Apple svela la funzione che blocca l’iPhone 8 se il viso non è quello del proprietario

6 agosto 2017 ore 21:44 | di | 3 commenti

Design iPhone 8Come oramai saprete, la settimana scorsa Apple ha rilasciato accidentalmente il firmware dell’HomePod, l’altoparlante intelligente che sarà disponibile a fine dicembre (ma non in Italia).

Il firmware non è altro che una versione modificata della versione finale di iOS 11, ed include numerosi informazioni sul prossimo iPhone, incluso il Face ID, cioè lo sblocco del telefono tramite il riconoscimento del volto del proprietario che probabilmente andrà a sostituire il Touch ID.

Analizzando il codice del firmware dell’HomePod è emerso che oltre ad essere velocissimo, il Face ID è in grado di funzionare anche se il telefono è appoggiato su una superficie piana come un tavolo, in questo modo non sarà necessario sollevarlo e portarlo verso il viso come accade invece con il Samsung Galaxy S8.

Come si può facilmente intuire, quest’ultima funzionalità se da una parte è estremamente comoda, dall’altra potrebbe rivelarsi pericolosa dal punto di vista della sicurezza. Infatti, potrebbe capitare di appoggiare l’iPhone sulla scrivania mentre si è intenti a lavorare al computer, e il sensore per il riconoscimento del volto potrebbe sbloccare il telefono “involontariamente”, consentendo alla persona che siede accanto di accedere al telefono.

Ed è qui che entra in gioco la funzione PEARL_AUTOLOCK (PEARL è il nome in codice del Face ID) individuata tra le righe del firmware dell’HomePod. In pratica, se l’iPhone 8 è sbloccato, ma finisce nelle mani di una persona diversa del proprietario, Face ID non riconoscendo il volto, automaticamente blocca il telefono.

Probabilmente, proprio come accade per il Touch ID, Il Face ID dovrebbe poter consentire di registrare più volti in modo da consentire a familiari e partner di accedere al telefono.

L’unica cosa non chiara è come si comporterà il Face ID quando il proprietario dell’iPhone mostrerà le foto scattate a persone il cui volto non è stato registrato, ad esempio.

Approfondimenti: ,

Argomento: iOS, Rumor

Commenti (3)

RSS commenti

  1. Daniele ha detto:

    Una volta esisteva la profilazione dell’utente che riguardava ciò che si scriveva sui vari social network e le aziende propietarie dei server a disposizione dell’utenza rivendevano a prezzi enormi a terzi. Oggi la profilazione cosnsiste in Siri (conoscere il tuo timbro vocale), lo sblocco del telefono mediante impronta digitale (conoscere la tua impronta), telecamera che non riconosce il propietario (sapere esttamente il tuo viso), tutto ciò che riguarda le varie app salute (P sapere di quli patologie soffri) e poi…. che cosa altro servirà per spiare sempre di più gli utenti ????

  2. Roberto ha detto:

    Credo che sia il firmware e le notizie tecniche all’interno di esso sia stata una manovra ad hoc fatta appposta da Cupertino.

    Un azienda ormai consolidata si lascia scappare il firmware di un dispositivo che tra l’altro non è ancora in vendita? Mmmm io personalmente credo che sia una mossa per contrastare le news che arrivano dalla Cina e anche per creare quella suspense visto che manca poco al rilascio dell’iPhone 8.

Aggiungi un commento