Come guadagnare spazio libero con macOS Sierra

27 aprile 2017 ore 17:30 | di | 6 commenti

La primavera è nell’aria, gli uccellini cinguettano allegramente, le giornate si allungano, e si spostano le lancette dell’orologio un’ora avanti (o era indietro)? Quando la primavera arriva, qualcosa in ognuno di noi “scatta” e iniziamo a pulire la casa, la cantina, il ripostiglio e, perché no, anche il Mac.

Quando nel 1997 ho comprato il mio primo Mac e per i 10 anni successivi, ho sempre “lottato” con lo spazio libero dell’hard disk che non era mai sufficiente. Poi gli hard disk sono diventanti sempre più grandi e le “pulizie di primavera” per riordinare il disco rigido e fare un po’ di spazio sono diventate un pallido ricordo del passato. Ma la popolarità dei file multimediali e l’avvento degli SSD ha riportato in auge il problema dello spazio libero su hard disk.

Apple è consapevole di questi problemi, e così ha deciso di fornire con macOS Sierra una serie di strumenti per ottimizzare lo spazio di archiviazione, e se avete sentito un urlo di dolore, probabilmente era quello degli sviluppatori di utility di terze parti che offrono le stesse funzionalità a disposizione con il nuovo sistema operativo.

Archivio

La prima cosa da fare è controllare il disco d’avvio del Mac per vedere cosa contiene. Selezionate il menu  e poi “Informazioni su questo Mac”. Nella finestra che si apre, fate click sulla scheda Archivio.

MacOS Sierra ottimizzazione archivio

Portare il cursore del mouse sulla barra colorata, sulla parte bianca tratteggiata chiara “Cancellabile”, e un menu a comparsa mostrerà quanto spazio può essere recuperato eliminando una serie di file, 30,78GB nella schermata d’esempio.

Questi file “cancellabili” sono quelli che macOS può rimuovere per voi, a volte anche in modo automatico per assicurare che vi sia sempre spazio sufficiente sul disco. 

Se si passa il cursore sopra i diversi colori della barra di archivio, un menu a comparsa mostrerà il tipo di file che ogni colore rappresenta e quanto spazio occupano. È il caso di evidenziare che la sezione Sistema (in giallo) include anche i file musicali scaricati con Apple Music, quindi non vi meravigliate se la sezione “iTunes” non corrisponde alla dimensione della vostra Libreria iTunes. Questo perché i contenuti di Apple Music si possono facilmente ri-scaricare, e non sono tecnicamente “vostri”. Nell’esempio qui sotto, la sezione iTunes occupa 9,79GB, mentre sul mio MacBook Pro ho 20GB di musica scaricata da Apple Music.

MacOS Sierra itunes

Ottimizzazione archiviazione

Mentre i numeri di Archivio possono aiutare a farsi un’idea di ciò che sta occupando il vostro spazio su disco, è possibile utilizzare anche la nuova funzione Ottimizzazione archiviazione per cancellare alcuni file inutili. Per accedere alla nuova opzione di macOS Sierra, click sul pulsante “Gestisci” che si trova nella finestra “Archivio”.

Archivio gestisci

Dopo aver cliccato su Gestisci, vedrete apparire una finestra di dialogo con i consigli per l’eliminazione di file non necessari. Molti di questi documenti vengono considerati “eliminabili” dal sistema operativo perché possono essere facilmente riscaricati. Ci sono quattro consigli principali, oltre a un certo numero di opzioni nella barra laterale che è possibile consultare.

MacOS Sierra conisgli archiviazione

Archiviazione iCloud: consente di risparmiare spazio sul disco d’avvio spostando quelli meno utilizzati sulla nuvola di iCloud Drive. Siete in grado di perfezionare un po’ questa opzione. Quando si fa click sul pulsante “Ottimizza”  potete scegliere di salvare i file dalle cartelle Desktop e documenti in iCloud. È anche possibile abilitare/disabilitare la possibilità di archiviare foto e video nella libreria di Foto iCloud.

Se si desidera modificare le opzioni di Archivio in iCloud dopo che è stata attivata, è necessario andare in Preferenze di Sistema/iCloud/Cartelle Documenti e Scrivania; e in preferenze dell’app Foto/iCloud/Libreria foto di iCloud.

Ottimizza archiviazione: elimina film e programmi televisivi già visti che si trovano in iTunes e conserva solo gli allegati recenti delle e-mail (è comunque possibile scaricare gli allegati più vecchi in qualsiasi momento). Questa opzione permette di risparmiare molto spazio se acquistare o noleggiare video di iTunes o ricevere molti file via e-mail. Si può anche decidere di utilizzare solo una di queste due opzioni togliendo il segno di spunta a quella che non ritenete possa fare al caso vostro.

Ottimizza archiviazione

Se si attiva questa opzione e decidete successivamente di disattivarla, lanciate iTunes/Preferenze/Avanzate e togliete il segno di spunta all’opzione “Elimina automaticamente i film e i programmi TV già visti”.

ITunes elimina visti

Svuota automaticamente il Cestino: elimina i file che sono stati nel cestino da più di 30 giorni. È possibile, naturalmente, svuotare manualmente nel Cestino, ma se dimenticate di farlo, questa è l’opzione che fa al caso vostro.

A differenza della cartella eliminati di recente dell’app Foto di iOS, i documenti nel Cestino del Mac non sono etichettati con il numero di giorni rimanenti prima dell’eliminazione. Per ottenere queste informazioni, click su Cestino nella colonna laterale e vedrete un elenco dei file nel Cestino con la data di quando il file è stato aperto l’ultima volta.

Cestino ultimo accesso

Se decidete di rimuovere lo svuotamento automatico del Cestino, selezionate Finder/Preferenze/Avanzate è togliete il segno di spunta a “Rimuovi elementi dal Cestino dopo 30 giorni”.

Rimuovi elementi Cestino dopo 30 giorni 

– Riduci distrazioni:  permette di trovare i file che non c’è motivo di continuare di archiviare sul Mac.

Individuare file di grandi dimensioni

Se desiderate individuare file di grandi dimensioni, click sul pulsante “Rivedi file” che si trova a destra della sezione “Riduci distrazioni” e poi ancora un click su “File grandi” per visualizzare un elenco dei documenti più “pesanti”. È possibile scorrere questa lista ed eliminare qualsiasi file che non è necessario, come video, installer di software o altri documenti.

Sierra file grandi

Click su “Download” per analizzare l’elenco dei file contenuti nella cartella Download. Inoltre, è possibile utilizzare Browser file per visualizzare il contenuto del tuo Mac ordinati per dimensione. Ad esempio, nell’immagine qui sotto ho scoperto che nella cartella “Screenshot” dove archivio tutte le schermate del Mac che utilizzo per gli articoli del blog e le foto che scarico dalla reflex occupa ben 16,55GB. Selezionando uno degli elementi nel browser a colonna, vedrete i file e le cartelle più grandi in cima all’elenco, per eliminarne uno, click con il destro e scegliere “Sposta nel Cestino”.

MacOS Sierra ottimizzazioine file grandi

Come eliminare file, cartelle o applicazioni

Nella barra laterale ci sono una serie di voci: applicazioni, documenti, iBooks, File iOS, Mail, foto e altro ancora che permettono di risparmiare prezioso spazio.

– Applicazioni: vengono mostrate le applicazioni installate sul Mac. È possibile ordinare l’elenco per dimensione, o per “ultimo accesso”, in modo da valutare se un software che magari non si lancia da diversi mesi è meglio spostarlo nel Cestino. Attenzione, però, la data di ultimo accesso sul mio MacBook è sbagliata. Un’app che ho lanciato proprio oggi mostra come ultimo accesso il 2008. 

Sierra applicazioni ottimizzazione

Ordinando l’elenco per nome è ile sistema più semplice per scoprire se sia hanno duplicati della stessa applicazione. Ad esempio, ho scoperto di avere tre versione di Cinebench 15 sparse nei meandri del mio hard disk.

Ottimizzazione Mac applicazioni

– Documenti: mostra lo stesso browser a colonna dell’opzione per ridurre le distrazioni.

– File iOS: sono vecchi aggiornamenti per iPod, iPhone e iPad, che possono occupare un sacco di spazio. Non c’è bisogno di salvare qualcosa di diverso dall’aggiornamento più recente per ogni dispositivo; e se avete buona connessione Internet, probabilmente non vi servono neppure questi, poiché sono facili da scaricare tramite iTunes. In questa sezione trovate anche l’elenco dei backup dell’aiutale dispositivo IOS e di quelli precedenti. Nel mio caso ho guadagnato ben 40,71GB.

File iOS

Creazione musica: mostra i file che vengono installati per Garage Band, che potete eliminare se non utilizzate questa applicazione. Tuttavia, alcun i file sono difficili da cestinare, ma potete seguire le istruzioni di quest’altro spazio per guadagnare ulteriore spazio d’archiviazione: Rimuovere GarageBand per guadagnare spazio prezioso su Mac.

Approfondimenti: , , , ,

Argomento: Mac

Commenti (6)

RSS commenti

  1. luciano46 ha detto:

    Molto utile. Grazie per le informazioni.

  2. Paolomac ha detto:

    Grandissimo come sempre, grazie!!!!!

  3. ciao Stefano, alla voce “sistema” non mi compare mai la dimensione, c’è sempre la rotellina che gira…
    e nonostante abbia già eliminato garageband perche ho l’ssd sull imac da soli 256gb mi dice che ci sarebbero due gb cancellabili, dove non si sa…
    foto 0
    ios 0
    itunes su hd esterno (eppure segna 56gb forse dipende dal symlink?)
    creazioni musicali 0
    ibooks 40mb
    doc 5gb
    App 10 gb

    potrebbe essersi corrotto qulche file di configurazione?

  4. joseph6819 ha detto:

    Alla luce di questo articolo, Clean my mac diventa inutile? Per eliminare dei programmi e i relativi files sparsi cosa consigli? O Sierra ha la soluziome? Grazie

    • Stefano Donadio ha detto:

      Clean My Mac è meglio non utilizzarlo. Martedì pubblico un articolo che spiega perché. Anche per eliminare i programmi e i file sparsi è in arrivo un articolo ad hoc. Resisti 😉

      • Raffaele ha detto:

        Oddio, io lo uso da anni, comprai la prima versione e poi ho aggiornato fino all’ultima. Mi trovo molto bene ma le parole di Stefano mi..preoccupano!
        Martedì è oggi!!! Aspetto impaziente l’articolo! 🙂

Aggiungi un commento