Tre offerte del giorno di Amazon da tenere d’occhio

9 febbraio 2018 ore 08:56 | di | 4 commenti

Lampadine Philip Hue compatibili HomeKit, la migliore videocamera di sorveglianza sotto i €100 e una compattissima pen drive USB 2.0 SanDisk, solo per oggi a prezzi scontati.

Set 2 lampadine Hue

Philips Hue 2 lampadine + Dimmer €96 invece di €125 (-€34) si tratta di un set composto da due lampadine E27 LED White and Color Ambiance compatibili con HomeKit e un interruttore wireless per poterle accedere/spegnere e regolare l’intensità. Se considerate che le due lampadine costano €99, in pratica l’interruttore è regalato. Per poter utilizzare le lampadine con HomeKit dall’app Casa di iOS occorre il Bridge 2.0 (€59) da collegare al modem di casa. 

SanDisk Cruzer Blade

SanDisk Cruzer Blade Chiavetta USB 2.0 da 128 GB €40 invece di €53 (-€13), si contraddistingue per il design compatto che permette di riporla facilmente in tasca o in una custodia per computer. La pen drive distingue anche per l’elegante finitura rossa e nera. È l’ideale per il backup, trasferimento e condivisione veloce dei file, oppure per creare un installer avviabile di macOS.

D Link DCS 942L

Non è la prima volta che la segnalo, ma oggi su Amazon Italia è possibile acquistare la D-Link DCS-942L a €75 invece di €130 (-€55) probabilmente la migliore videocamera di sorveglianza sotto i €100.

Il suo punto di forza è il sistema di rilevamento dell’intrusione nel suo raggio d’azione, che si basa sul confronto del cambiamento cromatico dall’immagine precedente con quella successiva, e sul sensore di movimento. Questo significa che se un raggio di sole entra nella stanza modificando l’immagine dal punto di vista cromatico, non essendoci anche il movimento, la videocamera non segnalerà quello che sarebbe un “falso positivo” (una intrusione inesistente). Per trovare una videocamera con un sistema di rilevamento simile bisogna spendere il doppio se non anche il triplo.

Un’altra funzionalità interessante che spesso non è disponibile neppure con videocamere di sorveglianza top di gamma, è la possibilità di accedere ad una serie di funzionalità avanzate da una interfaccia Web. C’è da dire che quella utilizzata da D-Link non è priva di difetti, infatti è necessario installare sul Mac un plug-in che normalmente viene sconsigliato per navigare su Internet perché poco sicuro, però Safari permette di abilitarlo di volta in volta a seconda del sito che si visita.

D Link DCS 942L

Tra le opzioni avanzate c’è quella che permette di configurare l’invio in tempo reale ad un indirizzo e-mail le foto e il video girati (si possono scegliere diversi tipi di formati) a seguito di una intrusione. In questo modo, anche se il ladro dovesse accorgersi della videocamera e sottrarre la mini scheda SD  con la registrazione dell’intrusione, si ha una copia del video/foto per e-mail.

D Link DCS 942L avanzate

Nota: non sembra possibile configurare l’invio del filmato/foto utilizzando i parametri iCloud.com oppure di Gmail.com, ma funziona perfettamente con quelli di virgilio.it (al limite createvi un account ad hoc).

La videocamera si controlla dal Mac, iPhone e iPad. Oltre all’invio di un email è possibile attivare le notifica push sui iPhone e iPad in modo da essere tempestivamente allertati in caso di intrusione.

D Link DCS 942L iPad

La D-Link DCS-942L non è compatibile con HomeKit, ma c’è poco di cui disperarsi perché le videocamere che supportano lo standard Apple richiedono sempre l’app del produttore per poter sfruttare al meglio tutte le funzioni.

La qualità video non è in HD, ma è più che buona per vedere in remoto cosa sta succedendo nell’aera sorvegliata e anche per identificare l’intruso dalle foto scattate e dal video registrato. Ottimo il LED ad infrarossi per le riprese anche in totale oscurità.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: iOS, Mac

Commenti (4)

RSS commenti

  1. matteoroveta ha detto:

    Ti segnalo che il link alla chiavetta SanDisk è errato.

  2. ivanhoe1024 ha detto:

    Ho paura che una penna USB 2.0 non sia propriamente “l’ideale per il backup, trasferimento e condivisione veloce dei file, oppure per creare un installer avviabile di macOS”… meglio 10 euro in più e prenderla USB 3.0, trasferire molti dati come in caso di backup e installazione di macOS a quella velocità è tutt’altro che ideale…

    • Stefano Donadio ha detto:

      La velocità USB 3.0 reale è 320 megabyte, che però si dimezza per le pen drive economiche come quella dell’articolo o il modello suggerito da te. In sintesi, una pen drive USB 2.0 ha una velocità di 7,9 MB/s contro gli 11,4 MB/s di una pen drive USB 3.0.

      Alla luce di questi dati, non so fino a che punto convenga spendere €10 in più per una pen drive USB 3.0.

Aggiungi un commento