Moof! iOS 11 presto disponibile per iPhone X

| 4 febbraio 2018 | 4 commenti

Finalmente l’attesa è finita. A sette mesi dal rilascio di iOS 11, Apple ha fatto sapere che il nuovo sistema operativo  sarà disponibile a breve per il suo nuovo smartphone ammiraglia iPhone X.

Adesso sostituite Apple con Samsung, iOS 11 con Android Oreo, e iPhone X con Galaxy S8.

Se Apple avesse rilasciato iOS 11 per iPhone X con sette mesi di ritardo, si sarebbe perso il conteggio delle class action promosse in tutto il mondo. Invece, nel lato oscuro dell’informatica nessuno si indigna perché Samsung ha impiegato sette mesi (210 giorni) per rendere compatibile “a breve” Android Oreo con il suo Galaxy S8. 

Eppure Google aveva tentato di risolvere questo problema con il Project Treble, uno strumento che serve per velocizzare e ridurre i costi di aggiornamento a carico dei produttori di smartphone. Sfortunatamente, al progetto hanno partecipato cinque smartphone: Essential Phone PH-1, la prima generazione di Pixel e Pixel XL (che sono prodotti direttamente da Google), Huawei Mate 9 e Honor 8 Pro.

Manca proprio la volontà di rendere il lato oscuro dell’informatica meno oscuro.

Moof! è una rubrica di Spider-Mac in cui trovate brevi pensieri, URL cui andare per documentarvi meglio, un software da scaricare, insomma tante piccole cose che hanno sempre a che fare con il mondo Apple, ma raccontate in un articolo “leggero” che può essere uno spunto di riflessione o di polemica, una provocazione. 

Tag: , , ,

Argomento: Moof!

Commenti (4)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. MasterMac ha detto:

    ho pensato: sarà impazzito oppure ha caricato un vecchio articolo per sbaglio? XD

    Invece è solo Android…

    Comunque tanto per informazione, GM6 sta avendo problemi di aggironamenti e anche Mi A1 sta rallentando con certi aggiornamenti. Se da una parte abbiamo una Apple che al day 1 di release ha una costanza pazzesca, Android anche sui telefoni che dovevano fornire un’esperienza più stock e direttamente gestita da Google stanno già mostrando delle pecche.
    A quanto pare sono solo scuse per coprire incapacità di gestione e problemi ben più nascosti, fa proprio ridere vedere telefoni da due soldi rilasciati direttamente con oreo e “vecchi” top di gamma mollati indietro o vecchi e nuovi top di gamma che faticano a ricevere gli aggiornamenti promessi.

  2. cikko ha detto:

    Come spesso accade, il tuo ragionamento fila liscio come l’olio.

  3. cbdj79 ha detto:

    Questo è stato il motivo scatenante che mi ha fatto passare all’iphone alcuni anni or sono e poi al MAC, portando la mia esperienza in questo passaggio devo dire al vero che non è tutto perfetto il lato chiaro ….. e non è tutto sbagliato il lato oscuro …. ma di certo non tornerei indietro …. la cura nei prodotti e la serietà dell’azienda fanno la differenza!

  4. Pippo ha detto:

    con un margine per apple di 200 (!!!!!) euro a smartphone contro i 30 di samsung me ne farei una ragione. Non me la farei, una ragione, di buttare 200 euro.

Aggiungi un commento