Sparatoria aeroporto Florida: MacBook Pro salva la vita di un passeggero

7 gennaio 2017 ore 10:00 | di | 1 commento

Fort Lauderdale MacBook Pro

Venerdì, un ex militare americano con problemi mentali, Esteban Santiago, ha estratto la sua pistola ed ha cominciato a sparare all’interno dell’aeroporto di Fort Lauderdale in Florida (Stati Uniti), provocando la morte di cinque persone, e il ferimento di altre otto prima di essere arrestato dalla Polizia.

Uno dei testimoni oculari della sparatoria, Steve Frappier, intervistato dalla CNN ha spiegato di essere stato colpito alla schiena mentre era disteso a terra, ma, per fortuna, il proiettile ha impattato contro lo zainetto che indossava, e la corsa mortale della pallottola è stata fermata dal MacBook Pro che aveva risposto poco prima nello zaino. “Ho sentito qualcosa colpirmi alla schiena.” ha raccontato Frappier.

Come si può notare dalla foto, il proiettile sparato della pistola di Santiago è entrato da un lato del portatile, ha trapassato display, batteria e gli altri componenti hardware, ed è poi uscito in prossimità di una delle prese d’aria laterali, fermandosi all’interno dello stesso zaino.

“È stato solo più tardi, quando sono andato in bagno che mi sono accorto che il proiettile era entrato nel mio zaino, ha colpito il computer portatile e poi più tardi, quando ho dato lo zaino all’F.B.I. per le indagini è stato trovato il proiettile nella tasca dello zaino ha detto Frappier.

Approfondimenti: , ,

Argomento: Varie dalla Rete

Commenti (1)

RSS commenti

  1. ricky66 ha detto:

    É proprio il caso di dire che la Tecnologia ti può salvare la vita.

Aggiungi un commento