Indispensabili: Antisleep aggiunge i super poteri alla modalità Stop del Mac

9 aprile 2018 ore 13:39 | di | 0 commenti

AntisleepQuando è necessario tenere sempre acceso il proprio Mac, ad esempio per operazioni automatizzate collegate al proprio sito web, si è costretti a disabilitare lo Stop del computer in Preferenze di Sistema/Risparmio energia oppure si può far ricorso ad alcune utility che permettono di programmare lo Stop – le più famose sono Caffeine  e Shoul I Sleep   oppure si può utilizzare il Terminale – ma Antisleep  merita una menzione a parte perché offre alcune interessanti opzioni aggiuntive, anche se parte di queste  sono a pagamento (Pro).

Minimalismo ed efficienza

L’applicazione si installa discretamente nella barra dei menu del Finder, e di default al lancio viene attivato Prevent System Sleep e Prevent Display Sleep (Pro) che disattivano lo Stop del Mac e del Display, rispettivamente, e naturalmente quando non si ha più bisogno di avere il Mac sempre attivo, con un click sull’icona di Antisleep nella barra dei menu si possono disattivare queste due opzioni per ripristinare il normale funzionamento oppure in alternativa si può chiudere l’applicazione.

Timer

Sempre dal menu a comparsa di Antisleep si può scegliere di attivare lo Stop di sistema e del monitor per un periodo di tempo predefinito che può variare da 1 minuto a 72 ore (System Sleep Timer e Display Sleep Timer). In più, Fade Display Timer permette di impostare un periodo di tempo trascorso il quale si attiverà lo Stop, e la stessa cosa si può fare con l’opzione Screensaver Timer per quanto riguarda il salvaschermo.

Opzioni varie

Altra funzionalità interessante è Prevent System Sleep when lid is closed (Pro), che impedisce lo Stop di sistema e del display quando viene aperto il coperchio del Macbook, mentre quando si chiude, il monitor si spegne ma il sistema funziona ancora. In questa modalità, è preferibile collegare il portatile all’alimentatore.

Si può anche scegliere di scollegare tutti gli hard disk collegati quando si attiva lo Stop, evitando così di scaricare la batteria del MacBook  se non è collegato al caricabatteria e ci si allontana per la pausa pranzo, ad esempio.

E rimanendo in tema di ottimizzazione della batteria, l’opzione Deactivate Critical Battery Charge consente di impostare un livello critico della carica della batteria, ad esempio il 10%, e quando viene raggiunto, AntiSleep viene disattivato consentendo al Mac di entrare in Stop.

Degna di nota è anche l’opzione Activate when Connect an AC Power che attiva Atntisleep se il MacBook è collegato al caricabatteria.

Considerazioni finali

Considerando che si tratta di un’applicazione molto facile da usare, che fornisce numerose opzioni rispetto alle altre utility concorrenti (anche se alcune sono a pagamento), AntiSleep è l’ideale per gestire tutte le situazioni in cui il Mac non deve andare in Stop per lunghi periodi di tempo.

Nella speciale sezione del blog Indispensabili di Spider-Mac trovate le segnalazioni dei migliori software (e hardware) “low-cost” per Mac.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: Indispensabili Mac, Mac

Aggiungi un commento