Jimmy Iovine smentisce i rumor: “Rimango in Apple”

10 gennaio 2018 ore 09:18 | di | 0 commenti

Beatsimage

Stando ai rumors circolati in Rete la settima scorsa, Jimmy Iovine, responsabile di Apple Music, avrebbe lasciato l’azienda ad agosto di quest’anno, mese in cui per contratto avrebbe potuto vendere le sue azione Apple, tuttavia Iovine a smentito seccamente queste voci.

Durante la sessione domande e risposte (Q&A) che si è tenuta al Grammy Museum per promuovere “The Defiant Ones”, un documentario sulla sua carriera e l’amicizia con Dr. Dre, Iovine ha fatto sapere di essere impegnato ad aiutare il responsabile di iTunes, Eddy Cue, e il CEO di Apple, Tim Cook, a far crescere ancora di più Apple Music.

Iovine si è dichiarato molto infastidito dalle voci circolate sul suo conto, che indurrebbero a pensare che abbia fatto tutto per soldi, mentre realmente crede in Apple Music ed è concentrato in uno sforzo per migliore ancora di più il servizio di streaming musicale di Cupertino.

Secondo Iovine l’industria della musica in streaming deve diventare “più interessante” per avere successo, seguendo le orme di aziende come Netflix con contenuti originali. Infatti, recentemente Apple ha moltiplicato i suoi sforzi nell’offrire esclusive musicali, documentari e serie tv come Planet of the Apps e Carpool Karaoke.

Iovine è arrivato a Cupertino nel 2014 in seguito all’acquisizione da 3 miliardi di dollari di Beats Electronics, società che aveva fondato insieme a Dr. Dre. Anche grazie a Iovine, Apple Music è diventato il secondo servizio al mondo di musica in streaming, con 30 milioni di abbonati dichiarati nel settembre scorso.

Anche se Iovine non ha alcun titolo ufficiale in Apple, è stato fortemente coinvolto in Apple Music fin dal suo lancio nel 2015, e ha negoziato molte delle offerte per il servizio al fianco di Eddy Cue, Dr. Dre, Robert Kondrk, Trent Reznor e altri dirigenti di Apple Music.

Approfondimenti: , ,

Argomento: Notizie Apple

Aggiungi un commento