È ufficiale: iOS Developer Academy di Apple sorgerà in periferia di Napoli

| 7 luglio 2016 | 0 commenti

Apple San Giovanni Teduccio

Con un tweet dal suo account, Matteo Renzi, Presidente del Consiglio dei Ministri, ha ufficializzato quanto era già trapelato nelle settimane scorse: la scuola per sviluppatori di Apple, che si chiamerà “iOS Developer Academy” sorgerà nel Campus dell’Università Federico II che si trova a San Giovanni a Teduccio, nella periferia di Napoli. In più, i corsi saranno gratuiti e gli studenti più meritevoli percepiranno anche una borsa di studio.

“A gennaio con Tim Cook in visita a Palazzo Chigi abbiamo annunciato che Apple aveva scelto Napoli come sede del primo Centro per Sviluppatori iOS in Europa. Dopo alcuni mesi di sopralluoghi, Apple ha finalmente scelto il partner istituzionale e il luogo: sarà il campus universitario della Federico II a San Giovanni a Teduccio, periferia est della città. I miei complimenti innanzitutto al rettore Gaetano Manfredi. Ma la Academy di Apple (si chiamerà iOS Developer Academy) coinvolgerà tutto il sistema universitario campano, aprendo le porte a centinaia di studenti. I corsi presso l’Academy saranno gratuiti e una parte degli studenti potrà beneficiare di borse di studio”.

Matteo Renzi Tim Cook

Renzi ci ha precisare che gli sviluppatori che si formeranno grazie al corso di Apple saranno anche i più richiesti del mercato, e molti giovani imprenditori utilizzeranno questa esperienza formativa per creare “aziende che porteranno ricchezza e posti di lavoro”.

Apple e l’Università Federico II hanno firmato un accordo triennale rinnovabile alla scadenza per la “Cooperazione scientifica e tecnologica” che prevede da parte di Cupertino un investimento di € 5 milioni e mezzo, che andranno a coprire i costi degli stipendi dei docenti selezionati con bandi pubblici, e delle borse di studio del valore di €800 ognuna che, come anticipato, stanno attribuite agli studenti più bravi (si stima il 5% di quelli che parteciperanno ai corsi). A quanto pare, anche la Regione Campania starebbe pensando di fornire un sostegno all’iniziativa, per via del grande impatto economico e sociale dell’operazione.

Per quanto riguardi i corsi, l’anno accademico sarà diviso in due semestri ai quali parteciperanno un numero massimo di 400 studenti, fatta eccezione per il primo anno che saranno solo 200 perché Apple ha chiesto modifiche architettoniche particolari agli edifici del Campus, che saranno eseguite dopo l’estate, e quindi solo il primo piano della palazzina sarà agibile. Durante il primo semestre si svolgeranno le lezioni di formazione teorica, mentre per i successivi sei mesi gli studenti dovranno creare app che poi Apple valuterà se distribuire tramite l’App Store.

Tag: , , , , , ,

Argomento: Notizie Apple

Aggiungi un commento