Recensione: iPad Air, il computer per le masse, e l’upgrade per l’utente evoluto dell’iPad mini

11 novembre 2013 ore 17:25 | di | 17 commenti

L’iPad mini 4 5 è in grado di fare le stesse cose dell’iPad con display da 9,7”, e in più offre una una funzione-killer: l’estrema portabilità grazie ai suoi 308 grammi di peso.

L’anno scorso, ho regalato un iPad mini a mio fratello, perennemente in “lotta” contro il peso della sua borsa di lavoro piena di strumenti (è un dentista ortodonzista), e che cercava una alternativa più leggera al suo pur “peso piuma” MacBook Air 13 pollici.

iPad: il computer per le masse

Grazie all’ottima app DentalWave (€15), che offre ad un dentista tutto ciò che serve per gestire i pazienti e le rispettive cartelle cliniche, l’iPad mini si è trasformato in un formidabile strumento di lavoro. La cosa non deve sorprendere più di tanto perché i tablet oramai sono in grado di assolvere a tutte quelle funzioni che prima erano una prerogativa del PC-Windows “base”. Anche se mio fratello è un medico specialistico, il computer gli serve “solo” per scrivere prognosi, ricette, relazioni; inviare e-mail; catalogare le foto scattate ai pazienti prima, durante e dopo la cura; visualizzare radiografie e tenere un archivio degli studi in cui lavora; oltre a una serie di attività extra professionali, come navigare su internet, consultare Facebook e giocare a qualche videogame, cioè tutte cose che si possono fare con un iPad mini grazie anche alle numerose app disponibili sull’App Store.

iPad Air: l’upgrade per l’utente evoluto dell’iPad mini

Alcune settimane fa, sebbene molto soddisfatto, mio fratello mi ha chiesto se esisteva una via di mezzo tra l’iPad mini e l’iPad. Le sue esigenze sono cambiate quando ha deciso di trasformare gli abbonamenti cartacei di riviste mediche e giornali nelle più pratiche ed economiche versioni digitali ed ha constatato che il display da 7,9 pollici dell’iPad mini poco si adatta per questo tipo di letture, è “scomodo” per usare le sue stesse parole perché costringe a continue zumate per ingrandire e rimpicciolire il testo.

Una via di mezzo tra l’iPad mini e l’iPad esiste, si chiama iPad Air.

Anche se l’iPad Air non è leggero come l’aria, è sensibilmente meno pesante: pesa 469 grammi, cioè è il 28% più leggero rispetto al suo predecessore, è il 20% più sottile, ed ha il 24% in meno di volume se confrontato con l’iPad di quarta generazione. In pratica grazie all’Air, l’iPad da 9,7” è diventato più portabile riducendo notevolmente il gap in questo campo con l’iPad mini. Naturalmente, con i suoi soli 308 grammi, l’iPad mini è imbattibile se si desidera leggere a lungo tenendo il tablet con tre dita come si farebbe con un libro cartaceo.

IPad iPad Air iPad mini dimensioni

Il caso di mio fratello si adatta perfettamente anche per tutti quei professionisti che non hanno bisogno di applicazioni potenti per l’elaborazione di immagini, la progettazione CAD, per creare fogli di calcolo complessi e tutte quelle attività creative che richiedono una notevole potenza di calcolo.

Ma, se l’iPad Air e l’iPad mini si possono considerare a pieno titolo i nuovi computer per le masse, l’Air è destinato all’utente che ha deciso di sfruttare in pieno la svolta digitale di questi ultimi anni.

Per quanto io stesso sia innamorato della portabilità dell’iPad mini, preferisco l’iPad Air per leggere la mia sterminata libreria di fumetti digitalizzati, il National Geographic, Quattroruote e altre riviste che ogni giorno occupano parte del mio tempo libero.

Fumetto

Inoltre, se la vostra l’attività principale è scrivere testi, lo schermo più grande dell’iPad Air insieme alla più ampia tastiera software sono in grado di rimpiazzare senza troppi rimpianti il monitor e la tastiera di un “PC base”, cosa che non può fare invece l’iPad mini che è più indicato a chi scrive occasionalmente e-mail o testi non troppo lunghi, come ad esempio lettere o piccoli relazioni.

Un iPad mini gigante

L’iPad Air o se preferite l’iPad 5° generazione rappresenta un punto di svolta nel design del tablet da 9,7 pollici di Apple. Infatti non ha più il consueto fattore di forma dei modelli che lo hanno preceduto, ma assomiglia decisamente ad un iPad mini, solo in versione gigante.

Per la prima volta, la cornice che circonda il display, che serve per appoggiare le dita, è più sottile, soprattutto sui lati sinistro e destro, gli angoli sono smussati e perfino i pulsanti per il volume e il mute/blocco schermo sono quelli dell’iPad mini (nella foto, l’iPad Air è quello sotto).

Novità sotto il cofano

Le altre novità dell’Air sono rappresentate dal processore A7 e dal co-processore M7, a cui è stato affidato il compito di controllare i vari sensori del dispositivo (accelerometro, bussola e giroscopio) lasciando così il processore principale ad altri compiti “più importanti” a tutto vantaggio delle prestazioni. Come per l’iPhone 5s 4 51, anche l’Air ha una architettura 64 bit che, se non nell’immediato, nel medio termine porterà nei vantaggi notevoli soprattutto per quanto riguarda l’aspetto videoludico.

Foto e video

Anche se “la migliore macchina fotografica è quella che si ha in tasca”, l’iPad per via delle sue dimensioni non è sicuramente il dispositivo adatto per scattare fotografie e registrare video, soprattutto in condizioni di scarsa luminosità dal momento che non è dotato di flash.

La qualità delle fotocamera da 5 megapixel sul retro è paragonabile a quella dell’iPhone 4s, mentre quella anteriore da 1.2MP è in grado di garantire videoconferenze nitide e fluide.

Benchmark

Per verificare la velocità dell’iPad Air sono stati effettuati alcuni test con Geekbench, dai quali è emerso che al momento è il dispositivo iOS più veloce in commercio, anche rispetto all’iPhone 5s 4.51.png, probabilmente grazie alla batteria più grande e forse alla sua maggiore capacità di dissipare il calore. Da notare, che l’Air è stato quasi due volte più veloce del modello precedente.

Il test SunSpider è servito per verificare la velocità di rendering XHTML e CSS di Safari mobile sui vari dispositivi.

Benchmark iPad Air

Batteria

Per verificare l’autonomia delle batteria dell’iPad Air è stato riprodotto ciclicamente un film fino allo spegnimento impostando la luminosità e il volume a metà.

Test Batteria iPad Air

App iLife e iWork gratuite

Con una mossa a sorpresa, Apple ha deciso di rendere gratuite le app che compongo la suite iLife (iPhoto, iMovie e GarageBand) e iWork (Pages, Keynote e Numbers), l’antagonista di Office per i dispositivi mobile che utilizzano Windows 8 di Microsoft.

Tre motivi per ignorare i tablet Android

1. App

Il valore aggiunto sono sicuramente le app appositamente ottimizzate per l’iPad: oltre 475.000. Naturalmente, non significa che tutte sono di ottima qualità o utili, ma non è difficile trovare quelle che fanno al proprio caso. Lo stesso non si può dire per i tablet Android, per i quali ci sono solo poche decine di app ottimizzate, le altre sono per smartphone che sul un display da 10” si vedono “allargate”.

2. Aggiornamenti sistema operativo

Un problema comune a qualsiasi dispositivo Android riguarda gli aggiornamenti del sistema operativo che sono rilasciati con una lentezza esasperante, e non sempre sono compatibili con tutti i dispositivi anche se recenti. Il problema dipende dal fatto che Google invia il suo OS ai produttori di tablet e ai gestori, che poi devono sviluppare una versione ottimizzata per i propri dispositivi, mentre iOS è ottimizzato da Apple per tutti gli iPad (e iPhone), salvo i dispositivi più vecchi di tre anni.

3. Assistenza tecnica

Indipendentemente se comprerete l’iPad Air come primo PC o come secondo computer per via della sua portabilità, una cosa è certo: non potete permettere che la vostra attività si fermi per via di un guasto. Con Apple, non c’è neppure bisogno di recarsi presso un negozio al dettaglio o rivenditore autorizzato, si può ottenere il ritiro e la sostituzione del proprio iPad guasto in un paio i giorni con una semplice telefonata. Se poi andate di fretta, recandovi presso l’Apple Store più vicino a voi, potrete ottenere la sostituzione immediatamente. E se l’iPad è fuori garanzia o si è danneggiato per un urto accidentale, è possibile ottenerne uno nuovo ad un prezzo che varia a seconda del modello.

Nessun altro produttore di tablet è in grado di offrire una assistenza tecnica così rapida ed efficiente.

Considerazioni finali

La notevole riduzione di peso e del volume, rendono l’iPad Air il perfetto computer per le masse, soprattutto per chi passa la maggior parte del tempo ad elaborare testi e leggere riviste, fumetti e giornali.

L’Air è anche il naturale upgrade per gli utenti dell’iPad mini che hanno deciso di passare all’edicola digitale.

Punteggio (da 1 a 5): 4 5
Pro: più leggero e meno ingombrante; 10 ore di autonomia della batteria; il doppio più veloce dell’iPad 4; app iLife e iWork incluse gratuitamente.
Contro: non è così leggero per poterlo tenere al lungo con una sola mano.
Prezzo: si può scegliere tra due modelli, solo Wi-Fi e Wi-Fi + Cellular tutti disponibili su Apple Store con incisione e spedizione gratuita
– solo Wi-Fi €479 (16GB), €569 (32GB), €659 (64GB) e €749 (128GB);
– Wi-Fi + Cellular €599 (16GB), €689 (32GB), €779 (64GB) e €869 (128GB).
Produttore: Apple.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: iOS

Commenti (17)

RSS commenti

  1. Franco ha detto:

    Sono iscritto al primo anno d’Università, ho un iMac e mi occorrerebbe non un portatile con un MacBook, ma un iPad per prendere appunti durante le lezioni in aula. Secondo voi nel mio caso sarebbe più indicato l’iPad mini o l’iPad Air? Grazie.

  2. Paolo ha detto:

    Sono andato proprio oggi a provarlo a NotaCatenaDiElettronica per saggiarne la portabilità e quindi verificarne soprattutto il peso.

    Purtroppo NotaCatenaDiElettronica collega l’iPad Air ad un sistema di cavo antifurto + specie di ventosa + basetta che quando sollevi l’iPad Air sembra di stare in palestra a fare body buiding.

    DEI GENI…

  3. Luca ha detto:

    Avevo un ipad2 poi sono passato al mini e da 10 giorni ho il nuovo iPad air….devo dire che mi trovo molto molto bene sia dal punto di vista della portatilita(lavoro tutto il giorno fuori ufficio) che delle prestazioni. Ottimo lo schermo, la reattività e la durata della batteria che si nota immediatamente. Sono veramente soddisfatto

  4. alystin71Max ha detto:

    Ho appena preso un iPad air. E’ un altro pianeta rispetto il mio vecchio ma ancora validissimo iPad 2. Però ho notato che pages, Keynote e iMovie sono a pagamento….

  5. Guido ha detto:

    Domanda: dov’è che acquisti i fumetti in digitale? O li digitalizzi tu?

  6. Ines Stente ha detto:

    che programma usi per leggere i fumetti cbr cbz scannerizzati?

    grazie

  7. Antonio ha detto:

    che mi dite di Crash/Low memory almeno una volta al giorno, pare siano diffusi tra gli utilizzatori di Air. I tentativi fatti per ovviare non hanno prodotto risultati. Ditemi che non ho preso una bella sola (come si dice a roma) 🙁

  8. Pondopapy ha detto:

    Oggi ho problemi a scaricare nuove app, non me lo ladvia fare.

    Inoltre il mio Air soffre di tutti i problemi di questo video: anche i vostri?
    http://youtu.be/vy4p2HPX384

Aggiungi un commento