Moof! Un altro buon motivo per comprare Mac

12 ottobre 2017 ore 11:14 | di | 5 commenti

Evgenij Kasperskij

Secondo il Wall Street Journal, il famoso produttore russo di antivirus Kaspersky ha collaborato con il Governo della Russia per consentirgli di infiltrasi segretamente nei computer di tutto il mondo alla ricerca di informazioni riservate e documenti relativi agli Stati Uniti.   

Gli antivirus Kaspersky, molto popolari nel lato oscuro dell’informatica, sarebbero stati modificati con il consenso dei vertici dell’azienda per eseguire la scansione dei file di ogni computer cercando vari termini o nomi codificati correlati a programmi utilizzati da enti governativi americani.

Anche il formidabile servizio segreto israeliano, il Mossad, spiando gli hacker russi ha scoperto che utilizzavano gli antivirus Kaspersky per le loro pratiche illegali.

Da settembre, la Casa Bianca ha proibito l’utilizzo degli antivirus Kaspersky sui computer delle agenzie governative, ma la soluzione migliore sarebbe stata un’altra: passare al Mac, che come noto non ha bisogno di antivirus dal momento che non ne esistono per la piattaforma Macintosh.

Approfondimenti: , ,

Argomento: Moof!

Commenti (5)

RSS commenti

  1. bear72 ha detto:

    Stefano se mi permetti, tu esageri nell’infondere sicurezza agli utenti Apple, l’affermazione che non ci sono virus, spyware e CryptoLocker è falsa, esistono ANCHE per Mac, solo che fortunatamente questa piattaforma è molto più complicata da infettare rispetto alle piattaforme Windows o Android.
    Ma non bisogna dare questo senso di falsa sicurezza…. Occorre comunque tenere alta l’attenzione e non pensare che tanto a noi con il Mac NON PUO CAPITARE NIENTE!!!

    Ovviamente se uno acquista sw solo dallo Store Apple e non apre qualsiasi link o allegato che gli capita a tiro e naviga solo su siti ben conosciuti può stare “ragionevolmente tranquillo”.

    Ma se navighi su siti “dubbi” scarichi e esegui Applicazioni prese su internet magari da siti di cui sopra e apri link dalle mail che ti dicono di controllare il tuo conto…. bhe stai tranquillo che non c’è piattaforma sicura al mondo che ti possa proteggere…

    Poi ripeto rispetto alla concorrenza la sicurezza di base è decisamente più alta ma non è comunque totale… Mai!!!

    • Stefano Donadio ha detto:

      Stando al database dei virus di Symantec, in assoluto il più aggiornato e completo tra quelli disponibili online, negli ultimi 10 anni, quindi nel periodo compreso tra il 2006 e il 2016, sono stati individuati 77 malware per Mac, una media di 7,7 all’anno. Nel grafico sotto mancano otto malware per i quali Symantec non ha specificato per vari motivi quando sono stati scoperti.

      Di questi 77 malware per Mac nessuno è un virus vero e proprio, cioè capace di auto-replicarsi, e una manciata sono proof of concept, cioè dimostrazioni pratiche di esperti di sicurezza che mostrano come sfruttare una vulnerabilità scoperta di macOS, poi chiusa da Apple con un Aggiornamento di sicurezza ad hoc.

      La maggior parte dei malware sono ad-ware, cioè applicazioni o estensioni per i browser che mostrano pubblicità ingannevoli. Il più famoso di tutti è sicuramente MacDefender, un falso antivirus che una volta installato sul Mac della vittima segnalava la presenza di malware inesistenti, con l’invito a sottoscrivere una abbonamento a pagamento per rimuoverli.

      Tutti questi malware sono stati resi inoffensivi da Apple che ha aggiornato tempestivamente in remoto le definizioni dei virus contenuta nel file di sistema XPtotect.plist, una sorta di anti-malware (non è richiesta alcuna azione da parte dell’utente, é sufficiente che il proprio Mac sia collegato ad Internet).

      • bear72 ha detto:

        La situazione è decisamente meno critica di altre piattaforme ma non significa che non esista pericolo.
        Questa fonte dice altri numeri (ripeto bassissimi rispetto alla concorrenza ma non inesistenti)
        https://www.macobserver.com/news/mac-malware-mcafee-2017/

        Per quanto riguarda i Ransomware vogliamo ricordare il caso di KeRanger inoculato nella versione 2.90 di Transmission?

        Ripeto la situazione è tutt’altro che critica le infezioni su Mac sono decisamente più limitate ed certo è inutile creare allarmismi, ma ripeto secondo me esageri nel dare sicurezza, nessun piattaforma è inattaccabile.

        Lavoro in questo campo (sicurezza informatica) e qui usiamo solo Mac (e ci sarà un motivo…) sono stati effettuati test su alcune piattaforme bersaglio di virus, ransomware, e Spyware che hanno sortito l’effetto che si prefiggevano (furto di dati e cifratura della macchina).

        E’ certamente la piattaforma più sicura che si possa trovare sul mercato (ovviamente eccetto soluzioni specifiche e non certo alla portata di singole persone) ma se si è un bersaglio o si è totalmente incauti si può incappare in situazioni spiacevoli.

        • Stefano Donadio ha detto:

          Non ho mai scritto che macOS è inattaccabile. Del resto Apple rilascia dei security update proprio per chiudere delle vulnerabilità.

          Ho solo detto che “al momento” non esistono virus per Mac. Lo stesso articolo da te citato parla di ad-ware, mai di virus per Mac.

          Keranger è durato 48 ore, è stato scaricato 6.500 volte ed ha infettato 0 (zero) Mac.

          Il giorno che sarà creato un virus per macOS, ne daranno notizia tutti i telegiornali, giornali su carta e online, perché sarà un evento epocale.

Aggiungi un commento