La fine ingloriosa di Google+

9 ottobre 2018 ore 12:32 | di | 5 commenti

Google plus

Google ha annunciato che entro agosto 2019 chiuderà il suo social network Google+. Ufficialmente, la motivazione è lo scarso successo che ha riscosso, con interazioni dei suoi pochi utenti che durano meno di cinque secondi.

Tuttavia, secondo il sempre ben informato Wall Street Journal il motivo per cui Mountain View ha deciso di porre fine alla sua esperienza social è un’altra: una grave falla di sicurezza avrebbe esposto i dati degli utenti per oltre tre anni, senza che Big G facesse qualcosa per porvi rimedio, se non a marzo di quest’anno.

In realtà, nessuno si sarebbe accorto di questa falla, almeno secondo quanto riferito da Google, quindi non ci sarebbe stato alcun futuro di dati.

Google ha fatto anche sapere che a breve saranno disponibili strumenti e le istruzioni per poter effettuare il download dei propri dati condivisi sul social network, ed anche una procedura che dovrebbe facilitare la migrazione verso altri servizi.

Google+ non scomparirà del tutto, infatti continuerà ad essere disponibile in ambito aziendale con nuove funzionalità.

Approfondimenti: , ,

Argomento: Varie dalla Rete

Commenti (5)

RSS commenti

  1. Vortigern ha detto:

    Onestamente parlando, non si sentiva la necessità di avere Google+ quindi non ne sentiremo la mancanza. Già l’esistenza di facebook è assolutamente senza senso.

  2. luca ha detto:

    per quanto era inutile francamente…. vorrei proprio sapere chi lo usa ancora …

  3. theItN ha detto:

    Finalmente si è avuta la decenza di staccare la spina. Non so voi ma a me il solo fatto di dover aprire un account solo per avere l’account YouTube a suo tempo diede un fastidio enorme.. Come detto da chi mi ha preceduto, nessuno ne sentirà la mancanza, penso nemmeno a Mountain View.

  4. IRicky66 ha detto:

    E Google gruppi avrà qualche conseguenza?

Aggiungi un commento