Installazione pulita OS X El Capitan + creazione Fusion Drive = nuovo Mac

| 7 ottobre 2015 | 100 commenti

Installa OS X El Capitan 250

Quest’anno ho deciso di partecipare all’Apple Beta Program per i non-sviluppatori, e così ho installato sul mio iMac e anche sul MacBook Pro le varie versioni beta di El Capitan, inclusa la Golden Master, la versione definitiva distribuita al grande pubblico a partire dal 30 settembre scorso. 

Devo dire che tutto funziona bene, nonostante non sia consigliato installare una versione definitiva su una beta, però poi ho deciso di fare ugualmente l’installazione pulita senza importare dal backup, cioè copiando manualmente dal disco di Time Machine solo i documenti, come la Libreria Foto, i file di Word e così via, e installando ex novo tutte le applicazioni (consultate l’articolo OS X El Capitan: come effettuare l’installazione pulita e importare solo i file più importanti da Time Machine per sapere come procedere).

Il motivo di questo “cambio di programma” è che desideravo verificare se il mio oramai datato, ma glorioso  iMac 24” del 2008 poteva guadagnare ancora un po’ più di sprint, così come il mio MacBook Pro del 2010.

Il risultato è stato più che soddisfacente anche perché su entrambi ho creato da tempo il Fusion Drive, che è diventato ancora più reattivo da quando ho potuto attivare TRIM via Terminale (a partire da OS X 10.10.4, Apple ha aggiunto il supporto TRIM per gli SSD di terze parti).

Fusion Drive 1TB: il miglior upgrade possibile a partire da €139

Per quanto riguarda il Fusion Drive – il magico disco di Apple che unisce il meglio di due mondi, la capacità d’archiviazione degli hard disk a piatti, e la velocità delle unità a stato solido (SSD) – ufficialmente è disponibile solo sui nuovi iMac e Mac mini prodotti dal 2012 in poi, ma in realtà è possibile crearlo su quasi ogni Mac:

– iMac dal 2007 al 2011,

– MacBook/MacBook Pro fine 2008 a metà 2010

– Mac mini inizio 2009 a metà 2011

Per creare il Fusion Drive è sufficiente seguire le istruzioni di quest’altro articolo: Come creare un hard disk Fusion Drive, mentre dal punto di vista hardware occorrono le seguenti cose:

1) SanDisk 120 Plus €53, costo di spedizione inclusa (per gli iMac, l’SSD va installato al posto dell’hard disk da 3,5” utilizzando l’Adattatore per montaggio supporto disco rigido SSD che costa poco meno di €11).

2) Hitachi Travelstar 5K1000 da 1TB a €54, spedizione inclusa;

3) Adattatore HDD/SSD (MacBook/MacBook Pro) e Adattatore HDD/SSD (iMac) €18 spese di spedizione incluse su Amazon Italia.

Per sfruttarne la velocità dell’SSD, il Mac deve avere almeno una connessione SATA II (3.0 Gbps). Ad esempio, per il MacBook Pro fine 2008, l’SSD va installato al posto dell’hard disk tradizionale, e quest’ultimo inserito nell’adattatore HDD/SSD perché la velocità di negoziazione del masterizzatore anche se è SATA II, viene negoziata a 1.5 Gbps.

Per scoprire qual è la velocità di connessione dell’unità ottica del vostro Mac bisogna ricorrere all’aiuto di Mactracker: selezionato “This Mac” nella colonna di sinistra, doppio click sul nome del computer che appare nel riquadro di destra, ancora un click su “Connessione”, quindi scorrete la schermata fino a trovare la voce “Optical Drive Interface”, che come detto per poter ospitare l’SSD deve essere almeno “3.0 Gbps Serial ATA (SATA)”. 

Per sostituire l’hard disk e il SuperDrive potete seguire le istruzioni del famoso sito iFixIt, che offre dei pratici e chiari tutorial fotografici per la maggior parte dei Mac.

Per i possessori di iMac: iMac con Fusion Drive fai-da-te: nessun problema di ventole impazzite anche con OS X Yosemite e El Capitan.

Fusion Drive o SSD puro?

I test effettuati con il Mac Mini Core i7 2.6GHz con Fusion Drive (fine 2012) hanno dimostrato che il modello dotato di Fusion Drive offre prestazioni identiche al Mac mini con SSD “puro” da 250GB. In pratica, creando un Fusion drive con l’SSD 120GB e l’HD 1TB è come se si avesse un gigantesco SSD da 1,2TB.

Riscritture & affidabilità

Sullo Spider-Mac App User Group si è sviluppato un accesso dibattito se le continue riscritture che inevitabilmente comporta il Fusion Drive siano in grado di ridurre la vita dell’SSD. In realtà, si tratta di un falso problema.

Anche se i produttori di SSD non forniscono indicazioni sulla “vita” delle loro unità a stato solido, generalmente specificano il numero di riscritture, e con una ricerca su Internet è facile trovare i calcoli per sapere quanto durerà un SSD. Ad esempio, per la maggior parte degli SSD “consumer”, come quello suggerito nell’articolo, è stato stimato che con 10GB di riscritture al giorno, la vita del disco sarà mediamente di 6/7 anni. Se a questo aggiungete che l’utente medio effettua a stento 5GB di riscritture giornaliere, probabilmente arriverete prima a comprare un nuovo Mac che assistere alla rottura dell’SSD.

Abilitare TRIM via Terminale

A partire da OS X 10.10.4 Yosemite e anche con OS X 10.11 El Capitan, Apple ha aggiunto il supporto per TRIM per gli SSD di terze parti, una tecnologia indispensabile per maniere veloce e scattante la memoria a stato solido: OS X 10.10.4 Yosemite include il supporto TRIM per SSD di terze parti: come abilitarlo.

Tag: , , , , ,

Argomento: Mac

Commenti (100)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Dandy Newmont ha detto:

    E’ possibile farlo nel iMac 2014 base 21,5?

  2. Miro Colombo ha detto:

    Ho anche io un iMac 2008, la connessione del superdrive è “Ultra ATA/100 (operates at UATA/33 or UATA/66)”, come si crea il fusion in questo caso? grazie

  3. Fabrizio ha detto:

    Ho effettuato a suo tempo il Fusion seguendo le tue precise istruzioni e tutto funziona perfettamente. Ho abilitato il Trim e adesso addirittura El Cap mi riconosce il Fusion in Utility disk, cosa che non succedeva prima con Yosemite. Controllando però con Mactracker la velocotà di connessione mi dà si 3 Gbps serial ATA ma in Hard Drive Interface e non in Optical Drive Interface, qui il campo è addirittura vuoto. Come mai?

    p.s. volevo inserire un immagine ma non ci sono riuscito

    • Stefano Donadio ha detto:

      Per alcuni modelli di Mac la velocità di connessione varia perché in corso di produzione Apple ha apportato delle modifiche. Probabilmente è per questo che MacTracker non la specifica.

  4. Valerio Ghetta ha detto:

    Ho anch’io un iMac di fine 2008…l’anno scorso ho sostituito il lettore dvd con un SSD Samsung seguendo una delle tante guide on line…ho però optato per la soluzione “pura”, cioè ssd e hd tradizionale separati, con il sistema sull’ssd e home/dati su hd. Leggo ora che “per il MacBook Pro fine 2008, l’SSD va installato al posto dell’hard disk tradizionale, e quest’ultimo inserito nell’adattatore HDD/SSD perché la velocità di negoziazione del masterizzatore anche se è SATA II, viene negoziata a 1.5 Gbps.” Ma questa considerazione vale anche per l’iMac? cioè il mio SSD viaggia a 1.gGbps? E in tal caso pensate sarebbe possibile scambiare semplicemente i connettori? Onestamente non ricordo più se le distanze interne lo permettevano e se i connettori sono compatibili…

    • Stefano Donadio ha detto:

      Devi mettere l’SSD al posto dell’hard disk originario per sfruttare la connessione SATA II e quindi la velocità dell’SSD. Al posto del SuperDrive devi mettere un hard disk da 2,5″ perché quello originario da 3,5″ fisicamente non entra. E devi per forza fare il Fusion Drive altrimenti il secondo disco va alla velocità PATA (ATA). È impossibile scambiare i connettori.

      • Valerio Ghetta ha detto:

        Ma una volta creato un super drive è possibile partizionarlo in modo da tenere separato sistema e dati?

        • Stefano Donadio ha detto:

          Se intendevi il Fusion Drive, il vantaggio è che vedi i due dischi come fosse uno solo. È il sistema che sposta in tempo reale i file da una parte all’altra lasciando sull’SSD il sistema operativo, le applicazioni e i file più utilizzati. Quindi fare un partizione per tenere separati OS e dati è contro la logica del Fusion Drive, e in ogni caso puoi fare 1 sola partizione per installare Windows con Boot Camp (e non si può partizionare l’SSD).

          • Valerio Ghetta ha detto:

            Si, intendevo Fusion… mi domandavo solo se, lasciando al sistema il compito di spostare fisicamente i file nel disco più adatto, da un punto di vista logico fosse possibile avere delle partizioni. Non avendo mai provato un disco fusion non so che tipo di configurabilità abbia. Tenere sistema e dati separati mi risulta davvero comodo quando devo installare una nuova versione del s.o.

  5. Nicolò Melloni ha detto:

    Ciao, io ho un MacBook Pro 2,8 GHz Intel Core i7 fine 2011, posso procedere con l’installazione+creazione da te spiegata?

  6. Macgufo (@Macgufo) ha detto:

    Ciao,
    anche io passerò al fusion, ma ho bisogno di un HDD con più spazio.
    Ho trovato un Seagate ST2000LM003 di 2TB
    ( mi sembra che Hitachi non ne faccia di questa capacità).
    Ma non ho idea della qualità della Seagate se magari ci siano delle controindicazioni di sorta.
    Chiedo un consiglio o una alternativa.

    Grazie Stefano,
    mano male che ho letto l’articolo perché avevo pianificato di mettere l’SSD nell’alloggiamento del super-drive 🙂

  7. MacManaman ha detto:

    Ciao a tutti,
    siccome non vorrei “distruggere” il mio iMac, sapreste dirmi a chi posso rivolgermi per l’installazione del fusion drive?

  8. RobyB ha detto:

    Ho un Mac Mini fine 2009, oltre al disco SSD devo solo comprare l’adattatore per sostituirlo al lettore ottico?

  9. Francesco ha detto:

    Ciao io vorrei un aiuto, ho montato su un iMac 27′ Mid 2010 un disco SSD Samsung 840 pro da 256GB e un disco da 2 TB, ma vorrei fare un installazione pulita di El Capitain sul disco SSD e lasciare l’altro HDD per appoggiare i dati ma senza Fusion Drive, è fattibile?

    Grazie

  10. RobyB ha detto:

    Qualcuno con il Mac Mini ha montato questo?

  11. marci ha detto:

    Scusa Stefano secondo te è possibile creare un fusion drive utilizzando un ssd su thunderbold, e la seconda partizione del drive interno(attualmente ho la GM di Capitain installata..ovviamente perderò la GM con fusiondrive) del mio Imac mid 2011?
    Grazie

  12. Alessio ha detto:

    Io ho un imac late 2009 ho appena messo un ssd Sandisk 120 gb estrno ma non riesco a fare il fusion drive mi da errore 69888.
    Come posso fare??

  13. Riccardo ha detto:

    Ciao Stefano
    Innanzitutto grazie per il tuo bel lavoro!
    Volevo sapere se sul mio MBP sia possibile/conveniente creare un Fusion Drive, perchè ho letto pareri discordanti in merito; queste le specifiche:
    MBP early 2008, 2,4 Ghz Core 2 Duo (T8300), 4 Gb Ram, Superdrive 8x

    Grazie

    • Stefano Donadio ha detto:

      Ciao Riccardo, la connessione dell’hard disk del tuo MacBook Pro è 1.5 Gbps Serial ATA, cioè SATA I, mentre per sfruttare le prestazioni di un SSD occorre almeno SATA II (3.0 Gbps Serial ATA). Quindi nel tuo caso perderesti gara parte dei vantaggi dell’SSD, però avresti un Mac più veloce nell’avvio, spegnimento, e uscita dal stop, e in generale un po’ più reattivo. Potresti fare un tentativo, comprare l’SSD suggerito e metterlo al posto dell’attuale hard disk, e installare quest’ultimo al posto del Superdrive acquistando l’adattatore. Costo del tentativo: €71. Ma tutto dipende dall’utilizzo che fai del portatile.

      • Riccardo ha detto:

        Grazie Stefano
        Avevo letto della necessità minima del SATA II 🙁
        Non ho percezione delle nuove macchine, ma devo dire che se i vantaggi si riducono ad una maggiore velocità in avvio, spegnimento e stop, forse non vale davvero la pena..
        monto ancora SL e devo dire che per l’uso che ne faccio (ora che ho anche un Imac a casa, prevalentemente lo uso per navigazione, qualche lavoretto di editing foto/video) non mi lamento, ma ero tentato dalle varie chimere 🙂
        Piuttosto allora credi che sia meglio mettere 2gb di ram in più? (ora ne ho 4)
        Grazie ancora

        • Stefano Donadio ha detto:

          Per sapere se hai bisogno di più RAM click qui

          • Riccardo ha detto:

            Ciao Stefano
            Da Mactracker effettivamente risulta che posso portare la Ram del MBP a 6 Gb ma spesso si legge (o si leggeva…) che non li riconosce e che quindi è sostanzialmente inutile upgradare…
            in caso contrario, ossia se mi confermi invece che può andare, nel mio caso conviene mettere prima l’SSD come mi dicevi sopra e vedere come va, mettere la Ram o mettere entambi?
            Grazie!

    • Davide ha detto:

      Ciao. Grazie Stefano delle info. Ho appena fatto fusion drive sul mio macbook pro early 2008 da 2.5 Ghz 4gb RAM. Ho messo:

      Adattatore HDD/SSD
      Hitachi 1TB

      Samsung Evo 250GB

      devo dire che sono molto soddisfatto. El capitan gira bene e il ragazzo si avvia in 40 secondi. Uso creative suite tranquillamente e in generale tutto il sistema è molto fluido e reattivo. Ho messo ssd al posto dell’originale e hd nel lettore dvd. Ho fatto installazione da zero reinstallando solo quello che mi serviva dal backup. Soldi ben spesi su una macchina che avevo dato per spacciata. Ve lo consiglio. Ciao

      • Riccardo ha detto:

        Ciao Davide
        Ho un MBP 4.1 early 2008, Mod. A1260, Intel Core 2 Duo T8300 a 2.4 GHz che ha già 4 GB di Ram.

        Volevo sapere se il tuo effetivamente riconosce i 6 GB di Ram, o come si legge spesso, non li riconosce ed è un upgrade sostanzialmente inutile..
        Mactracker, in effetti indica “Maximum Memory 6.0 GB (Actual) 4.0 GB (Apple)”

        Però la connessione dell’hard disk del mio MBP è 1.5 Gbps Serial ATA, cioè SATA I, mentre per sfruttare le prestazioni di un SSD occorre almeno SATA II (3.0 Gbps Serial ATA). Quindi nel mio caso perderei gran parte dei vantaggi dell’SSD (eccetto, come dice Stefano più sopra, più velocità nell’avvio, spegnimento, e uscita dal stop, e in generale un po’ più reattivo). Il tuo è già SATA II? Quanta Ram hai?
        Grazie

      • Riccardo ha detto:

        Ciao Davide
        Ho un MBP 4.1 early 2008, Mod. A1260, Intel Core 2 Duo T8300 a 2.4 GHz che ha già 4 GB di Ram.

        Volevo sapere se il tuo effetivamente riconosce i 6 GB di Ram, o come si legge spesso, non li riconosce ed è un upgrade sostanzialmente inutile..
        Mactracker, in effetti indica “Maximum Memory 6.0 GB (Actual) 4.0 GB (Apple)”

        Però la connessione dell’hard disk del mio MBP è 1.5 Gbps Serial ATA, cioè SATA I, mentre per sfruttare le prestazioni di un SSD occorre almeno SATA II (3.0 Gbps Serial ATA). Quindi nel mio caso perderei gran parte dei vantaggi dell’SSD (eccetto, come dice Stefano più sopra, più velocità nell’avvio, spegnimento, e uscita dal stop, e in generale un po’ più reattivo). Il tuo è già SATA II? Quanta Ram hai?
        Grazie

  14. Gian Luca ha detto:

    Ciao Stefano ti chiedo alcune precisazioni perchè vorrei creare il Fusion drive su un iMac 21 mid 2011 con HDD da 500 gb:
    – posso farlo anche con il disco che ho o serve per forza uno da 1 TB?
    – consigli il Sandisk per un discorso economico o per un aspetto tecnico…andrebbe bene anche anche un Samsung Evo 850?
    – quando dici “per gli iMac, l’SSD va installato al posto dell’hard disk da 3,5” utilizzando l’Adattatore per montaggio” anche nel mio caso va fatto così o posso mettere l’SSD sotto il superdrive senza spostare l’HDD seguendo la procedura da te indicata nell’articolo del 2013 ” iMac 2011: creare il Fusion Drive senza rinunciare al SuperDrive”?
    Grazie in anticipo per il tuo prezioso aiuto!

    • Stefano Donadio ha detto:

      La dimensione dell’hard disk tradizionale è irrilevante, puoi utilizzare quello da 500GB.

      Oltre che per un fatto economico, il Sandisk e anche il Crucial MX 200 sono da preferire perché compatibili al 100% con TRIM, a differenza del Samsung Evo.

      Nel tuo caso puoi aggiungere l’SSD senza rinunciare al SuperDrive sequando il tutorial dell’articolo che hai citato 😉

  15. neorf ha detto:

    Complimenti per i vari articoli. Solo una info:
    Ho un iMac 21.5 mid 2010 e mi sto apprestanto ad installarci un Samsung 850 EVO da affiancare a quello HDD da 500GB interno.
    Volendo attivare anche il TRIM sull’SSD, questo va fatto prima di creare il Fusion Drive o si può fare anche dopo?
    grazie 😉

  16. Achille ha detto:

    Buongiorno Stefano,
    contiuno a leggere i tuoi articoli con molto interesse tanto che ieri ho installallato direttamente su Snow Leopard l’ultimo El Capitan.
    Premetto che un’pò di tempo fa ero passato a Lion per poi subito procedere ad un downgrade,
    e tornare a SL sul mio Macbook Pro (erly 2008) /2.6/rpm 7200/6gb ram.
    L’ upgrade ad El Capitan (11.2) mi ha “scottato” meno di Lion e quindi vorrei procedere ad un reinstallazione “pulita” che farò stasera seguendo il tuo prezioso articolo, anche se
    in realtà vorrei anche procedere ad una configurazione per un Fusion Drive sostituendo l’unità ottica che non funziona da anni.
    L’utilizzo del Macbook è indirizzato sull’audio e sul midi (poco audio, molto midi e vst)
    (tra l’altro la rme ucx non viene ancora vista come scheda audio principale e quindi proverò a reinstallare i driver sul sistema pulito..),
    con queste premesse vorrei un tuo parere per un kit fusion drive che possa soddisfare le mie esigenze senza affrontare la spesa di una terza generazione di mac..(ho anche un powerbook G4) per tornare almeno alle prestazioni del magnifico Snow Leopard senza un nuovo downgrade.
    Grazie in anticipo.
    Achille

  17. Achille ha detto:

    Di nuovo Salve Stefano,
    ho riletto i messaggi precedenti e ho fatto una ricerca che mi ha portato a questi due prodotti:

    – Crucial MX200 SSD 500GB (al posto dell’attuale HD SATA)

    – Adattatore HDD/SSD per Apple MacBook (Pro) 13″ 15″ (2006 – Early 2008) sostituisce SuperDrive 9.5 mm (SATA – PATA/IDE) (per alloggiare il crucial SSD)

    spero di non sbagliare acquisto

    e tra poco
    El Cap su pendrive
    inizializzo e reinstallo
    (l’ultimo backup TimeMachine Snow Leopard su hd esterno)
    tutto questo per Reaktor 6..

    Saluti e grazie
    Achille

  18. Achille ha detto:

    Buongiorno Stefano e a tutti,
    ho aggiornato il Macbook pro all’ultima versione OS X 10.11.2 Combo upadate
    ho utlilizato la procedura del Comando+R che mi ha dato la possibilità di inizializzare
    il disco e reinstallare El Cap sull’hd immacolato.
    Dopo un paio di ore il MBP sembrava appena uscito dalla scatola.
    Con il backup di time machine sulla scrivania ho reinstallato tutte le applicazioni di cui avevo bisogno e relativi upgrade 64bit.
    La scheda audio FW è di nuovo la periferica principale nelle preferenze.
    Sono molto soddisfatto in termini di temperatura, silenziosità e velocità delle applicazioni, anche se naturalmente il processore (2.6) è impegnato circa un 10% più (Reaktor 6) ma senza perdite intermine di qualità del suono e delle performance.
    Unico grosso neo credo sia il limite della Ram (6GB già installate) poichè ad intervalli inregolari il cursore si pianta per qualche secondo, giusto il tempo di sentire l’hd (rpm7200) che “ingoia” i processi.
    Detto questo, non torno indietro, anzi vorrei sapere,
    Gentilissimo Stefano,
    se installando El Cap su un SSD magari configurando un Fusion drive posso eliminare questo blackout del cursore di pochi secondi.
    Inoltre ho notato che nelle informazioni della memoria del sistema mi descrive correttamente i due banchi occupati (2Gb+4Gb) e mi incuriosisce il messaggio principale che recita solo il tipo di ram che posso installare (PC2-5300 ddr2.. 667) senza specificare un massimo per i due banchi che potrebbe essere un KIT da 2x4Gb… magari
    Stefano puoi darmi un tuo saggio quanto prezioso parere?
    Grazie di tutto
    Un saluto
    Achille

  19. Andrea ha detto:

    Ciao Stefano e ciao a tutti,
    Volevo chiedere se nel mio mac mini di fine 2014 il modello entry level posso aggiungere una ssd e realizzare il fusion drive.
    Grazie

  20. Andrea ha detto:

    Scusate o dimenticato di chiedere se e’ possibile aggiungere una unita flash PCIe .
    Grazie ancora

  21. Mattia ha detto:

    Ciao Stefano!
    ho letto da qualche parte che il fusion drive funziona solo sui supporti originali montati da apple, ma leggendo qui pare di no!

    Per fare la sostituzione devo per forza acquistare quello che hai indicato tu o posso montare un ssd qualsiasi?

    Ho un macbook 13″ unibody bianco (2.26 di processore) e pensavo di mettere l’ssd (un samsung da 250 gb) al posto del lettore dvd con l’adattatore, aggiornare iOs e far fare il fusion drive. Funzionerebbe?

    Grazie!

    • Stefano Donadio ha detto:

      Per il Fusion Drive puoi utilizzare qualsiasi SSD, ma attenzione, per sfruttare la velocità dell’SSD devi assicurati che la connessione del SuperDrive del tuo MacBook sia almeno SATA II, se è SATA I lo devi installare al posto dell’hard disk originario.

      Per creare il Fusione Drive puoi utilizzare anche un SSD Samsung, però, fondamentale per mantenere le prestazioni dell’SSD nel tempo è attivare TRIM, che sugli SSD Samsung può creare dei problemi, per questo è meglio adoperare un SSD Crucial (leggi quest’altro articolo a partire dal paragrafo “Perché è meglio scegliere Crucial” click qui).

  22. Mattia ha detto:

    Grazie per la risposta!
    non sapevo questa cosa dei samsung, avevo scelto samsung per una questione di prezzo (250gb / 70€) i crucial mi pare costino qualcosa di più…

    Per quanto riguarda la velocità degli slot questo è quello che riporta mactracker

    Hard Drive Interface 3.0 Gbps Serial ATA (SATA)
    Optical Drive Interface —

    Lo slot hd di sicuro non sfrutterà la massima velocità, l’optical non so.

    Ma conviene fare il fusion drive o conviene tenere i due hd separati? O lavorando già con gran parte dei file su hd esterno mi conviene solo sostituire l’hd principale? O, ancora, conviene aumentare solo la ram e lasciar perdere l’ssd ?

    Grazie

  23. ruggero ha detto:

    Dopo aver letto tutti i post, anche quelli di articoli più datati, ho un dubbio su comer ripristinare i dati una volta creato il fusion disk.
    Mi sembra di aver capito che i metodi possono essere due: il primo installazione pulita del SO da chiavetta usb e successiva migrazione dei dati da time machine. La seconda, clonare un backup di CCC nel disco fusion. Credo che questa sia la soluzione più veloce e meno tribolata…sbaglio??? In questo caso non avrei bisogno nemmeno di creare la chiavetta di avvio con il SO….aspetto chairimenti da chi ha già fatto tutto quanto.
    Saluti
    Ruggero

  24. RUGGERO ha detto:

    Grazie Stefano per la risposta fulminea, ho letto sulla guida di ccc come clonare anche questa partizione, ma se non dovessi riuscirci, cosa accadrebbe? Se usassi il primo metodo, è sufficiente installare il SO dalla chiavetta e poi importare i dati in toto dal backup, non è che qualche programma si perde il seriale? Ho letto in un’altra guida di effettuare il reste della Pram dopo aver installato il fusione, ti risulta ? Ciao
    RUGGERO

    • Stefano Donadio ha detto:

      Prova con CCC, al limite rifai tutto con l’altro sistema.

      Se non riesci a clonare la partizione di recupero, in caso di problemi non potrai utilizzala. Per i seriali, scrivi allo sviluppatore per farteli rimandare.

  25. giaforblog ha detto:

    Scusate ma non ci sto capendo più niente. Per un macbook5,1 2008 late alluminium vorrei aggiornarlo con un ssd da 250 o 500 gb. Quale ssd economico posso comprare?

    Ps. non è il computer principale quindi non voglio spendere molto.

  26. Carlo ha detto:

    Ciao, ho un mac mini mid 2011, ho installato un ssd con la guida di ifixit e ho proceduto a creare un fusion drive seguendo le istruzioni di spider-mac. Ho preferito avere su un hdd esterno come disco di avvio con el capitan istallato. Quando però ho riavviato per accedere al Recovery, il sistema ha utilizzato il recovery su internet che usa Lion e quindi non mi riconosce il fusion drive. Ho intallato da app store el capitan sul fusion drive avviando da hdd esterno, e ho provato a riaccedere a Recovery, ma va sempre su quello in internet. Non posso più ripristinare il Recovery da disco?

    • Stefano Donadio ha detto:

      Non è molto chiaro cosa hai fatto… Tieni presente che:

      1) il Fusion Drive si può creare solo tra un SSD e un hard disk;
      2) OS X si può installare solo dopo aver creato il Fusion Drive;
      3) OS X viene installato automaticamente solo sull’SSD del Fusion Drive;
      4) la partizione di Recupero (Recovery) viene creata solo installando OS X da una unità di installazione avviabile (ad esempio una pen drive USB).

  27. Carlo ha detto:

    Ciao Stefano, grazie per la risposta.
    si, in effetti ho scritto poco chiaro. Volevo dire che non ho usato una pen-drive con l’installer ma ho installato el Capitan su un HDD esterno scaricandolo dall’app store (ho seguito le istruzioni del supporto Apple per creare un disco di ripristino). Ho avviato il mac premendo ALT e ho selezionato l’hdd esterno come disco di avvio. Da lì ho eseguito i comandi a terminale per creare il fusion drive (ssd 250GB +hdd 500GB). Conclusa l’operazione ho inizializzato il nuovo fusion drive (forse non lo dovevo fare, però) ho riavviato premendo command-R per accedere al recovery e installare OS X (el Capitan) e dati da back-up di Time Machine, ma non si è attivato il recovery da disco ma quello da internet su cui sembra giri Lion e quindi non riconosce nè il fusion drive nè le sue 2 componenti ssd e hdd come dischi di destinazione del ripristino il back-up o di installazione ex-novo l’OS X. Riavviando da HDD esterno ho scaricato el Capitan da app store e l’ho installato sul fusion drive che adesso funziona e su cui con aiuto-migrazione ho ripristinato tutti i dati che c’erano in Tima Machine. Rimane il fatto che non ho più il recovery da disco ma in automatico si apre quello in internet che non riconosce i dischi interni, nè come dischi a sè stanti nè come fusion drive. Sai come posso fare per ripristinare il recovery?
    Grazie mille
    Carlo

    • Stefano Donadio ha detto:

      C’è solo un punto che non è chiaro. Hai utilizzato tre unità differenti, 1 SSD e 2 hard disk? È così?

      1) SSD 250GB installato all’interno del Mac mini
      2) hard disk da 500GB con disco esterno da “fondere” con l’SSD
      3) hard disk di ripristino avviabile (bootable) seguendo “le istruzioni del supporto Apple per creare un disco di ripristino”

      • Carlo ha detto:

        Si, in totale 3 dischi:
        a) 2 dischi interni: un ssd da 250GB e un hdd da 500GB (quello in dotazione all’acquisto). Ho fuso questi due.
        b) Solo il terzo, quello bootable, è esterno e l’ho usato come disco di avvio per eseguire le istruzioni al terminale.

        • Stefano Donadio ha detto:

          L’unica cosa che puoi provare a fare è creare una pen drive avviabile dell’installer di El Capitan, avviare il Mac mini con questa, formattare il Fusion Drive, e installare OS X. In realtà, la partizione Recupero doveva essere creata anche lanciando l’installer da una unità esterna come hai fatto tu, ma “qualcosa” non ha funzionato, quindi prova con la pen drive.

  28. Mattia ha detto:

    Ciao Ragazzi, scusate la Domanda. Sto per creare un Fusion Drive sul mio iMac 21,5 Mid 2011 ( ha un attacco Sata libero sotto la scheda madre, quindi è possibile montare con il kit di iFixit l’SSD senza dover rinunciare a niente, 500 gb di hard disk + 250 di SSd). Vorrei solo chiedervi, una volta montato e fatti i comandi da terminale, è necessario ripristinare/formattare il tutto o posso continuare ad utilizzarlo così com’è ?
    Grazie !

  29. Nino ha detto:

    Qualcuno conosce un negozio dove possono creare un Fusion Drive? (possibilmente a Roma)
    Non sono molto audace a fare queste modifiche.
    Ho un iMac fine 2013… Grazie a tutti.

  30. Marco ha detto:

    Ciao, ho un iMac (24″ Early 2008) e vorrei installare Fusion Drive, SSD 250 + HD 1TB.
    Premetto che io faccio un uso intensivo dal Mac per lavoro (da 40 a 80 GB al giorno).
    Leggo che lo hai già fatto in un iMac identico.
    Mactracker dice che l’unità ottica è un Ultra ATA/100 (“ma opera a UATA/33 o UATA/66”).
    Hai idea di che cosa significhi? A che velocità di trasferimento può andare un HD a 5200 giri messo al posto del masterizzatore? L’SSD in SATA sarà penalizzato dalla scarsa velocità dell HDD?
    Viste le condizioni è consigliabile montare solo un SSD capiente e fare backup costanti per la sicurezza?
    Marco

  31. VINCENZO ha detto:

    salve ho iMac (21,5 pollici, fine 2013) con os el captain e un hd meccanico da 1tb, posso creare il fusiondrive su questo mac?

  32. Luca ha detto:

    Ciao, ho letto l’articolo e l’ho trovato davvero molto interessante…
    Io ho un iMac mid 2011.. con un hard disk da 1 tb.
    Appena installato adesso os Sierra. Posso fare il fusion drive?
    Se ho capito bene quello che va fatto, è prendere un hd esterno da 1 tb, un hd ssd da mettere al posto del mio HD interno.. giusto?
    scusa per la banalità della domanda…

  33. Gabriele Rastelli ha detto:

    non è chiaro se serve per forza la chiave avviabile usb di 10.8.2 mountain lion oppure va bene anche quella di sierra o el capitan.. io non dispongo di mountain lion, pagare 20 euro per prenderla dall’app store per usarla una volta sola mi scoccia un po’…

  34. Francesco ha detto:

    Ciao Stefano, complimenti per il sito seguitissimo in tutta Italia.
    Ho un iMac late 2009 e grazie alla tua segnalazione ho comprato ssd crucial 750 gb il giorno del Black Friday…….
    Ora mi trovo nella difficile situazione di capire dove installarlo :1) al posto del SuperDrive (ma se ho ben capito ne andrei ad inficiare le prestazioni); 2) al posto del HDD originario (che andrebbe buttato ?).
    Inoltre volevo capire se con il SSD posso installare Parallel e win 10 come ho attualmente sul mio Hdd…
    Confido in una tua risposta

  35. Valerio1972 ha detto:

    Ciao Stefano, ho seguito i tuoi consigli e sul mio iMac 24′ Early 2008 sono riuscito a installare Fusion Drive con un SSD Samsung 850 Evo al posto del vecchio HDD e un HDD Hitachi da 2,5 (1TB) al posto del Superdrive.Fin qui tutto bene ma adesso non riesco ad installare windows 7 mediante Boot Camp, ho provato a cercare tra i tuoi articoli ma niente, ti sarei grato se mi aiutassi.Grazie e buon fine Anno.

  36. Riccardo ha detto:

    Ciao Stefano
    Ho in MBP early 2008
    Cosa mi consigli per dargli una svegliata?
    Grazie

  37. Riccardo ha detto:

    Dimenticavo.. Monto ancora os El capitan

  38. Riccardo ha detto:

    Non dirmelo😢
    Vuoi dire che non sfrutterei per niente l’SSD (un Crucial MX500 CT250 per esempio..)
    oppure che non vale nemmeno la pena spenderci quei 100/150 € (perché cambierei anche batteria e metterei il case x spostare il masterizzatore in esterno..)
    Considera che non ci faccio chissà quali lavori professionali, oramai lo uso prevalentemente per un po’ di fotoritocco e navigazione..
    Grazie

Aggiungi un commento