Apple Watch 2: dopo il bagno in mare, un tuffo in acqua dolce

17 luglio 2017 ore 20:26 | di | 12 commenti

Apple Watch Series 2 32

L’Apple Watch 2 è water resistant con una certificazione IPX7, quindi è adatto per allenarsi in piscina oppure in acque aperte, come in mare.

Per quanto riguarda l’utilizzo in acqua salta, Apple consiglia solo di sciacquare l’orologio con abbondante acqua dolce, probabilmente perché residui di salsedine potrebbero danneggiare l’ Watch oppure qualche granello di sabbia potrebbe ostacolare il corretto funzionamento della Corona digitale e/o del pulsante laterale.

Dopo aver nuotato per circa 1 KM in mare e fatto il bagno per buona parte della giornata, dietro consiglio di un amico che colleziona orologi, a casa non mi sono limitato a sciacquare l’Apple Watch, ma l’ho lasciato in un bicchiere d’acqua dolce per 30 minuti. Il risultato è stato “sorprendente”: l’acqua da chiara era diventata un po’ torbida, e sul fondo del bicchiere c’erano dei “rimasugli”.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: Apple Watch

Commenti (12)

RSS commenti

  1. Carlo 58 ha detto:

    Ciao Stefano, lo consigli anche per l’iPhone 7 che involontariamente un’onda l’ha bagnato! Grazie e scusa l’offtopics

    • Stefano Donadio ha detto:

      Assolutamente no, l’iPhone 7 è resistente agli schizzi, ma non di può immergere.

      • Max ha detto:

        No! Apple dichiara iPhone 7 IP67 conforme alla norma IEC 60529.
        Secondo la norma, il secondo numero indica il grado di protezione alla penetrazione dei liquidi, nel dettaglio il 7 indica la resistenza all’immersione fino alla profondità di un metro per 30 minuti. Quindi si che potrei immergere l’iPhone 7, anche se non lo farò mai.

        • Stefano Donadio ha detto:

          Però attenzione, è vero che l’iPhone 7 si può immergere per 30 minuti, ma ha lo stesso grado di resistenza all’acqua dell’Apple Watch 1a serie, per il quale Apple sconsiglia di immergerlo in acqua o di fare il bagno.

          • Max ha detto:

            Allora mi dispiace ma Apple non è onesta con i clienti! La norma IEC 60529 parla chiaro, se il prodotto è conforme alla norma, deve rispettare le specifiche. Se l’iPhone 7 è stato certificato IP67 da un laboratorio, interno ad apple o di terze parti, con un test report che ne dichiara la conformità, non ci sarebbe nessun bisogno che Apple sconsigliasse di immergerlo in acqua o di fare il bagno. Se io portassi il mio iPhone 7 in assistenza, non più funzionante, dopo averlo immerso in un secchio di acqua a 10 cm di profondità per 10 minuti avrei diritto alla riparazione? Certo che si!

            • Stefano Donadio ha detto:

              In realtà il problema è un po’ più complesso. L’Apple Watch 1a serie lo puoi immergere in mare, ma non devi nuotare perché l’impatto con l’acqua genera una pressione che non sarebbe in grado di sopportare in base alla certificazione IP67, non a caso si parla di “immersione”, e visto che fare il bagno in mare e non nuotare è quasi impossibile, Apple sconsiglia l’uso in mare.

            • Giancarlo ha detto:

              essere IP67 non vuol dire per forza che tu possa immergerlo. Apple con il fatto che riporta IP67 per iPhone, intende solo che se usi le mani bagnate o lo avvicini ad un contato liquido, eventuali danni che potrebbero presentarsi, verrebbero ridotti ai pochi orifizi disponibili (jack audio, collegamento lightning, etc) migliorando la riparazione, creando meno rifiuti tecnologici e la possibilità di darti un servizio migliore nel post assistenza.
              Cosa poi ripetuta in questo indirizzo https://support.apple.com/it-it/HT207699

              • Max ha detto:

                Nelle nota 4, delle specifiche c’è scritto: “iPhone 7 e iPhone 7 Plus sono resistenti all’acqua, agli schizzi e alla polvere; sono stati testati in laboratorio in condizioni controllate, con un rating di grado IP67 secondo lo standard IEC 60529….”
                Io, con questa norma ci lavoro, sono responsabile di un ufficio tecnico che sviluppa prodotti che devo essere conformi all IEC 60529, e quando Apple dice “testati in laboratorio…secondo lo standard…”, il metodo di prova è quello, non ne esistono altri, il il grado “7” si ottiene per immersione ad 1 metro per 30 minuti, non con gli schizzi o le mani bagnate! Quindi se Apple dichiara IP67 intendendo che lo puoi usare con le mani bagnate, come dice lei, da un punto prettamente tecnico, dichiarano il falso punto e basta!

  2. giox ha detto:

    Ottima dritta! Grazie Stefano ✌🏼

  3. marco ha detto:

    Grazie per la preziosa informazione Stefano

  4. Mario ha detto:

    Apple non onesta con i clienti? Ma dai è inestissima 🤣🤣🤣

  5. Carlo 57 ha detto:

    Grazie Stefano per la risposta, ho risolto con un panno inumidito..grazie anche a Max !

Aggiungi un commento