HomePod stroncato come home theatre per i film

12 febbraio 2018 ore 13:02 | di | 2 commenti

Airplay

Se stavate meditando di acquistare un HomePod, magari una coppia per un effetto stereo, non appena sarà disponibile anche Italia, e di utilizzarlo non solo per ascoltare la musica, ma anche per inviare tramite AirPlay un film ad un televisore collegato ad una Apple TV e ascoltare l’audio tramite l’HomePod, allora lasciate perdere, perché l’altoparlante intelligente di Apple non è in grado di sostituire un home theatre.

Almeno stando all’autorevole parere di Kirk McElhearn, famoso audiofilo della redazione americana di Macworld:

“Vale la pena notare che l’HomePod gestisce questo audio [tramite AirPlay – n.d.r.] meglio di altri dispositivi AirPlay, quindi ci deve essere qualcosa nel suo software o hardware che consente ai dispositivi iOS di sincronizzare senza latenza […] Quando il suono viene dall’HomePod, è in sincronia. (Sembra che ci sia un piccolo ritardo, forse un paio di millesimi di secondo, ma nulla di fastidioso.)

Il problema è che la qualità audio è terribile. Il suono è eccessivamente caratterizzato dai bassi dell’HomePod, che va bene per la musica, ma non per tutti i generi, ma è orribile con contenuti video. Le voci sono di gran lunga troppo profondi, e la mancanza di un mid-range solido li fa sembrare artificiali. A questo si aggiunge il tipo di finto riverbero del suono surround che applica l’HomePod, che rende l’audio bizzarro.”

Approfondimenti: , ,

Argomento: iOS

Commenti (2)

RSS commenti

  1. Fabio ha detto:

    In effetti anch’io speravo di usarli come home theatre, peccatissimo!

  2. Vincenzo ha detto:

    Vale per tutti gli speaker che non si collegano via Bluetooth. Stessa cosa per i Sonos Play 1 che ho provato.

Aggiungi un commento