Geenpeace è incontentabile: critica il robot ecologico Daisey di Apple

20 aprile 2018 ore 11:38 | di | 0 commenti

Greenpeace logoGeenpeace è incontentabile, mentre plaude Apple per il suo impegno continuo nel ridurre l’impatto delle sue attività sull’ambiente – adesso l’azienda diretta da Tim Cook utilizza solo energie rinnovabili al 100% – dall’altra critica duramente il nuovo robot Daisy in grado di smontare e riciclare i vari componenti di ben 9 modelli di iPhone, perchè secondo gli ecologisti i soldi e il tempo spesi per progettare il robot potevano essere spesi per realizzare prodotti più facilmente riparabili e più longevi.

“L’ultimo rapporto sull’ambiente di Apple mette in evidenza la continua leadership della società nell’impiego aggressivo di energie rinnovabili per far fronte all’impronta di gas serra non solo delle sue operazioni, ma anche dei suoi fornitori che sono responsabili della stragrande maggioranza delle sue emissioni. La leadership di Apple sui cambiamenti climatici contrasta nettamente con il suo principale concorrente, Samsung Electronics, che attualmente impiega solo l’1% di energia rinnovabile. Piuttosto che un altro robot di riciclaggio, ciò che è più necessario da Apple è un’indicazione che l’azienda sta adottando una delle più grandi opportunità per ridurre il suo impatto ambientale: la progettazione di prodotti riparabili e aggiornabili. Ciò manterrebbe i suoi dispositivi in uso molto più a lungo, ritardando il giorno in cui dovranno essere smontati da Daisy. I clienti vogliono mantenere i propri dispositivi più a lungo, come evidenziato da una attesa di 3-4 settimane per la sostituzione della batteria nei negozi Apple all’inizio di quest’anno, quando Apple è stata costretta a ridurre drasticamente i costi di sostituzione.” spiega Gary Cook, analista senior di Greenpeace.

Approfondimenti: ,

Argomento: iOS

Aggiungi un commento