Calendar 2 ritorna su Mac App Store ma senza opzione per il mining criptovalute

14 marzo 2018 ore 10:47 | di | 0 commenti

Calendar 2

Buone notizie per chi stava utilizzando Calendar 2, una utility che aggiunge un calendario nella barra dei menu del Finder, rimossa ieri da Apple e poi riammessa oggi sul Mac App Store grazie ad un importante aggiornamento.

Infatti, lo sviluppatore Qbix è riuscito a tempo di record ad eliminare l’opzione che permetteva di sbloccare tutte le funzionalità avanzate dell’applicazione in cambio dell’uso del processore del Mac dell’utente per la creazione di criptovaluta (mining).

L’opzione non era abilitata di default, e secondo lo sviluppatore doveva impegnare dal 10% a 20% della potenza di calcolo della GPU, ma in realtà alcuni utenti avevano segnalato che il Mac rallentava enormemente, in più disattivano l’opzione, il mining della criptovaluta continuava in background.

Apple era così dovuta intervenire perchè Calendar 2 violava l’articolo 2.4.2 delle Linee Guida per gli sviluppatori, in cui si afferma: “Progetta la tua app per un uso efficiente dell’energia. Le app non dovrebbero rapidamente esaurire la batteria, generare calore eccessivo, o mettere sforzo eccessivo risorse del dispositivo”.

Come spiegano le note di rilascio di Calendar 2.6.2, è stata rimossa l’opzione per la creazione delle criptovalute, e così l’app ha ricevuto nuovamente il nulla osta per la distribuzione tramite Mac App Store. Stando a quando dichiarato dalla sviluppatore, in tre giorni il mining di Calendar 2 ha fruttato circa $2.000 in criprovaluta, soldi che saranno investiti per migliorare ulteriormente l’applicazione.

Sarebbe interessante sapere la posizione di Apple rispetto al mining delle criptovalute. Infatti non è chiaro se l’approvazione iniziale di Calendar 2 sia stata frutto di un svista, e l’app riammessa sul Mac App Store solo dopo che lo sviluppatore ha rimosso l’opzione oppure sia possibile proporre software che prevedano la creazione delle criptovalute, purché rispettino l’articolo 2.4.2 delle Linee Guida per gli sviluppatori.

Approfondimenti: , ,

Argomento: Mac

Aggiungi un commento