iPhone X e iPhone 8: la ricarica wireless riduce la vita della batteria (?)

15 marzo 2018 ore 13:30 | di | 22 commenti

Stando a quanto pubblicato da Adrian Kingsley-Hughes, giornalista della prestigiosa testata ZDNet, il livello di usura della batteria potrebbe diventare un problema su iPhone X e iPhone 8, più prima che poi.

Perché? A causa della ricarica wireless, che sembra avere un impatto maggiore sulla batteria rispetto alla ricarica effettuata con il cavetto standard, perché ridurrebbe il numero dei cicli di ricarica a un ritmo molto più veloce.

Adrian Kingsley-Hughes è arrivato a questa conclusione in base all’esperienza diretta con il suo iPhone X acquistato al “day one”, con cui ha effettuato 135 cicli di ricarica utilizzando sempre una base per la ricarica wireless, quindi in poco meno di 20 mesi dovrebbe superare i 500 cicli di ricarica (il giornalista ha utilizzato coconutBattery per determinare il numero di cicli di ricarica).

Apple sostiene che la batteria degli iPhone deve essere sostituita quando la capacità scende sotto l’80% e/o vengono superati i 500 cicli di carica.

CoconutBattery001Il problema sembra essere il sistema di ricarica wireless del nuovo iPhone X, che nonostante sia in ricarica sulla basetta wireless, continua a funzionare utilizzando la batteria, mentre quando è collegato al cavo, il telefono prende l’energia esclusivamente dal caricabatteria.

Kingsley-Hughes sottolinea che anche Samsung offre la ricarica senza fili sui suoi modelli di punta, ma i sudcoreani garantiscono il 95% della capacità della batteria dopo due anni, indipendentemente dal sistema di ricarica che viene utilizzato.

Ciò significa che la batteria di uno smartphone Samsung ha una vita più lunga rispetto a quella di un iPhone di nuova generazione.

Personalmente non utilizzo alcuna base di ricarica wireless per il mio iPhone X, sto aspettando l’AirPower, e per quel che vale, dal “day one” fino adesso ho effettuato solo 79 cicli di ricarica, ma è anche vero che questo dato varia a seconda dell’utilizzo del telefono.

Una cosa interessante che però non specifica il giornalista di Kingsley-Hughes, è quale tipo di base di ricarica wireless ha utilizzato. Al momento solo due sono “certificate Apple”, il Tappetino di ricarica wireless Boost Up di Belkin e la Base di ricarica wireless di mophie venduti al prezzo di €64,95 ognuna.

Approfondimenti: , , , ,

Argomento: iOS

Commenti (22)

RSS commenti

  1. ilfolle ha detto:

    sinceramente stefano, tu cosa faresti?
    tra meno di un mese mia moglie compie gli anni e volevo regalarle airpower per 8plus ma non è ancora uscito nulla…e se deve friggere la batteria del telefono così presto…ecco,insomma…uno ci pensa un secondo.

    Luca

  2. Stefano Donadio ha detto:

    Pare in questo mese…

  3. LucaS ha detto:

    Mah, io carico quasi sempre con una base samsung e l’app Lirum Info mi indica che la batteria arriva ai 2800mAh a piena carica.

  4. Nico ha detto:

    Panico! che app mi consigli di utilizzare Stefano? ho comprato iPhone X al day one e praticamente iniziato a ricaricarlo la sera solo con la base wireless Belkin dalla settimana dopo!

    • Stefano Donadio ha detto:

      Perfetto, allora tu puoi sciogliere il dubbio se bisogna utilizzare i caricabatteria wireless “certificati Apple”. Scarica CocunutBattery click qui, e vedi quando cicli di ricarica hai (aiutati con loa schermata pubblicata nell’articolo), e facci sapere il risultato 😉

      • Francesco Cordua ha detto:

        la mia esperienza è:
        iPhone acquistato il 13/02
        caricatore Wireless Qi RAVPower
        cicli di carica da coconut battery: 29

      • Nico ha detto:

        giusto! i miei risultati sono:

        Full Charge Capacity: 2688 mAh
        Design Capacity: 2716 mAh
        99%
        Cycle Count: 113

        sono un po’ tantini?

        • enrico ha detto:

          Prima di eseguire una lettura “memorabile” sarebbe sempre consigliabile scaricare l’iPhone fino all’auto spegnimento, quindi riavviarlo ed eseguire un reset premendo contemporaneamente Home e Standby per circa 10 secondi. Potrebbe essere necessario collegare il cavo per poter riaccendere il dispositivo, soprattutto in caso di batterie prossime al fine vita utile (80% della capacità di targa), ma questo per i modelli recenti di cui si tratta in topic è decisamente improbabile.

  5. Francesco Cordua ha detto:

    “riducerebbe” però non si può proprio leggere…

  6. Come già ci siamo detti, abbiamo lo stesso numero di cicli di ricarica (79) visto che entrambi lo abbiamo dal day one e fin da subito ho utilizzato la ricarica wireless; a me risulta ancora una capacità del 100%.

  7. Dimenticavo non utilizzo un caricabatterie certificato Apple ma un paio acquistati su Amazon che godevano di ottime recensioni (prezzo attorno ai 20€)

  8. Stefano ha detto:

    scusa omonimo ma non capisco se si colpevolizza le basette wirless o il fatto di usare il telefono mentre è in ricarica con le basette wif?? sinceramente non le ho mai provate, so che degradano di piu la batteria per un discorso di trasmissione dell energia elettrica alla batteria ma non ci capisco nulla.
    poi non potrebbe avere lui la batteria difettata?

  9. Steva ha detto:

    Io uso una basetta Ravpower, da 15 euro. La userò 3/4 volte a settimana durante la notte, le altre volte carico con l’alimentatore normale. Ho 82 cicli e il 99,6% di salute secondo Coconut. Direi che nel mio caso non è stata rovinata no?

  10. Vincenzo ha detto:

    iPhone 8 Plus preso al Day One. Caricato per il 99% delle volte con base di ricarica Belkin. Cicli in 6 mesi 160 e 96,4% come capacità batteria. E’ anche vero che lo ricarico ogni giorno e bene o male la fa completa quindi direi che non è tanto di più di quello che mi aspettassi considerato che sono grosso modo 6 mesi di vita.

  11. David ha detto:

    Facci sapere quanto prima come prosegue questa storia Stefano, perché io proprio 2gg fa ho acquistato un caricatore wireless https://www.amazon.it/gp/product/B01N0XZDMD
    Lo carico durante la notte, davvero comodo.

Aggiungi un commento