Mac OS X Lion sarà disponibile nel mese di luglio per €24

| 6 giugno 2011 | 6 commenti

WWDC11 002

Gli ingegneri Apple hanno lavorato sodo negli ultimi otto mesi, da quando cioè Steve Jobs ha presentato un’anteprima del Lion alla fine di ottobre durante l’evento speciale Back to the Mac. Dopo un breve riassunto sulle nuove caratteristiche di Lion, nel corso del Keyonte del WWDC, Apple ha annunciato che il nuovo sistema operativo sarà disponibile nel mese di luglio a soli €24, e disponibile unicamente dal Mac App Store.

Phil Schiller, responsabile marketing di Apple, e Craig Federighi, a capo del team di sviluppatori di OS X, hanno mostrato ed effettuato delle dimostrazioni delle dieci funzioni più importanti di Lion (in tutto il nuovo sistema operativo porterà in dote più di 250 inedite funzionalità). Per iniziare, Schiller, ha mostrato una breve panoramica delle prime tre gestualità Multitouch, la funzione che permette di visualizzare le applicazioni a schermo intero, e il Mission Control, prima di passare la parola a Federighi, per una rapida dimostrazione.

WWDC11 gestualita

Federighi ha mostrato alcune inedite gestualità, tra cui un colpo a due dita per spostarsi avanti e indietro attraverso le pagine Web Safari, prima di passare alle demo delle applicazioni a schermo intero (sono stati mostrati iPhoto, Safari, e Photo Booth). Con Lion, Photo Booth guadagna diversi nuovi effetti: un nuovo filtro chiamato Dizzy animerà uno stormo di uccelli sopra la vostra testa.

Il Mac App Store – introdotto con Mac OS X 10.6.6 – sarà incluso con Lion. Schiller ha raccontato le storie di successo da diversi sviluppatori prima di passare a parlare di alcune delle novità in arrivo con il Mac App Store di Lion. Gli sviluppatori saranno in grado di integrare l’acquisto in-app, simile a quello delle applicazioni dell App Store di iOS, e sarà incorporata una sandboxing per migliorare la sicurezza, inoltre, il Mac App Store offrirà le notifiche push e gli aggiornamenti software saranno rilasciati più velocemente rispetto ad ora, grazie al passaggio ad un sistema di aggiornamento incrementale.

WWDC11 Air Drop

Mission Control, una delle caratteristiche delle dieci nuove funzioni di Lion, permette di gestire istantaneamente tutte le finestre e le applicazioni sul proprio Mac. nella demo di Launchpad è stato mostrato anche il sistema di aggiornamento e gestione delle app del tutto simile a quello per iOS; Resume, che salva lo stato delle finestre e il lavoro svolto al momento di uscire dall’applicazione, Auto Save and Versions, che offrono un facile controllo di gestione delle versioni da un’interfaccia simile a Time Machine; AirDrop, una rete Wi-Fi peer-to-peer per la condivisone dei file tra utenti; e una versione aggiornata di Mail, con una interfaccia a tre colonne, una migliore gestione delle conversazioni e della funzione di ricerca.

Per gli sviluppatori, Lion offrirà oltre 3000 nuove API che potranno essere incorporare nelle loro applicazioni, incluse le notifiche push, modalità a schermo intero e altro ancora.

Lion sarà disponibile nel mese di luglio a soli €24, esclusivamente dal Mac App Store. Una nuova Developer Preview sarà disponibile nel corso della giornata per gli sviluppatori.

Tag: ,

Argomento: Mac

Commenti (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. enzo ha detto:

    esclusivamente dal Mac App Store
    sarà ma non mi piace amo avere il dvd .. poi con adsl italiana 4 gb in quanti secoli?

  2. Marco ha detto:

    Carissimo!! Lol.
    Tocca farsi un DVD bootable.
    Magari da appstore aggiungono una funzione speciale.

  3. Curiosone ha detto:

    Lion creerà una partizione sull’hard disk per il ripristino, quindi il DVD non dovrebbe più servire.

    Il problema è se andrà anche con solo 1 GB di Ram, non dicono niente nei requisiti hardware, solo che andrà dai Core 2 Duo in su…
    Boh.

  4. flaco ha detto:

    quindi girerà anche sul mio imac bianco intel del 2006?

  5. Stefano Donadio ha detto:

    @ flaco: per i requisiti di Lion click qui

  6. Curiosone ha detto:

    La Beta non va sugli iMac di fine 2006, ma la versione finale di Lion ci andrà?
    Questa è la domandona.
    Secondo loro sì perché basta avere un Intel Core 2 Duo.

    “Per usare Lion, il tuo Mac deve avere un processore Intel Core 2 Duo, Core i3, Core i5, Core i7 o Xeon”.

    Troppo generica come frase, io aspetterò di vedere se qualcuno lo installerà e come andrà con 1 GB di Ram, poi deciderò.

Aggiungi un commento