Accadde oggi: Apple rilascia System 7

14 maggio 2018 ore 18:35 | di | 2 commenti

System 713 maggio 1991 Apple rende disponibile System 7 per Mac. Si tratta del più grande e importante aggiornamento del sistema operativo per Mac dopo il rilascio del System 1 del Macintosh 128K nel 1984.

Una delle principali caratteristiche del System 7 è il multitasking cooperativo. Per la prima volta  si possono eseguire più applicazioni contemporaneamente, consentendo l’elaborazione in background, cosa che se oggi è normale, nel 1991 rappresentò una vera e propria rivoluzione.

System 7 introduce anche il concetto di “alias” – copiato poco dopo da Microsoft che introdusse le “collegamenti desktop” in Windows 95 – permettendo così di accedere a singoli file senza dover rintracciare l’applicazione di origine.

7 0 1

l nuovo System 7 migliora notevolmente la condivisione di file. In una rete AppleTalk, System 7 rese  facile la condivisione di file e cartelle tra i sistemi con una semplice LAN peer-to-peer. Inoltre, era possibile collaborare a progetti con le funzionalità “Pubblica” e “Iscriviti”. In pratica,  le modifiche apportate a un file su un Mac venivano trasferiti automaticamente in ogni altro documento collegato. 

Il System 7 migliorava anche la visualizzazione dei font TrueType, permetteva la personalizzazione della scrivania, offriva varie opzioni colore e il menu Aiuto permise ai neofiti di prendere rapidamente padronanza del computer.

Il System 7 portò anche allo sviluppo di una serie di applicazioni multimediali, su tutte QuickTime, che permise di manipolare i video su Mac.

Macintosh System 7 5 3 screenshot

Il System 7 era preinstallato sui nuovi Mac, mentre per tutti gli altri l’aggiornamento costava $99. Nell’aprile del 1997 fu rilasciato l’ultimo aggiornamento, Mac OS 7.6.1 che da 7.6 per la prima volta Apple utilizzava Mac OS al posto di System. Poco più tardi, quando Steve Jobs tornò alla guida di Apple, fu sostituito da Mac OS 8.

Nota: per un errore di programmazione, questo articolo è stato pubblicato con 24 ore di ritardo.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: Accadde oggi

Commenti (2)

RSS commenti

  1. Pismo ha detto:

    Anche se molti nel 1997 lo considervano superato, Mac OS 7.6 era di gran lunga migliore di Windows ’95, e secondo me anche Windows ’98.

  2. Gaetano ha detto:

    Il problema è che ci vollero 6 anni per arrivare a MacOS 7.6 (che effettivamente era accettabile sia per stabilità che per performance sull’hardware disponibile). Nel frattempo le versioni precedenti (soprattutto le prime) facevano rimpiangere il System 6.
    System 6 mancava di molte funzionalità essenziali per chi lavorava in abbienti condivisi (tipo AppleTalk, purtroppo) ma ricordo bene che continuai ad usarlo a casa, praticamente fino al 7.6…

Aggiungi un commento