Recensione: Logitech Keys-To-Go, la tastiera ideale per il nuovo iPad 9,7″

5 aprile 2017 ore 14:02 | di | 7 commenti

Il primo accessorio che ho acquistato per il mio nuovo iPad 9.7” è stata la Smart Cover di Apple, perché oltre a proteggere il display si ripiega diventando un sostegno perfetto per scrivere comodamente con la testiera software. Tuttavia, questa soluzione poco si adatta per i testi lunghi perché metà del display viene occupato proprio dalla tastiera software e rimangono visibili solo poche righe di quello che si è scritto.

IPadf Smart Cover

La soluzione a questo problema è utilizzare una tastiera hardware Bluetooth in modo che il testo occupi l’intero display. C’è solo l’imbarazzo della scelta. Mi sarebbe piaciuta la Smart Keyboard di Apple che integra in una Smart Cover una tastiera, ma è compatibile solo per gli iPad Pro. Quello che apprezzo di più della Smart Keyboard è che si può togliere e mettere in un attimo, mentre molte altre cover con integrata la tastiera di terze parti sono così difficili da rimuovere che alla fine diventano tutt’uno con l’iPad trasformandolo in una sorta di portatile.

Logitech Keys To Go 001 2

Logitech Keys-To-Go è quanto di più vicino ho trovato al concetto di Smart Keyboard. Non è una cover, è solo una tastiera, ma estremamente compatta: 24,2 x 13,7 cm, solo 0,6 centimetri  di spessore per 181 grammi di peso, quindi si può facilmente infilare tra le pagine di un libro oppure nella tasca della giacca.

Logitech Keys To Go iPad libro

Bluetooth

La tastiera si collega all’aiPad tramite Bluetooth. Il primo passo è accederla con il tasto che si trova lateralmente a destro in alto, quindi bisogna premere il tasto Bluetooth sulla tastiera per due secondi, e in Impostazioni/Bluetooth dell’iPad effettuare l’abbinamento.

La tastiera 

La tastiera ha il layout e italiano con le lettere accentate, è rivestita in un tessuto resistente ai liquidi, ed è effettivamente così perché ci ho versato sopra un po’ d’acqua, ed è bastato asciugarla per continuare a scrivere senza problemi,. Un altro pregio è l’assenza di fessure tra un tasto e l’altro, quindi non ritroverete con l’annoso problema delle briciole, polvere o altro. Per quando riguarda il layout della tastiera, assomiglia a quella del MacBook 12”. Infatti, la prima riga di tasti nella parte superiore e quelli dei tasti modificatori (fn, ctrl, alt, ⌘ e così via) in basso, sono più piccoli rispetto ai tasti con le lettere. I primi offrono un accesso veloce ad una serie di funzionalità: si può tornare alla schermata home, aprire Spotlight, lanciare Siri, attivare la modalità di visualizzazione per il passaggio rapido da una app all’altra, si può scattare uno schermata, controllare la riproduzione della musica e regolare il volume.

Logitech Keys To Go 004

Nell’angolo in alto a destra della tastiera c’è un pulsante con l’’icona di una batteria. Premendolo si accende un piccolo LED che indica il livello attuale della batteria della tastiera. Il verde fisso segnala una carica rimanente oltre il 20%, che diventa rosso lampeggiante se inferiore a questa percentuale. Logitech dichiara oltre tre mesi di autonomia con due ore di utilizzo al giorno. Per ricaricare completamente la batteria con il cavetto incluso occorrono 2,5 ore circa.

L’unico appunto che mi sento di muovere è l’assenza di un tasto per bloccare l’iPad, che sarebbe stato comodo avere per quando ci si allontana dalla scrivania e non si desidera lasciare il display acceso. Naturalmente, si può sempre mettere il stop il tablet premendo il tasto Accensione/Standby, ma farlo dalla tastiera sarebbe stato indubbiamente più pratico.

Logitech Keys To Go 007

La corsa dei tasti è ridottissima, molto simile a quelle delle tastiere degli ultimi MacBook Pro. Non so se è dovuto al materiale utilizzato per coprire la tastiera o al modo in cui i tasti sono stati progettati, ma quello che sorprende della Keys-To-Go è l’assoluta silenziosità. Non importa con quanta forza si preme un tasto, non si udirà alcun “click” dalla tastiera. L’altro giorno ero intento a scrivere questa recensione proprio con l’iPad e la tastiera Keys-To-Go, e la persona che mi stava seduta di fonte ad un certo punto mi ha chiesto se stavo fingendo di scrivere perché non sentiva il classico rumore della tastiera. 

Logitech Keys To Go profilo

L’assenza di un feedback tattile e acustico potrebbe essere un problema per alcuni, tuttavia dopo qualche giorno d’utilizzo non posso dire che questo influenza negativamente la precisione della scrittura.  

Il fondo della tastiera è “abbastanza” antiscivolo, nel senso che rimane ben salda sulla maggior parte delle superfici, ma tende a spostarsi in alcuni casi, ad esempio su una scrivania di legno. Tuttavia ho risolto questo “problema” mettendo la tastiera attaccata al bordo inferiore dell’iPad, che con il suo peso la tiene bloccata.

Logitech Keys To Go iPad 008

Scorciatoie supportate

La tastiera Logitech Keys-To-Go non snatura la portabilità dell’iPad. Si utilizza solo quando serve e portasela dietro non è mai una seccatura grazie alle dimensioni ridottissime. supporta una serie di utili scorciatoie: ⌘-C (copia); ⌘ -X (taglia); ⌘-V incolla; Fn + cursore sinistro consente di selezionare il testo a sinistra, parola per parola; Fn + cursore destro consente di selezionare il testo a destra, parola per parola. Inoltre, premendo prolungatamene il tasto ⌘, appare la finestra con l’elenco di tutte le scorciatoie supportate dall’app in primo piano.

Scorciatoie supportate

Considerazioni finali

La tastiera Logitech Keys-To-Go ha il grande pregio di non snaturare l’estrema portabilità dell’iPad. Grazie alle sue ridottissime dimensioni non  rappresenta sicuramente una “scocciatura” portasela dietro. Una volta effettuato l’abbinamento Bluetooth, le volte successive si collega in un attimo all’iPad. 

Molto comodi i tasti funzione in alto per attivare alcune funzionalità di iOS, bene il supporto le scorciatoie base come il copia e incolla. Probabilmente la sua funzione-killer è il prezzo: nella tonalità rossa che ho scelto per fare da pendant con la Smart Cover (Product) RED, costa poco più di €28, mentre il prezzo per quella di colore nero è di € 40.

Punteggio (da 1 a 5): 3 5
Pro: leggera; ingombro ridotto; tasti speciali per iOS; silenziosissima; resistente a spruzzi, polvere, urti occasionali; facile da pulire.
Contro: tende a spostarsi su alcune superficie; assenza di feedback tattile e acustico.
Compatibilità: iPad 2 (2ª generazione) e successivi; iPhone 5 e successivi.
Prezzo: a partire da €28 spese di spedizione incluse su Amazon Italia.
Produttore: Logitech.

Approfondimenti: , , , ,

Argomento: iOS

Commenti (7)

RSS commenti

  1. Massimiliano ha detto:

    Non mi sono fatto condizionare minimamente dalla recensione, l’ho subito acqustata. Grazie.

  2. Nicola ha detto:

    Bella e utile recensione. Secondo te Apple farà una Smart Keyboard anche per l’iPad non-Pro?

  3. Doc Brown ha detto:

    Cercavo proprio una tastiera così per il mio iPad Air 2! Grazie!

  4. Alessandro ha detto:

    La possibilità di visualizzare tutte le scorciatoie disponibili è una funzionalità veramente utilissima. Apple la dovrebbe aggiungere anche a macOS.

  5. Riguardo le scorciatoie da tastiera, io uso Keycue, che mi permette di visualizzare tutti i menù e le scorciatoie, non solo in generale, ma anche delle applicazioni in esecuzione.

Aggiungi un commento