Touch Bar: 13 tip per sfruttare tutte le potenzialità

27 luglio 2017 ore 13:39 | di | 0 commenti

La Touch Bar dei nuovi MacBook Pro introduce un nuovo sistema di puntamento: le dita. È vero, esistono da tempo i portatili touchscreen del lato oscuro dell’informatica, ma come spiegato in un’altro articolo, non è pratico e produttivo ogni volta staccare le mani della tastiera, sollevare il braccio e toccare il display.

In questo articolo trovate 13 tip o consigli che vi permetteranno di sfruttare la massimo la Touch Bar

1. Mettere in stop il monitor con 2 “touch”

Macbook pro touchbar esc key tech spec 1

Quando lavoro al Mac e mi devo allontanare per qualche motivo, preferisco non lasciare acceso il display (di default, lo stop del monitor si attiva dopo 10 minuti di inattività). Fino adesso ho sempre utilizzato la combinazione di tasti Ctrl-Maiuscole-Pulsante accensione, ma questa scorciatoia da tastiera non funziona sui i MacBook Pro con Touch Bar.

Fortunatamente è possibile personalizzare la Control Strip (striscia di controllo) della Touch Bar aggiungendo un’opzione che blocca lo schermo e quindi funziona allo stesso modo della scorciatoia Ctrl-Maiuscole-Pulsante accensione. Questa la facile procedura da seguire:

1) Lanciate le Preferenze di Sistema nel menu Apple (in alto a sinistra).

2) Selezionate il pannello “Tastiera” e poi click sul pulsante “Personalizza Control Strip…”

Personalizza Control Strip

3) Toccate il pulsante < per espandere la Control Strip.

Control Strip espandi

4) Trascinate con un drag-and-drop il tasto “Blocco schermo” sulla Touch Bar.

Control Strip Blocca schermo

Da questo momento in poi, per mettere in stop il monitor basterà espandere la Control Strip e poi fare “touch” sul pulsante Blocco Schermo.

Anche se io preferisco i “2 touch” della Touch Bar, esiste almeno una altro sistema per mettere il stop il monitor di qualsiasi Mac: selezionate Preferenze di Sistema/Scrivania e Salvaschermo/Scrivania, click sul pulsante “Angoli attivi” in basso a destra, quindi dal menu a tendina di uno dei quattro “angoli schermo attivi” scegliete “Metti il monitor in stop”.

Metti il monitor in stop

2. Quando Touch Bar e Control Strip non funzionano bene

Touch Bar riavvio forzato

La Touch Bar è gestita da una applicazione, che come il Finder, Safari e qualsiasi altro software potrebbe non funzionare correttamente per qualche motivo.

In generale, dal momento che la Touch Bar mostra le opzioni dell’applicazione che si sta utilizzando, se un tasto risulta inspiegabilmente vuoto o non funziona, è sufficiente chiudere il programma in primo piano o passere ad un altro. Tuttavia, se il problema dovesse continuare basta forzare l’uscita.

Monitoraggio attività

1. Lanciate Monitoraggio Attività (si trova in Applicazioni/Utility),

2. Click sulla scheda Memoria, e poi nel campo di ricerca interno scrivete Touch Bar Agent (basta scrivere anche solo Touch).

3. Selezionate con un click Touch Bar Agent per evidenziarlo, quindi click sul pulsante Chiusura forzata Pulsante chiusura forzata, e confermate l’azione.

Riavvio Touch Bar

Terminale

A. Lanciate il Terminale (Applicazioni/Utility)

B. Copiate e incollate questa stringa, e poi premete Invio

 pkill "Touch Bar agent"

Chiusura forzata striscia controllo terminale

Riavvio forzato Control Streep della Touch Bar

La Touch Bar mostra alcuni comandi e opzioni dell’applicazione che si sta utilizzando, mentre una piccola porzione a destra è occupata dalla Control Strip (letteralmente “striscia di controllo”), una serie di tasti touch per regolare il volume, la luminosità e attivare Siri.

Nel caso ce ne fosse bisogno, è possibile forzare l’uscita, e quindi riavviare la Control Streep.

I. Lanciate il Terminale (Applicazioni/Utility)

II. copiate e incollate questa stringa, e poi premete Invio

 killall ControlStrip"

3. Il sistema più veloce per ricevere le risposte da Siri

Siri Touch Bar

La Touch Bar offre un sistema velocissimo per ottenere le risposte da Siri.

Invece di premere il pulsante dedicato sulla Touch Bar, attendere l’attivazione di Siri e della sua finestra di dialogo, quindi fare la domanda e attendere la risposta, la prossima volta premete e tenete premuto il dito sul pulsante Siri, effettuate la vostra domanda, e subito dopo sollevate il dito. In un attimo visualizzerete la risposta.

Il “trucchetto” si apprezza di più con le domande lunghe, ad esempio “Siri mostrami le fotografie scattate ad agosto”, perché non bisogna attendere che la frase completa sia scritta nella finestra di dialogo. Invece, con richieste brevi, come “Lancia Safari”, la maggior velocità d’esecuzione è meno evidente.

4. I tre sistemi per accedere ai tasti funzione

La Touch Bar sostituisce i tasti funzione F1, F2, F3 e così via, mostrando specifiche funzionalità e opzioni dell’applicazioni in primo piano.

Tuttavia ci sono alcuni casi in cui è utile utilizzare i vecchi tasti funzione, e nelle Preferenze di Sistema  è possibile impostare per quali applicazioni i tasti funzione devono sempre essere visualizzati al posto della Touch Bar.

Se per alcune applicazioni è più utile un utilizzo misto,  quando necessario è possibile premere il tasto fn per visualizzare i tasti funzione.

Ma, c’è anche un terzo sistema: utilizzare la tastiera su schermo. Andate In Preferenze di Sistema e selezionate il pannello Tastiera, quindi mettete il segno di spunta all’opzione “Mostra i visori tastiera, emoji e simboli nella barra dei menu”.

Nella barra dei menu, cliccate sull’icona Macos sierra keyboard menu viewer icon e dal relativo menu a tendina selezionate “Mostra visore tastiera”. Istantaneamente apparirà la tastiera software, premete il pulsante esc per visualizzare quella estesa con i tasti funzione.

Visore tastiera

5. Come regolare volume e luminosità mezza tacca alla volta

Mezza taccaLuiminosita mezza tacca

Probabilmente già conoscete la “preferenza nascosta” di macOS che permette di regolare volume e luminosità con incrementi o riduzioni inferiori rispetto ai parametri prestabiliti: è sufficiente tenere premuti i tasti Maiuscole-Opzione (⇧-alt) e poi il tasto funzione corrispondente del Volume o della Luminosità per una variazione di mezza tacca.

Touch Bar strip control

Anche sui nuovi MacBook Pro con Touch Bar è possibile effettuare questa regolazione di “precisione”, ma funziona in maniera leggermente diversa. Infatti, se premete il tasto volume della Control Strip (immagine sopra) e poi provate a regolare il volume tenendo premuti ⇧-alt. la variazione sarà sempre di una tacca.

Touch Bar strip control volume

Il segreto è espandere prima la barra di controllo toccando il pulsante Touch bar left arrow icon quindi tenendo premuti ⇧-alt utilizzate il tasto “Volume -“ e “Volume +” per aumentare il voplume di mezza tacca. Naturalmente, lo stesso tip vale anche per la Luminosità.

Touch Bar estesa volume

6. Come visualizzare sempre la Control Strip

Di default, la Touch Bar mostra alcuni comandi e opzioni dell’applicazione che si sta utilizzando, mentre una piccola porzione a destra è occupata dalla Control Strip (letteralmente “striscia di controllo”), una serie di tasti touch per regolare il volume, la luminosità e attivare Siri.

Se la Touch Bar non vi ha convinto, e preferite avere le vecchie opzioni disponibili tutto il tempo, è possibile impostare la “Control strip espansa” per mostrare tutti i tradizionali comandi. 

Touch Bar strip control

Lanciate le Preferenze di Sistema del menu , selezionate il pannello Tastiera, e dal menu a tendina dell’opzione  “Touch Bar mostra” selezionare Control strip espansa.

Congrol Strip espansa

7. Come visualizzare i tradizionali tasti funzione

Tasti Funzione Touch Bar

La Touch Bar ha mandato in pensione i vecchi e cari tasti funzione F1, F2, F3 e così via.

Tuttavia, anche se tutti gli sviluppatori si sono messi al lavoro per integrare le proprie applicazioni con la Touch Bar, per alcune potrebbe ancora essere utile utilizzare i tasti funzione. 

In questi casi, è sufficiente premere e tenere premuto il pulsante fn in basso a sinistra della tastiera, e la Touch Bar verrà sostituita con i tradizionali tasti funzione.

8. Visualizzare i tasti funzione in una applicazione specifica

Tasti Funzione

Una volta provata, è difficile fare a meno della Touch Bar, tuttavia in certe applicazioni potrebbe essere ancora utile utilizzare sempre i tasti funzione. “Mamma Apple” ha previsto anche questa possibilità. È sufficiente lanciare le Preferenze di Sistema, selezionare il pannello “Tastiera” e poi “Abbreviazioni”.

Nella finestra di dialogo che si apre, evidenziate con un click “tasti funzione” nella colonna di sinistra, click sul pulsante più (+), quindi scegliere l’applicazione che si preferisce utilizzare sempre con i tasti funzione.

Da questo momento in poi, ogni volta che si utilizzaerà una delle applicazioni incluse in questo speciale elenco, la Touch Bar mostrerà i consueti tasti funzione F1, F2, F3 e così via.

 

 

9. Modificare il volume o la luminosità con un touch & swipe

Di default, la Touch Bar mostra alcuni comandi e opzioni dell’applicazione che si sta utilizzando, mentre una piccola porzione a destra è occupata dalla Control Strip (letteralmente “striscia di controllo”), una serie di tasti touch per regolare il volume, la luminosità e attivare Siri. 

Quando si desidera regolare il volume, c’è un sistema più pratico e veloce rispetto a premere il pulsante Volume Volume Touch Bar, e poi portare il dito sopra il relativo cursore che apparve a sinistra: premete e tenete premuto il dito sul pulsante Volume, e senza sollevarlo strisciatelo (swipe) a sinistra o a destra per diminuire o aumentare il volume, rispettivamente. Anche se il dito si trova a destra del cursore del volume, questo si muoverà apportando la regolazione desiderata. Lo stesso “trucchetto” vale per la regolazione della luminosità.

Regolare Volume Touch Bar

10. Come forzare la chiusura di una app o il riavvio del portatile

Macbook pro touchbar esc key tech spec

Con la Touch Bar, il pulsante Esc appare sul lato sinistro, esattamente nella stessa posizione occupata dal tasto Esc sulle tastiere tradizionali. Esc resta a sinistra anche quando gli altri strumenti della Touch Bar cambiano.

In casi sfortunati, potrebbe capitare che una applicazione non risponda, e sia anche impossibile utilizzare il tasto Esc, fondamentale per eseguire la combinazione Comando-Opzione-Esc che permette di forzare la chiusura.

Il primo tentativo da fare è passare a un’altra applicazione e premere Opzione-Comando-Esc. Quindi dalla finestra di dialogo che appare, selezionare con il mouse o le freccette della tastiera l’applicazione bloccata, e poi cliccare sul pulsante “Uscita forzata”. In alternativa, si può anche scegliere il menu Apple/Uscita forzata.

Il secondo tentativo è un po’ più drastico, a là Windows: forzare lo spegnimento del MacBook Pro premendo e tenendo premuto il pulsante Touch ID – che è anche il pulsante di alimentazione – finché il Mac si spegne. Macbook pro touchbar pulsante alimentazione

11. Attivare lo Zoom della Touch Bar per visualizzarla direttamente sul display

Pensato per chi hai difficoltà a vedere gli elementi della Touch Bar, lo zoom della Touch Bar può tornare utile anche a chi è abituato a digitare senza guardare la tastiera.

Il primo passo è lanciare le Preferenze di Sistema, quindi selezionate Accessibilità/Zoom e mettere il segno di spunta all’opzione “Abilita zoom di Touch Bar”.

Abilita zoom touch bar

Da questo momento in poi, tenendo premuto un dito sulla Touch Bar si attiverà lo Zoom, e cioè apparirà nella parte bassa del display una versione ingrandita sullo schermo (attenzione: per attivare lo zoom bisogna tenere il dito premuto, non basta toccare un elemento della Touch Bar).

Zoom Touch Bar

È anche possibile aumentare o ridurre lo zoom tenendo premuto il tasto ⌘ (comando) sulla tastiera e poi effettuando il gesto del pizzico con due dita sulla Touch Bar.

Per selezionare e attivare un elemento è sufficiente far scorrere il dito sulla Touch Bar finché il cerchio sullo schermo non si trova sull’elemento che si desidera selezionare, quindi bisogna tenere il dito premuto in quel punto finché il cerchio non cambia colore (quando l’elemento è selezionato), e sollevalo per attivare l’elemento (è più facile a farlo che a spiegarlo)

Infine, toccando e tenendo premuto l’elemento che si desidera selezionare con un dito, e poi toccando un punto qualsiasi della Touch Bar con un altro dito, si attivare l’elemento (non è necessario attendere che il cerchio cambi colore).

 

12. Come fotografare la Touch Bar

Tiuch Bar Shot

Apple ha aggiunto alla storica funzione per scattare le foto del Mac un nuova combinazione di tasti, ⌘-Maiuscole-6 che fotografa proprio la Touch Bar. Come per la schermata del Finder, si tratta di una funzionalità utile soprattutto quando si ha un problema e si deve chiedere aiuto. Da notare che il file della foto si chiama “Touch Bar Shot” seguita dalla data e dall’orario che si differenzia dalla foto della scrivania che è nominata “Schermata data e orario”

Per chi non le conoscesse, le altre combinazioni per scattare le foto del Mac sono:

⌘-maiuscole-3 (foto dell’intero desktop)

⌘-maiuscole-4 (porzione dello schermo da delimitare con apposito cursore)

⌘-maiuscole-4-barra spaziatrice (verrà scattata la foto di una intera finestra aperta nel monitor che potrà essere selezionata con un cursone a forma di macchina fotografica).

In più, è possibile scattare anche una foto a tempo della Touch Bar, utile per documentare qualcosa che avviene solo dopo aver avviato un’altra azione e quindi non si avrebbe la possibilità materiale di premere la combinazioni di tasti per lo scatto, ad esempio.

Lanciate Instantanea (si trova nella cartella Applicazioni/Utility), quindi dal menu “Scatto” in alto selezionate “Touch Bar con Timer”, e dalla successiva finestra di dialogo premete il pulsante “Avvia Timer” per iniziare il conto alla rovescia (l’icona del cronografico scandirà il trascorrere del tempo). Terminato il conto alla rovescia, Instantanea effettuerà lo scatto.

 Touch Bar Timer

13. Come utilizzare gli emoji mentre si scrive

L’ultimo “tip” non è sicuramente destinato ad un utilizzo professionale, ma piacerà a molti vista la popolarità degli emoji. 

Quando si sta scrivendo un SMS con iMessage oppure una e-mail e si desidera inserire un emoji, invece di premere la combinazione di tasti ⌘-ctrl-barar spaziatrice per fare aprire il pannello degli emoji, è possibile toccare l’icona sorridente nella Touch Bar, che di daft mostrerà quelli più utilizzati di recente.

Touch Bar Shot 2016 11 29 alle 09 09 58

Touch Bar Shot 2016 11 29 alle 09 10 04

Se l’emoji che desiderate non è tra quelle utilizzate di frequente, ancora un “touch” sull’icona dell’orologio e vedrete comparire le icone delle varie categorie: Smile e persone, Animali e natura, Cibo e bevande, Attività, e così via.

Touch Bar Shot 2016 11 29 alle 09 22 17

Selezionate quella più appropriata (“Cibo e bevande” nell’esempio qui sotto), quindi scorrete con il dito gli emoji che appariranno a destra.

Touch Bar Shot 2016 11 29 alle 09 22 24

Approfondimenti: , ,

Argomento: Mac

Aggiungi un commento