boon: l’Apple Pay per chi non ha Unicredit

17 maggio 2017 ore 12:22 | di | 12 commenti

Boon app

Finalmente è arrivato Apple Pay anche in Italia, sfortunatamente è possibile utilizzare le carte di credito VISA, MasterCard, Maestro, V Pay rilasciate da Unicredit, e da Carrefur Banca, che personalmente non sapevo neppure esistesse. Entro la fine dell’anno sarà possibile utilizzare anche l’America Express e le carte di credito rilasciate da un’altra mancata di Banche, tra cui Fineco e Mediolanum.

Se non avete un conto corrente Unicredit o di Carrefour Banca, la soluzione si chiama boon, un servizio di carta prepagata del circuito MasterCard. 

Configurazione

Il primo passo è scaricare l’app Boon. dall’App Store e registrarsi. È sufficiente inserire il proprio numero di telefono specificando il prefisso internazionale +39, e poi digitare nell’apposito campo il codice ricevuto per SMS. Quindi bisogna seguire le facili istruzioni che compaiono, scegliendo il dispositivo da utilizzare, anche più d’uno nel caso abbiate iPhone e Apple Watch.

Boon boon app

Ricarica

Per ricaricare il proprio account boon si può utilizzare una carta di credito Mastercard o Visa oppure tramite bonifico. Per effettuare la ricarica con carta di credito bisogna prima registrarla. Toccate il pulsante più (+) nella schermata principale dell’app boon, selezionate Ricarica manuale e poi Carte di credito. Inserire i dati manualmente oppure attraverso la scansione della carta. Se utilizzate la carta di credito, potete anche impostare la ricarica automatica. In questo modo se dovete effettuare un pagamento e il credito è zero o insufficiente, in tempo reale verrà effettuata una ricarica.

Boon ricarica Boon ricarica carta

Per una ricarica con bonifico, toccate il pulsante più (+) nella schermata principale dell’app boon., selezionate Ricarica manuale e poi Bonifico. È possibile effettuare bonifici solo dal proprio conto, e con l’account Plus anche riceverli da terzi. Per effettuare un bonifico dal proprio conto corrente bancario dovete selezionare l’opzione “estero” e indicare come Paese la Germania.

Account

Ci sono tre diversi tipi di account, tutti sono gratuiti, per il Plus è necessario fornire un documento d’identità valido (carta d’identità, passaporto o patente di guida).

Account boon

Costi

Per i primi 12 mesi non ci sono costi fissi, dopo si pagano 0,99€ al mese. È possibile disdire il servizio in qualsiasi momento via e-mail o posta senza pagare alcuna penale. 

Il costo di ricarica mediante bonifico bancario è gratuito e l’importo è disponibile in 2-3 giorni lavorativi.

Se ricaricate mediante carta di credito, l’importo è disponibile immediatamente, ma il costo è pari all’1% (almeno 1 €).

Per gli acquisti all’estero si paga l’1,25% sull’importo.

Come effettuare un pagamento

Dopo aver aggiunto la carta prepagata boon. ad Apple Wallet, dalla schermata di blocco dell l’iPhone, premete due volte il tasto Home, apparirà l’immagine della vostra carta di credito, portate il telefono sopra il display del terminale di pagamento e posizionare il dito sul sensore di impronte digitali Touch ID per autorizzare il pagamento..

Con Apple Watch bisogna premere due volte il tasto laterale e tenere il display dell’Apple Watch ad un paio di centimetri dal lettore contactless. Attendete finché non sentite un tocco leggero.

Esercizi commerciali aderenti Apple Pay

Oltre naturalmente gli Apple Store, l’elenco degli esercizi commerciali che accettano  Pay è il seguente: Auchan, Autogril, Carrefour, Eatly, Eprice, Esseleunga, Eruo Spin, La Gardenia, H&M, Leroy Merlin, Lidl, Limoni, MediaWord, Mondadori, OVS, LaRinascente, Sephora, Simply Market, e Uniero.

 Pay è disponibile per qualsiasi esercizio commerciale, ma non è sufficiente che abbia il POS contactless, deve essere autorizzato e configurato per Apple Pay. Per capire se in un esercizio commerciale è possibile pagare con Apple Pay è sufficiente verificare se all’entrata c’è il logo  Pay.

Elenco Apple Pay

Considerazioni finali

Utilizzare Apple Pay aggiunge un ulteriore livello di sicurezza alla proprie transazioni perché l’esercente non riceve i dati della vostra carta di credito. 

È sicuramente più comodo utilizzare boon. con una carta di credito, ma i costi di gestione per ogni transazione lo rendono poco conveniente economicamente. 

Almeno per il primo anno vale sicuramente la pena utilizzare boon. con ricarica tramite bonifico, magari nel frattempo la vostra Banca sarà stata aggiunta all’elenco di quelle che accettano Apple Pay. Naturalmente, la scomodità sta tutto nel fatto di dover effettuare il bonifico e quindi “immobilizzare” una certa cifra.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: iOS

Commenti (12)

RSS commenti

  1. dbrentan ha detto:

    Direi che per fare una prova di questo mitico e fantomatico ApplePay ho “buttato” un euro di commissione.. in attesa che le banche si adeguino…e oggi spesa da Auchan .. Tu Stefano lo stai provando?

  2. LucaS ha detto:

    Registrato anch’io la curiosità è troppo forte. 🙂

  3. Carmelo ha detto:

    sapete se funziona con PayPal (Mastercard)?

  4. Vincenzo ha detto:

    Io per provare ho richiesto online una Unicredit Genius. Speriamo mi arrivi presto.

  5. Andre ha detto:

    Speriamo arrivi presto anche per i clienti American Express 🙂

  6. Carmelo ha detto:

    il servizio non è più disponibile per l’Italia, Stefano

  7. Tonino ha detto:

    Però è strano che non si possa ricaricare tramite paypal; sarebbe sicuramente più immediato (e più comodo) di un bonifico.

Aggiungi un commento