La Tela del Ragno: il Mac mini ha cambiato utente

| 3 novembre 2018 | 33 commenti

Mac mini top down isometric 10302018

Il Mac mini appare e scompare con la periodicità di una cometa. Ci sono voluti quattro anni dall’ultimo aggiornamento per altro deludente, ma l’attesa è stata ricompensata per chi ha avuto la pazienza di aspettare.

Francamente, mi aspettavo che Apple presentasse un Mac mini ancora più mini, e invece è stato utilizzato lo stesso case del precedente modello, ma è stato modificato il colore, da argento ora è proposto in grigio (siderale), tonalità che sembra piacere tanto a Jonny Ive. 

È l’interno ad essere stato completamente riprogettato. La prima grande novità riguarda il processore quad-core di default, ma in fase d’ordine è possibile optare per un modello a sei core. Nel 2014 Apple aveva rimosso l’opzione quattro core che era stata disponibile per il Mac mini ancora precedente. Probabilmente a Cupertino si sono resi conto dell’errore.

Dal punto di vista della memoria, si possono avere fino a 64 GB su due banchi SO-DIMM 2666MHz che apparentemente sono sostituibili dall’utente. Apparentemente perché Apple consiglia si rivolgersi ad un professionista per l’aggiornamento.

Per quanto riguarda l’archiviazione, finalmente sono stati abbandonati i vecchi dischi rigidi meccanici, e un po’ a sorpresa anche il Fusion Drive, non disponibile neppure come opzione in fase di configurazione. La conseguenza è che adesso tutti i mini hanno un velocissimo  SSD gestito dal chip ARM T2 di Apple che garantisce maggiore sicurezza, memorizzazione veloce, codifica video rapidissima, e un sacco di altre caratteristiche – ma c’è un prezzo da pagare: il poco spazio di archiviazione a disposizione, infatti l’entry level ha appena 128GB.

Per quanto riguarda le porte di connessione, se sugli altri Mac si è andato verso una semplificazione adottando in molti casi la sola USB-C, Apple con il mini ha scelto nella direzione opposta, dando a tutti i nerds esattamente cioè che chiedevano a gran voce: quattro porte Thunderbolt 3, più due porte USB-A, oltre a HDMI, Gigabit Ethernet (espandibile fino a 10 GB Ethernet!), e un jack per cuffie. 

Mac mini side ports 10302018

Ad una configurazione hardware di tutto rispetto, corrisponde però un aumento di prezzo, il modello base con processore quad-core costa €919, e cioè €430 in meno rispetto all’iMac 21” che include però monitor, mouse e tastiera, ma ha una dotazione hardware inferiore avendo l’hard disk meccanico da 1 TB e un processore dual core. 

Con questa nuova generazione, il Mac mini di fatto non è più destinato ad assolvere al compito di fare da ponte verso l’universo Mac per chi ha deciso di abbandonare il lato oscuro dell’informatica, ma strizza l’occhio al vero e proprio nerd che desidera avere la possibilità di scegliere anche il monitor, la tastiera e il mouse, e grazie alla molteplicità delle porte di connessione a disposizione destinare il computer all’utilizzo che si ritiene più opportuno.

Mac mini desktop usecase calarts 10302018

La Tela del Ragno è l’editoriale, ma senza editore, di Spider-Mac, ma come un editoriale tratta un problema o un fatto di rilevante attualità legato al mondo Apple.

Tag: ,

Argomento: La Tela del Ragno, Mac

Commenti (33)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ilfolle ha detto:

    4000 e rotti euro per un Mac mini top di gamma non sono tanto mini…

    • Stefano Donadio ha detto:

      Quella configurazione è destinata per build farm e render farm, non certo per l’utente “normale”

    • MelaVerde ha detto:

      perché 4000€? con 2000€ ti porti a casa un mac mini che va come il macbook pro che costa davvero quasi 4000€. Ti scegli il monitor che vuoi e a differenza di un imac puoi mettere il mac mini in un borsello e portarlo a lavoro. Forse non è il massimo per la scheda video, ma quale mac ha il massimo nelle schede video? (che comunque mostrano un’ottimizzazione molto buona)

  2. Alessandro ha detto:

    Siamo alla fine del secondo ventennio del terzo millennio ed Apple continua a prenderci in giro con 128Gb di archiviazione. RIDICOLO.
    Mi tengo stretto il mio MacMini e il mio MacBookPro dove ho dischi SSD DI MIA SCELTA, da un bel terabyte.
    Deludente la sparizione, da un desktop, della FW. Un desktop, molto più di un portatile, dev’essere versatile nelle connessioni. Che ci faccio con 4 USB-C? Almeno con la thunderbolt si poteva usare l’adattatore FW. Davvero deludente la scarsa logica. Però è grigio siderale… D’altronde, con uno come Ivy alla guida, conta solo l’aspetto estetico.

    • MelaVerde ha detto:

      c’è chi non ha bisogno di 10000TB di spazio, continua a comprare ssd che vanno a 500mb al secondo massimo, che io preferisco avere un po’ meno spazio interno ma avere una velocità pazzesca.

  3. Ilfolle ha detto:

    Così come hanno strutturato il Mac mini sembra più una work station “portatile”, dove si possono collegare un sacco di robe tenta potenza di calcolo…quasi le prove generali del Mac pro

  4. Fabrizio ha detto:

    Mi dispiace dirlo, ma ormai la Apple è per gli utenti di fascia alta che si possono permettere di comprare i loro dispositivi/Computer. Se prima il Mac mini era acessibile a tutti, ora non più. Sto notanto che stanno andando sulla direzione più professionale.

    • MelaVerde ha detto:

      ma chi ha comprato il 1.4 , 4gb, e 500gb hdd? Per carità ho fatto anche io i calcoli e quando uscì farsi un PC windows identico a quel mac mini base sarebbe costato uguale, ma davvero, chi ha comprato quella versione?

      Apple offre e può offrire solo prodotti di qualità e di fascia alta, quando hanno tentato di fare prodotti che scendono a compromessi hanno solo fallito perché non lavorano così e non sanno come si fa. Anche per questo i cinesi stanno aumentando il loro mercato, perché tutto sommato stanno riuscendo a fare prodotti economici ma decenti e funzionanti.

  5. Mauro ha detto:

    Ciao Stefano, come lo vedi collegato ad una Smart TV da 55″ 4K (sempre sia possibile)? O esplode essendo la Tv Samsung 😂?

  6. Vincenzo ha detto:

    È davvero fenomenale il nuovo Mini. Dobbiamo solo capire se la RAM e facilmente cambiabile da parte dell’utente o meno. Io sarei diretto verso SSD base (per me sono sufficienti avendo un veloce T5 per archiviazione) processore i7 e RAM 16 o 32 (se da 16 la prendo direttamente da Apple se la posso aggiungere io lo prendo base ed sostituisco con 32 GB). Facci sapere appena ti arriva.

    • MelaVerde ha detto:

      già nella versione 2014 non si poteva cambiare, anche in questo credo non si possa cambiare (aspettiamo iFixit).

      Poi il resto dipende da che ci devi fare, 32gb di ram servono solo per chi lavora con roba pesantina, altrimenti oggi come oggi 16gb sono perfetti, poi essendo più veloce lavora bene. Io consiglierei il six core perché davvero è come avere un mac pro o un macbook pro da 4000€ i9, anche se pure l’i3 (dovrebbe essere l’8100) non se la cava per niente male, in single core non invidia, nel multi si ma ovviamente è pur sempre un i3 quad core senza turbo boost, di certo per 900€ non è per niente male, però se ti serve di più cerca di più.
      L’ssd interno dovrebbe essere molto molto veloce, se ci stanno i file che usi più spesso e i programmi che vuoi allora anche 128-256gb vanno bene, per lo stoccaggio di file conviene sempre un esterno, tanto poi ormai con le type-c non ci sono proprio limiti.

      Per dire:

      i5 six core, 16gb ram, 256gb ssd = 1500€

      i3 quad, 16gb ram , 256gb ssd = 1400€

      per soli 100€ in più io prenderei sempre l’i5, se invece puoi rinunciare all’ssd perché proprio non ti importa avere oltre 128gb viene

      i3 quad, 16gb ram, 128gb ssd = 1160€

      oppure

      i7 six core , 16gb di ram, 128gb ssd = 1500€

      quindi processore o storage

      • Vincenzo ha detto:

        Si in effetti il mio utilizzo è da ufficio (lo uso nel mio studio Commerciale) quindi devo far giarare Parallels per Windows (software gestionale) e poi Office/iWork, internet, mail. Direi che 16 GB bastano (come la configurazione attuale che utilizzo). Credo che seguirò il tuo consiglio sulla versione 128GB, processore i7 e 16 RAM. Grazie.

        • MelaVerde ha detto:

          prego, e aggiungo: https://www.apple.com/it/mac-mini/

          dalle foto nella pagina ufficiale in realtà si notano dei banchi sulla parte sinistra, è possibile quindi che la ram si possa sostituire (ma bisogna controllare, non si sa mai che sulla versione meno costosa non sia possibile, iFixit darà un risultato più sicuro).

          Quindi nel caso Mac Mini “base” con optional del i7 six core, 8gb di ram, 128gb di ssd = 1270€ + 32gb custom comprati a parte alla fine sei sul costo totale come se avessi 16gb di ram come opzione dal sito ufficiale. Magari te la cavi con 1400€ per un computer con un i7 ottimo, 32gb di ram pari prestazioni quelle originali (e 8gb originali che puoi rivendere su ebay) 128gb di ssd veloce ma se non ti serve chissà cosa vanno benissimo comunque, almeno per un prezzo più contenuto hai prestazioni davvero di alto livello.

          • Vincenzo ha detto:

            Si infatti anche se credo che il costo dei 32GB con quelle caratteristiche sia più alto dei 16GB di Apple. Però ritenendo che valesse comunque la pena era il motivo per cui pensavo ai 32 e non ai 16. Aspettiamo iFixt per capire bene se e quanto possa essere complicato sostituire la RAM. Comunque questo Mini mi piace davvero tanto sia come potenza che come connettività e vale davvero quello che costa. Credo che possa tranquillamente essere utilizzato per almeno 7/8 anni senza alcun problema (d’altronde io lavoro con un Mini del 2012 molto potenziato è va ancora molto bene).

  7. Kalimer ha detto:

    Personalmente sono convinto che i computer Apple siano diventati veramente troppo cari.
    Recentemente ho acquistato iMac 21,5, modello “base”: è praticamente inutilizzabile, lento come un pc anni ottanta (e uso Office, internet, foto ecc…, nulla di che insomma). Per avere qualche cosa di minimamente performante, vale a dire un iMac con 16 gb di RAM e fusion drive, devo spendere 1700.
    Oppure dovrei optare per un mac mini, accontentandomi di 128 GB di spazio: quindi aggiungere un HD esterno, oltre a monitor e accessori vari. Oppure fare un upgrade del mac mini, 16 gb di Ram e 512 Tb di spazio… e siamo a 1600.

    Credo che come soluzione adotterò un SD esterno sul quale installare il SO. Ma non è una soluzione che mi piace.

    • Vincenzo ha detto:

      Secondo me l’unico problema di quell’iMac da 21” sia l’HD che è quello meccanico da 5400 veramente tanto lento. Non si può fare a meno dell’SSD oggi. Però a parte quello la configurazione di base per un uso come il tuo dovrebbe andare bene.

      • Kalimer ha detto:

        Dovrebbe … invece è lentissimo. Concordo con te sul fatto che l’HD è lentissimo, ormai obsoleto.
        Sono utente Apple da vent’anni e non sono mai stato tanto deluso da un acquisto come questa volta. Trovo vergognoso che mettano in vendita una macchina così lenta.

        • Vincenzo ha detto:

          In effetti non è stata una scelta delle migliori da parte di Apple. Però è anche vero che quel disco è molto lento nel boot ma non dovrebbe esserlo così tanto in operazioni più comuni considerando anche processore e ram, quindi magari ti consiglierei di controllare bene il monitoraggio delle attività mentre lavori. Per fortuna comunque con questo Mac Mini Apple ha finalmente abbandonato questi dischi meccanici.

        • MelaVerde ha detto:

          infatti come dice Vincenzo, alla fine un hdd è lento nell’accensione e riavvio, o nella prima apertura dei programmi poi si gioca di ram.

          Apple ha usato spesso hdd da 5400rpm per tanti motivi, consumano meno, scaldano di meno e durano di più per ovvi motivi. Ottimo su desktop da comprare e da usare per tanto tanto tempo.

          Dubito che sia lento in generale, mio padre ha un mac mini molto vecchio e a lui va bene, io che ormai sono abituato a processori più performanti e SSD velocissime mi sembrerebbe di tornare indietro di 1000 anni.

          Dipende tutto dall’utilizzo che se ne fa e da cosa si è abituati, comunque non pensare che comprare un PC sulle 1000€ sia diverso, sono ancora con il classico 7200rpm che per me sui pc è sempre stato gestito in modo molto più lento anche vista la frammentazione che si viene a creare con la gestione dei file da parte di windows, ho avuto anche vecchi portati Apple con il 4200rpm e risultavano più performanti rispetto al hdd 7200rpm classico che avevo sul desktop windows.

          Kalimer se mi dici che è inutilizzabile del tutto allora c’è qualche problema atipico oppure sei già abituato all’ssd, invece per altri motivi non posso credere in quello che dici perché ho visto con i miei occhi certe realtà ed un mac non mostra quella particolare lentezza di funzionamento classica dei windows.
          Potresti rivenderlo recuperando un po’ di soldi magari proprio per un mac mini 2018.

          • Kalimer ha detto:

            A parte accensione e spegnimento (che faccio si e no una volta al mese), l’iMac è lento in TUTTO. Praticamente vivo con la rotella arcobaleno sempre in primo piano.
            Portato in assistenza due volte (ancora in garanzia) e non hanno rilevato nulla.
            Il fatto è che ha poca RAM e un HD lento.

            Il mio socio, che lo stesso modello, ha gli stessi problemi.
            Dovremo fare un upgrade.

            • Alessandro ha detto:

              Questo non è possibile: un iMac da 20″ DEL 2007….che usa mia moglie con Core2Duo e 4Gb di Ram va benissimo: sicuramente l’avvio ci mette una cinquantina di secondi anziché i 20 che ci metteva SnowLeopard. E con l’HDD meccanico si aspetta qualche secondo per caricare i programmi ma va meglio di tanti PC windows 10 che mi portano, magari con i3, i5 e compagnia bella.
              Se il tuo va lentissimo o c’è qualche problema HW oppure qualcuno di quelli che io chiamo “rompiscatoleware”.

            • Vincenzo ha detto:

              No perdonami ma non ha senso. C’è qualcosa che non va. E visto che hai inizializzato (senza ripristinare da un backup precedente) il disco da zero e controllato la qualità della RAM evidentemente il problema è lato software. Hai qualche processo che blocca e rallenta tutto. Secondo me devi andare per eliminazione. Ovviamente il tuo collega ha lo stesso software installato nel sistema.

  8. Ilfolle ha detto:

    Scusate, faccio una domanda forse stupida: ma il Mac mini tecnicamente non lo si poteva equipaggiare con l’A12 dell’iphone?
    Il sistema operativo cambiava così radicalmente?

    Luca

    • Vincenzo ha detto:

      Non mi imbatto in discussioni tecniche che forse non sarei in grado di supportare fino alla fine ma di certo posso dire che anche se possibile così sarebbe rimasto un Mini in tutti i sensi invece che ragionare da Pro con un sei core e tanta altra potenza dietro….

    • MelaVerde ha detto:

      macOS (e Windows) si basano su architettura x86 mentre iOS (e Android) si basano su architettura ARM, è un po’ come dire che una è l’automobile e l’altra è la moto.

      In realtà iOS è ampiamente basato su macOS e Apple potrebbe unire maggiormente i due mondi ma non del tutto se non eliminando uno dei sistemi operativi. C’è da dire che iOS diventa sempre più completo e capace, e spero proprio che possa uscire un Mac con Arm a poco prezzo.

      Ad oggi un iPad pro copre la maggior parte degli utilizzi da parte delle persone, molto probabilmente in futuro vedremo le fasce di prezzo oltre i 1000€ con i soliti intel e amd, mentre a prezzi più bassi ARM prenderà piede, non serve davvero di più per la maggio parte di persone, addirittura gli stessi smartphone stanno soppiantando i pc.

  9. Andryu75 ha detto:

    Secondo me e da quello che ho intravisto in presentazione nochè la stessa dicitura “so-dimm” nelle specifiche, la ram si può espandere anche successivamente!

  10. Sono un vecchio utente Apple es ho un Mac Pro 2008, opportunamente aggiornato con dischi ssd e usb 3. Detto questo…. mi sono un po allontanato dal mondo Apple per varie delusioni (sono utente Apple dal
    1980) avute su alcune scelte. Mi occupo di fotografia penso che sia giunto il momento di aggiornare il anche se il Mac Pro va ancora bene. Mi chiedevo se questo mini potrebbe assolvere al
    Mio tipo di attività senza farmi rimpiangere il
    Mio Pro. Vorrei dei consigli.

  11. Perché il mio intervento si è perso i pezzi?

Aggiungi un commento