Accadde oggi: L’ultimo Apple II scatena una polemica in stile iPhone 7

16 settembre 2018 ore 11:15 | di | 0 commenti

Appleiigs15 settembre 1986 Apple presenta l’Apple IIGS, una “major release” per celebrare i 10 anni dal lancio del primo modello della leggendaria e fortunatissima serie di personal computer Apple II. Frontalmente c’è la firma “Woz” di Steve Wozniak, che da solo ha progettato il primo computer Apple, l’Apple I e Apple II.

Fondendo sapientemente il meglio dei vecchi computer Apple II con quello del nuovo e rivoluzionario Macintosh, le funzionalità avanzate “grafica e suoni” dell’Apple IIgs (da qui il nome) lo rendevano un computer superiore perfino rispetto agli stessi Macintosh e naturalmente ai PC IBM all’epoca.

L’IIGS è stato il primo sistema di computer Apple ad utilizzare l’Apple Desktop Bus ( ADB), un bus seriale bidirezionale a bassa velocità per collegare dispositivi di input, come tastiere, mouse e tavolette grafiche. L’ADB è stato poi utilizzato sul Macintosh 128K. 

Tuttavia, Apple aveva scelto di concentrarsi sulla linea di computer Macintosh, e non era più nei piani dell’azienda continuare lo sviluppo della serie Apple II. L’ultimo IIgs è stato prodotto nel mese di dicembre del 1992.

 

Apple IIc plus image 2x

15 settembre 1988 Apple rilascia l’Apple IIc Plus, il sesto ed ultimo modello della serie di computer Apple II. È una grande macchina, con capacità impressionanti, ma soffre di scarso marketing e supporto.

Con i Macintosh oramai in commercio da quattro anni, Cupertino semplicemente non sembra più interessata al computer Apple.

IIc Plus era il modello Apple II più veloce, con un processore 65C02 e una velocità di clock di 4 MHz, cioè ben quattro volte più veloce del suo predecessore. Era essenzialmente una versione truccata di Apple IIc a 8 bit. Era meno avanzato (ma ancora più veloce) rispetto a Apple IIGS a 16 bit di fascia alta, che all’epoca era molto popolare.

600px Apple IIc with monitorL’Apple IIc Plus è stata la risposta al Laser 128EX/2, un clone dell’ Apple II sviluppato dall’azienda cinese VTech.

Un aspetto controverso dell’Apple IIc Plus è l’ abbandono della classica unità floppy da 5,25 pollici dell’Apple II per un’unità da 3,5 pollici integrata, che offriva una capacità di archiviazione quasi sei volte superiore rispetto ai dischi floppy più grandi. Inoltre la velocità di caricamento era decisamente superiore e c0era perfino l’espulsione motorizzata con pulsante. 

Simile alle polemiche che hanno accompagnato il lancio dell’iPhone 7 privo del jack per cuffie da 3,5 mm, il IIc Plus ha causato un putiferio tra i proprietari di Apple II. La maggior parte del software acquistato era su floppy da 5,25 pollici, e quindi per poterlo continuare a utilizzare dovevano acquistare un’unità disco esterna.

Apple II Plus

In termini di design, l’Apple IIc Plus era offerto nella tonalità grigio platino di Apple, che ha fatto sembrare la tastiera e la custodia quasi come un unico prodotto. Nonostante i suoi miglioramenti tecnici, il computer pesava solo 3,2Kg, contro i 5,2Kb del precedente modello Apple IIc.

Apple ha interrotto la produzione dell’ Iic Plus nel novembre 1990, mettendo fine alla linea Apple II a d oltre un decennio il suo debutto. Apple IIc Plus era disponibile solo negli Stati Uniti, il che lo rende un “pezzo da collezione” un po’ più raro da trovare.

Approfondimenti: , , ,

Argomento: Accadde oggi

Aggiungi un commento