Apple pagherà i 13 miliardi di tasse all’Irlanda, per il momento

4 dicembre 2017 ore 18:08 | di | 0 commenti

Apple ha fatto sapere di avere costituito “una squadra per lavorare in modo diligente e veloce con l’Irlanda per adempiere alle richieste dalla Commissione Europea” di pagare 13 miliardi di Euro di tasse non versate in base ad accordi che sono stati considerati come aiuti di Stato, e quindi non legali secondo la legislazione della UE. Cupertino ha anche precisato “Restiamo fiduciosi che la Corte ribalterà la decisione della Commissione una volta che avrà analizzato tutte le prove.”

La decisone è arrivata dopo che la UE aveva segnalato l’Irlanda al più alto organo giudiziario della Comunità Europea, la Corte Europea di Giustizia, per aver disatteso l’ordine di riscuotere le tasse arretrate di Apple entro gennaio di quest’anno. 

Probabilmente, per non correre il rischio di incorrere in pesanti sanzioni da parte della UE, l’Irlanda ha preferito raggiungere un accordo con Apple in base al quale le imposte non versate, a cui aveva già annunciato di rinunciare, saranno riscosse a partire dal primo trimestre del 2018.

La multa di €13 miliardi rappresenta per Apple il 6% della sua liquidità di cassa.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: Notizie Apple

Aggiungi un commento