Quando il Mac non si collega al Wi-Fi dell’albergo o aeroporto

5 agosto 2018 ore 16:06 | di | 10 commenti

Hotspot personale USB Hotspot personale via iPhone
Molto spesso il Wi-Fi messo a disposizione dagli alberghi e aeroporti o da hostpsot pubblici è una rete non protetta, ma una volta selezionata, appare una finestra di login in cui digitare nome utente e password.

Mentre l’iPhone e l’iPad non hanno alcuna difficoltà a visualizzare questa finestra “pop-up”, il Mac non è in grado di fare altrettanto, e quindi è impossibile collegarsi e navigare su internet. Si tratta di un problema molto diffuso, non dipende da una specifica versione di macOS, e sul forum di discussione Apple ci sono molte segnalazioni, così come le possibili soluzioni che però non sembrano funzionare per tutti.

Hotspot personale via USB

Come saprete, l’iPhone può diventare un hotspot Wi-Fi condividendo la connessione cellulare con altri dispositivi grazie all’opzione Hotspot personale, ma in questo caso non può collegarsi a sua volta ad una rete Wi-Fi.

Fortunatamente, quando il Mac non riesce a collegarsi ad un Wi-Fi è possibile aggirare l’inconveniente sfruttando un’opzione poco conosciuta dell’Hotspot personale: effettuare il collegamento via USB:

1. Su iPhone, abilitare l’’Hotspot personale in Impostazioni/Cellulare

2. Disabilitate il Wi-Fi su Mac

3. Collegate l’iPhone al Wi-Fi dell’albergo/aeroporto

4. Collegate l’iPhone al Mac con il suo cavetto USB-Lightning 

Non rimane che lanciare Safari o il browser preferito per navigare su internet sfruttando la rete Wi-Fi dell’albergo/aeroporto tramite l’iPhone.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: Mac

Commenti (10)

RSS commenti

  1. Tonino ha detto:

    Ho sempre avuto il timore che, collegandosi a Wi-Fi di sconosciuti, qualcuno potrebbe intercettare dati sensibili. Esiste questo rischio?

  2. Bendi ha detto:

    Questo tip è veramente super utile. Grazie Ragno.

  3. Mauro ha detto:

    Ma come, dopo settordicimila articoli di come un Mac è sempre superiore in tutto, ora non si collega ad una banalissima wifi di hotel dove con un pc del “lato oscuro” solitamente basta aprire il browser, compilare un form e dare ok?
    Segnalo che spesso in questi casi ho problemi anche con iPad ed iPhone, mentre con un qualsiasi Android mi collego tranquillamente… battute a parte, mi sono sempre domandato la ragione.

  4. Raffaele ha detto:

    Quando mi capita, viaggiando spesso, clicco sull’icona del wifi con ALT.
    Annoto l’indirizzo del router.
    Lo scrivo su safari. In genere mi esce la pagina di autenticazione, a volte la pagina di configurazione del Router 😀 che per il 50% delle volte ha ancora l’accesso di fabbrica 😇.
    Se mi stanno antipatici, cambio le impostazioni e inserisco una password. No, non lo faccio mai ma capisco che se posso uso la rete del cellulare…

  5. valerio ha detto:

    e su android?

Aggiungi un commento