iPhone 5s: l’unboxing di SPIDER-MAC

25 settembre 2013 ore 07:57 | di | 14 commenti

IPhone 5 s unboxing

SPIDER-MAC è venuto in possesso del nuovo iPhone 5s 4.5, non ancora commercializzato in Italia. Ancora qualche giorno di test e verifiche e sarà pubblicata una approfondita recensione per illustrare i molti pregi e i pochi difetti dello smartphone top di gamma di Apple. Nell’attesa, potete gustarvi il video dell’unboxing (spacchettamento), si tratta del modello “silver”.

Esteticamente il nuovo iPhone 5s è identico al modello precedente, dal quale si differenzia solo per qualche dettaglio, come il nuovo tasto Home sotto il quale si cela il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali.

Come si dice in questi casi, le novità più importanti sono tutte “sotto il cofano”: nuovo processore A7 con architettura a 64 bit, quest’ultima una novità assoluta per gli smartphone; sensore più grande per la macchina fotografica integrata che aumenta la qualità delle immagini in condizioni di scarsa luminosità e diminuisce il rumore video; e doppio flash LED.

Per quanto riguarda il processore, l’A7 integra un coprocessore, nome in codice M7, che ha il compito di tracciare i movimenti dell’utente, gestendo i dati in arrivo dai sensori presenti su iPhone.

Grazie al nuovo processore  iPhone 5s consente prestazioni superiori in fase di calcolo e grafica rispetto all’iPhone 5, il doppio secondo Apple. Inoltre, i giochi ottimizzati per l’architettura a 64 bit (al momento l’unico e Infinity Blade III), iPhone 5 che supporta OpenGL ES 3.0, garantisce un livello di dettaglio grafico ed effetti che non hanno nulla da invidiare ai videogame per Mac, PC e console.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: iOS

Commenti (14)

RSS commenti

  1. ilfolle scrive:

    il telefono è spettacolare, lo trovo bellissimo ed elegantissimo… costa caro, ma si sa… tutte le cose belle e ben fatte costano.

  2. MudRacing scrive:

    Stefano, ho sentito in televisione che il riconoscimento di impronte digitale è facilmente craccabile con una fotocopia dell’impronta digitale, ne sai qualcosa? (Versione Francese?)

    • Occorrono 30-40 ore e un’attrezzatura costosa. La foto dell’impronta dev’essere almeno a 2400 dpi e PERFETTA. Contando il fatto che il calco deve comunque essere trattato, è molto improbabile che sarà usato per noi utenti comuni, anche perché l’iPhone si può bloccare in remoto se lo rubano. È molto più semplice costringerti a sbloccarlo con la forza o sbirciare il codice numerico 🙂

  3. gomitolo scrive:

    “facilmente con una fotocopia dell’impronta”…mi sembra un ossimoro…chi ti fa una fotocopia dell’impronta?…da dove prendi l’impronta?…roba da CSI.

  4. morenson scrive:

    complimenti per la qualita del video, davvero ben montato, bravissimo 🙂

  5. alefus82 scrive:

    video in stile iOS7… grande…

  6. Roberto scrive:

    Complimenti bel montaggio! Per curiosità quale software hai utilizzato?

  7. Stefano Donadio scrive:

    In FCP X esporta nel formato Apple Devices 1080p e seleziona in settings “better quality”.
    Otterrai un file H264 che soddisfa i requisiti richiesti da YouTube.

  8. Pondopapy scrive:

    Video molto elegante

Aggiungi un commento