OS X Mavericks: due sistemi per individuare le applicazioni che utilizzano più energia

22 marzo 2014 ore 13:30 | di | 0 commenti

OS X Mavericks include una serie di tecnologie per ottimizzare al massimo il consumo della batteria sui MacBook e MacBook Pro, in più offre due sistemi che consentono di sapere quali applicazioni stanno utilizzando più energia.

Del primo ve ne ho già parlato in un precedente articolo: è sufficiente ciccare sull’icona della batteria nella barra dei menu del Finder per visualizzare il relativo menu a tendina, e dopo qualche istante di attesa la voce “Raccolgo informazioni sull’utilizzo di energia” si trasformerà in un elenco di applicazioni che “utilizzano energia significativa”, e quindi regolarsi di conseguenza.

L’altro sistema è lanciare l’applicazione Monitoraggio Attività (si trova in Applicazioni/Utility), che oltre a consentire di visualizzare informazioni importanti sul proprio Mac, mostra un elenco di applicazioni che stanno drenante preziosa energia dalla batteria del portatile. 

Una volta che Monitoraggio Attività è aperto, è possibile selezionare la sezione “Energia” per visualizzare la quantità di energia che viene consumata dalle applicazioni aperte e dai vari processi in background. È quindi possibile ordinare questo elenco cliccando su “Impatto energetico”. Il numero in questa colonna rappresenta l’energia che attualmente viene utilizzato da singoli processi, più è alto il numero e maggiore è la potenza assorbita.

Monitoraggio attivita consumo energetico

Inoltre, la colonna “Impatto energetico medio” mostra l’impatto energetico per ogni applicazione nelle ultime otto ore, o da quando il Mac è stato acceso (a seconda di quale tempo è più breve). Anche in questo caso, i processi con la media più alta hanno avuto un impatto maggiore sul consumo della batteria.

Se una applicazione sta consumando troppa energia, e si desidera chiuderla, dopo averla evidenziata con un click si può premere il pulsante con l’icona di una “x” per forzare l’uscita

Approfondimenti: , , , ,

Argomento: Mac, Tip macOS

Aggiungi un commento