Moof! Non tutti i mali vengono per nuoce, anzi…

| 28 agosto 2018 | 3 commenti

Il lettore Fabrizio, membro dello Spider-Mac Apple User Group (comunità online di utenti Mac ufficialmente riconosciuta da Apple) ha un MacBook Pro 15” Touch Bar del 2016, e a causa dei tasti appiccicosi ha deciso di ricorre al Programma sostituzione tastiera MacBook e MacBook Pro lanciato da Apple lo scorso giugno, e chiede:

“Sostituirò la tastiera grazie al programma di sostituzione. Mi hanno detto in store che la tastiera non sarà quella nuova [la terza generazione in dotazione con i MacBook Pro 2018 -n.d.r.] ma comunque una versione modificata [la seconda generazione utilizzata dai MacBook Pro 2017 -n.d.r.]. Mi hanno detto sarà comunque meglio. Qualcuno può darmi feedback a riguardo? Grazie a tutti. Fabrizio”

Risposta: È la tastiera dei MacBook Pro 2017, ma non sembra risolvere il problema definitivamente.

10 giorni dopo, a sostituzione avvenuta.

“Tastiera nuova, sensazione magnifica. Per adesso sono anche io che cerco di stare attento a non far andare niente di anomalo sopra di essa… spero duri, per adesso solo feedback positivi. Inoltre viene cambiata tutta la scocca inferiore e la batteria, praticamente ho un Mac nuovo di zecca!”

È il caso di dire, non tutti i mali vengono per nuoce…

Moof! è una rubrica di Spider-Mac in cui trovate brevi pensieri, URL cui andare per documentarvi meglio, un software da scaricare, insomma tante piccole cose che hanno sempre a che fare con il mondo Apple, ma raccontate in un articolo “leggero” che può essere uno spunto di riflessione o di polemica, una provocazione.

Tag: , , ,

Argomento: Mac

Commenti (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Massimiliano ha detto:

    La mia va benissimo, che sfortuna…

  2. Fabrizio ha detto:

    Posso solo confermare 😂

  3. Alberto ha detto:

    È mio fratello!!!! 🎉🎉🎉

Aggiungi un commento