Quando il Mac risulta lento

25 febbraio 2013 ore 12:18 | di | 19 commenti

Beachball Spinning of DeathA volte, il comportamento anomalo di una singola applicazione può rallentare l’intero Mac, il cursore del mouse si trasforma nel famigerato “pallone da spiaggia della morte” (Beachball Spinning of Death) che sta ad indicare che il computer non è bloccato, ma il processore (CPU) sta “pensando”.

Tuttavia, non sempre è possibile individuare l’applicazione responsabile del rallentamento, magari perché si hanno più software aperti contemporaneamente. In questo caso è possibile utilizzare Monitoraggio Attività, una applicazione di “mamma Apple” che si trova nella cartella Applicazioni/Utility.

Monitoraggio Attività mostra tutte le applicazioni e i processi in esecuzione sul proprio Mac. Per scoprire quale applicazione sta rallentando il Mac, cliccate sulla colonna “%CPU”. Potrebbe essere necessario fare click due volte per visualizzare i processi che utilizzano di più il processore dall’alto al basso alto.

Monitoraggio attivita

Monitoraggio Attività elenca tutte le applicazioni che stanno impegnano il processore del Mac, per alcune la percentuale sarà molto bassa, per altre un po’ più alta e questo è normale, quindi non c’è da preoccuparsi. Quello che bisogna cercare è un applicazione che sta utilizzando più CPU di quanto dovrebbe, e per troppo tempo.

Ad esempio, se il Mac è troppo lento, e iTunes è in cima alla lista con il 90% o più di utilizzo della CPU, è una buona idea chiudere l’applicazione per vedere se il Mac torna a funzionare come dovrebbe.

Per uscire da un processo, evidenziatelo con un click, quindi premete sul pulsante “Esci dal processo”. Una nuova finestra di dialogo vi chiederà se preferite effettuare una “Uscita forzata” o uscire dall’applicazione. La prima opzione è un po’ più rischiosa perché se il documento dell’applicazione contiene modifiche non salvate, come, per esempio, un file di Word, queste andranno perdute. Nella maggior parte dei casi preferisco utilizzare Uscita Forzata perché termina immediatamente il processo.

Se dopo l’uscita forzata, il Mac riacquista la sua consueta velocità, allora bisogna capire cose rallentava l’applicazione appena chiusa, magari il file a cui si stava lavorando è corrotto. Se non è possibile ripristinare il documento originale dal backup di Time Machine, si può provare ad aprilo con un altro software e verificare se il problema si ripresenta.

Nella speciale sezione Risoluzione problemi Mac di SPIDER-MAC trovate tutte le risposte per risolvere i piccoli e grandi inconvenienti a cui qualche volta si va incontro con il Mac.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: Mac

Commenti (19)

RSS commenti

  1. Alessandro ha detto:

    Io ho un problema simile: il mio iMac è lento ad avviarsi, mentre nell’uso normale è veloce come sempre. Da che cosa potrebbe dipendere?

    • Stefano Donadio ha detto:

      Quando il Mac si avvia lentamente, le cause potrebbero essere diverse, trovi tutto spiegato in quest’altro articolo Quando il Mac si avvia lentamente.

    • Salvo ha detto:

      Magari hai troppe applicazioni che si avviano al Login. Apri Preferenze di Sistema e poi vai in Sistema/Utenti e Gruppi. Nella colonna di destra, clicca sul Nome utente dell’amministratore (dovrebbe essere il tuo, ma magari hai il mac configurato per più utenti) e vai sulla scheda “Elementi Login”. Controlla quate applicazioni si avviano ad ogni boot del tuo mac in quella lista, magari molte si avviano per default dopo la prima installazione e a te non servono. Elimina da quella lista quelle che ti servono, ed eventualmente aggiungi quelle che ti servono con i segni “+” e “-“.

  2. iValerio ha detto:

    C’è un sistema per monitorare l’attività della CPU, magari proprio da Monitoraggio Attività?

  3. MarcoBischero ha detto:

    Ragazzi io invece ho controllato Monitoraggio Attività quando il mac mi si pianta e ho un processo che si succhia tutta la CPU ed è helpd. Ho cercato un po’ in giro e ho visto che è il processo per l’indicizzazione di Spotlight. Però visto che non voglio disattivarlo (spotlight intendo) come posso risolvere?

    • Salvo ha detto:

      Dovresti andare in preferenze di sistema/spootlight e nella scheda “Risultati della Ricerca” togli la spunta sugli elementi che non ti interessa che vengano indicizzati. Nel caso tu abbia degli Hard DIsk esterni connessi al tuo Mac (Per esempio quello che potresti usare per il backup di TimeMachine), sempre in Spootlight spostati sulla cheda “Privacy” ed inserisci con il tasto “+” i dischi esterni e/o le cartelle che non vuoi che vengano indicizzate. Questo libera di un bel pò il carico di lavoro di Spootlight!

  4. Gualto ha detto:

    Buongiorno, io ho un problema similare con cpu e ram (soprattutto quest’ultima), che si presenta spesso soprattutto nella navigazione (il monitoraggio mostra una utilizzo anche di 5 e rotti gb di ram utilizzati da safari per “contenuti multimediali”), come da te consigliato chiudendo i processi dal monitoraggio tutto torna alla normalità, ma non riesco a trovare una soluzione definitiva (non ho ne adobe ne java). Grazie per le ottime tip di ogni giorno.

  5. stefano ha detto:

    io da quando ho disinstallato Java, come hai consigliato, ho il mac che si impalla (rotellina arcobaleno che gira) ogni volta che vado su facebook con Safari
    Non riesco neppure a fare uscita forzata, perché il mac non risponde
    ho provato anche a usare user agent per iPad, ma niente, il mac si impalla sempre, e dopo quando finalmente riesco a chiudere Safari non risponde neppure il Finder o altre applicazioni
    cosa mi consigli?
    ciao e grazie

  6. archiformz ha detto:

    ho avuto lo stesso problema anch’io. ma perché succede?

  7. Oceanoprofondo7 ha detto:

    Ciao Stefano,il mbp della mia ragazza va lentissimo,sopratutto con safari.e’ il modello del 2008 pre-unibody,gli ho fatto metter snow Leopard,ma appena apre safari diventa un sasso…non so se sia problema di RAM ( lei ha 2 gb,mi han detto che fino a 6 la regge,io vorrei provare con 4 ),o se convenga un SSD ( non saprei quale ),ma vorremmo solo renderlo più reattivo per farlo andare ancora un paio di anni
    Grazie

  8. Stefano Donadio ha detto:

    Ciao, 2GB di RAM sono un po’ pochini, io aggiungerei almeno 4GB di RAM, prendila da Crucial (ottimo rapporto qualità prezzo), e se non sei soddisfatto delle prestazioni, allora valuta di installare un SSD Samsung 840 con la capacità di archiviazione che ti occorre click qui.

  9. Stefano ha detto:

    Da qualche tempo al mio MacBook Pro metà 2008 partono le ventole in quarta ad ogni visualizzazione di video in rete. Come era lecito aspettarsi è lo shockwave flash che manda la Cpu a 100 %. Non capisco come mai. Prima non lo faceva.

Aggiungi un commento