Recensione: Encrypto protegge gli allegati email da occhi indiscreti, gratis

| 7 luglio 2015 | 2 commenti

La posta elettronica ha rivoluzionato il sistema di comunicare, tutti la usano dal computer, Web e dispositivi mobili, ma è anche la meno sicura soprattutto quando bisogna condividere file che includono informazioni “sensibili”.

Fortunatamente, è possibile utilizzare Encrypto (freeware), una piccola ma potente utility multipiattaforma disponibile per Mac e Windows, che utilizza lo standard di crittografia AES-256 per cifrare qualsiasi tipo di documento.

Encrypto

Il funzionamento è degno di un iApp: è sufficiente trascinare con un drag-and-drop uno o più file o una cartella contenete documenti nella finestra dell’applicazione oppure direttamente sulla sua icona nel Dock, aggiungere una password, eventualmente anche una indicazione (Hint) che verrà visualizzata dal destinatario ed è quindi utile per suggerire la password per aprire il file (ad esempio, il cognome del prof della tesi più il punteggio di laurea), e cliccare sul pulsante giallo “Encrypt”. In alternativa la password può essere comunicata a voce con una telefonata o nel modo che preferite, ma non chiaramente utilizzando l’email a cui avete allegato il file cifrato.

Encrypto cifratura allegati

Una bella animazione simula la scansione della miniatura del file dall’alto in basso coprendola con una nuova icona gialla con la scritta “crypto”, quindi ancora un click su “Share File” e dal menu a comparsa che appare è possibile scegliere l’opzione per l’invio tramite Mail, oppure si può utilizzare anche Messaggi, AirDrop (solo tra Mac perché non esiste l’app per iOS) e le altre opzioni del pulsante Condividi di OS X.

Encrypto crea automaticamente una nuova e-mail o un messaggio con una breve spiegazione (solo in inglese), oltre a un link per permettere al destinatario di scaricare l’applicazione.

C’è anche la possibilità di salvare i file crittografati sul Mac, in modo da poterli copiare su hard disk esterno oppure per utilizzarli con servizi che non hanno una estensione per Condividi di OS X.

Encrypto funziona bene su OS X e PC, ma i destinatari che utilizzano Linux o Chrome non saranno in grado di aprire i file. Ho inviato un documento cifrato di prova ad un amico che utilizza Windows 8.1 e non ho avuto problemi ad aprirlo.

Considerazioni i finali

Encrypto offre un sistema semplice, veloce, e multipiattaforma per crittografare i file che includono dati sensibili prima di essere inviati via e-mail o condivisi su internet, ma soprattutto è gratuito.

Punteggio (da 1 a 5): 4 0
Pro: è gratis; facilissimo da utilizzare; multipiattaforma; protegge i dati sensibili; integrato con le opzioni condividi di OS X.
Contro: non esiste l’app per iOS (e Android).
Compatibilità: OS X 10.9 o versioni successive.
Prezzo: gratuito, disponibile su Mac App Store.
Produttore: MacPaw Inc.

Tag: , , , ,

Argomento: Mac

Commenti (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Hileotech ha detto:

    Sono zuccone, quindi perdona la domanda banale… Serve l’app anche sul Mac/PC di chi riceve?
    E poi: qual è la differenza con un archivio protetto da password?

    • Stefano Donadio ha detto:

      Si, chi riceve il file criptato lo deve aprire con la stessa app, e deve sapere la password.

      Per quanto riguarda la seconda domanda, il livello di protezione è lo stesso, ma con Encypto è molto più semplice.

Aggiungi un commento