dei precedenti auricolari. I pulsanti sono più grandi e quindi anche più facili da premere. Le tre sezioni del telecomando sono facili da distinguere al tatto, e questo è probabilmente il migliore telecomando che ho usato.

Il microfono, inoltre, è migliorato rispetto a quello delle precedenti cuffiette Apple. Ho effettuato varie telefonate, e il microfono EarPods ha restituito un suono più fluido e naturale, senza sacrificare la chiarezza, mentre l’audio del microfono dei vecchi auricolari Apple era un po’ troppo forte, poco naturale.

Sul lato sinistro del cavo c’è un cursore, che, proprio come quello sulle precedenti cuffie e le In-Ear 3.5 di Apple, può essere utilizzato per regolare la divisione tra i due cavi.

Conclusioni

Le cuffie EarPods non sono perfette, sono incluse con il nuovo iPhone 5 5.png e in altri prodotti Apple, per €29 si può considerarle abbastanza a buon mercato, sicuramente il rapporto qualità/prezzo è buono e vale la pena acquistarle per sostituire il vecchio modello, considerando anche che il microfono/telecomando è eccellente.

Ci sono numerose altre cuffie che offrono una migliore risposta dei bassi e dei medi, ma è anche vero che costano mediamente il doppio.

Punteggio: 3.5
Pro: buon rapporto prezzo/qualità; buona qualità dei bassi considerato che non sono cuffie intra-auricolari; economiche; è incluso un avvolgicavo.
Contro: il design non si adatta a tutte le orecchie.
Compatibilità: qualsiasi dispositivo con jack 3,5 mm.
Prezzo: €29, disponibile su Apple Store.
Produttore: Apple.

Approfondimenti: , , , ,

Argomento: iOS

Commenti (20)

RSS commenti

  1. Jena Plissken ha detto:

    Gli auricolari del mio iPhone 4 sono oramai da sostituire, stavo valutando di acquistare gli EarPods. Anch’io mi faccio jogging, e quelli vecchi con una certa frequenza si sfilavano. Volevo sapere se consiglieresti gli EarPods per l’attività fisica.

    • Stefano Donadio ha detto:

      La nuova forma degli auricolari EarPods aiuta sicuramente ad evitare che si sfilino. Anche se è soggettivo, in generale per l’attività fisica intensa sicuramente sono più indicati quelli intra-auricolari.

  2. Andrea ha detto:

    Ho preso l’iPhone 5 e devo dire che la qualità audio delle nuove EarPods è molto buona, non aspettativi miracoli rispetto alla versione precedente, ma forse era difficile farli per un paio di cuffie in dotazione con un telefono.
    Personalmente credo siano il migliori auricolari telefonici che a ho avuto modo di provare fino ad oggi.

  3. Alan ha detto:

    La custodia dal design minimale che consente di riporre sempre in maniera ordinata le EarPods e di potarle comodamente in tasca evitando attorcigliamenti vari è veramente un gadget utilissimo!

  4. Pismo ha detto:

    Ho preso le EarPods presso l’Apple Store di Roma Est, e le ho provate a lungo prima di acquistatele. La qualità del suono è ottima, sembra davvero di avere un audio in dolby. Le ho testate con i vari generi musicali da me preferiti, in particolare prog rock e prog metal, oltre a musica ambient e devo dire che si è rapiti e circondati dal suono.

  5. Kuma ha detto:

    Si possono invertire gli auricolari tra loro? Di solito metto quello di destra nell’orecchio sinistro per poter meglio utilizzare i comandi con la mano sinistra.

  6. raffaele ha detto:

    Io le ho trovate veramente ottime! Da 4 ragnetti pieni. Non mi cadono mai, qualità del suono ottima, non c’è proprio paragone con le precedenti, che in soli 2 anni mi sono durate la media di 7 mesi, tant’è che le ho dovute ricomprare per poi ributtarle. Il materiale con cui erano fatte si “cuoceva” nel tempo (io ci lavoro col telefono e gli auricolari sono fondamentali per me, li uso tantissimo ogni giorno) e si annodava moltissimo, con queste no! È leggermente più rigido forse, non saprei come descriverlo ma penso renda l’idea. Un prodotto ottimo secondo me visto il prezzo e il salto di qualità rispetto al modello precedente.

  7. AdiMercury ha detto:

    Grazie Stefano aspettavo la tua recensione! Appena ne ho l’occasione (=futura rottura delle attuali Panasonic in-ear da 20€ che mi stanno durando davvero un sacco!) le proverò 🙂

  8. Gabriele ha detto:

    Gentilissimi, da utente apple sono contento della qualità delle nuove cuffie.

    Da fonico vi dico che la risposta in frequenza è buona la resa dinamica è migliorata così come la risposta dei bassi. Il livello di dettaglio è buono considerando che non sono intra-auricolari veri e propri.

    Detto questo volevo sottolineare un fattore importante nelle vostre considerazioni: MAI paragonare un in-ear con una cuffia standard. Se volete fare un paragone dovete fare un ascolto in una stanza trattata per attutire le differenze tra i due tipi di modello e individuare la “bontà” dei device… detto questo stiamo parlando di dispositivi da battaglia… meglio non fargli troppo le pulci… altrimenti andiamo tutti a comprare le GRADO!!!!

  9. stefano ha detto:

    scusa l’ignoranza stefano, cosa sono gli “intra-auricolari”?
    mi fai l’esempio di un modello?
    grazie e ciao 😉

  10. Pondopapy ha detto:

    Se compro un iPhone 4S nuovo quali auricolari sono inclusi? Questi o quelli vecchi?

  11. borrillo ha detto:

    Le mie vecchie cuffie in-ear sfrecciano un po per via del sudore durante lo sport, e quindi ho deciso di comprare queste. Le uso da quando sono uscite e sono davvero comode,ma non molto adatte allo sport perchéscivolano via facilmente,sono più adatte le in-ear. Ma le earpods le si possono usare nello svolgere quotidiano. Non mi intendo di audio ma per me si sente molto bene. Fantastica l’idea della custodia,anche sé ad oggi ancora non ho capito come avvolgerle come appena aperte. Quindi per lo sport non sono tanto indicate perché scivolano via prima o poi,meglio le in-ear,ma per un uso quotidiano sono ottime e non danno quel fastidio dopo un po come le vecchie cuffie. I pulsanti su dispositivi non apple non sempre funzionano, su android non si può controllare il volume ma si può mettere in pausa e andare avanti, nelle chiamate sì sente bene e su alcuni telefoni si può rispondere e terminare la chiamata,non ho capito se dipende dal player o dal telefono stesso. Sugli iPod funzionano alla grande….acquisto consigliato

  12. Mario ha detto:

    Tante chiacchiere inutili se mancano i dati tecnici sulla risposta in frequenza ed il guadagno. Bassi più corposi non è una specifica tecnica ma una presa in giro

    • Andrea ha detto:

      “Bassi più corposi non è una specifica tecnica ma” il parere di chi ha recensito questi auricolari, che come ha sottolineato il fonico Gabriele poco più su, sono sempre “dispositivi da battaglia”.

  13. Drahen ha detto:

    Trovo davvero assurdo che, visto,il costo del prodotto (iPhone 5) non ci sia la possibilità di scelta per gli earpods (cioè il microfono a sx e non a dx)!!! Assurdo! Io adoro Apple ed ho quasi tutti prodotti loro, ma questa mancanza è disdicevole!! In più, ho fatto questo tipo di recensione giorni fa sul sito e ancora non è visibile!!! Grande pecca, assolutamente grande pecca!

Aggiungi un commento