Amazon venderà prodotti Apple, quali vantaggi per l’utente?

10 novembre 2018 ore 10:24 | di | 8 commenti

Amazon AppleAmazon ha raggiunto un accordo con Apple per vedere direttamente Mac, iPhone e iPad, ma non HomePod avendo una linea di altoparlanti in diretta concorrenza.

Al momento, i prodotti della mela mordicchiata si possono già acquistare sul negozio online dell’azienda di Jeff Bezos, ma nella maggior parte dei casi si tratta di offerte di venditori di terze parti, e non di prodotti venduti e spediti da Amazon.

“Amazon è costantemente al lavoro per migliorare l’esperienza del cliente. E uno dei modi in cui farlo è aumentando la selezione dei prodotti che conosciamo i clienti vogliono. Ci auguriamo di poter ampliare la nostra gamma di Apple e Beats prodotti a livello globale.” si legge nel comunicato di Amazon.

I vantaggi per le due aziende sono facilmente intuibili, ma quali sono quelli per l’utente? Quando si parla di Amazon vengono in mente subito gli sconti, quindi bisognerà vedere se Mac, iPhone e iPad verranno propositi con prezzi più bassi rispetto a quelli dell’Apple Store. Infatti, se non fosse così, considerato che per ogni dispositivo ci sono due anni di garanzia, il primo a carico del produttore, il secondo del venditore, a parità di prezzi sarà sempre meglio comprare sul negozio di Cupertino.

Infatti, l’assistenza di Apple è di primissimo ordine, ad esempio per un mio iPhone che presentava delle anomalie alla batteria, il tecnico del Genius Bar non ha esitato alla sostituzione in garanzia, cosa praticamente impossibile da ottenere da venditori di terze parti. Quindi bisognerà vedere se in caso di guasto, Amazon concederà la possibilità di rivolgersi direttamente all’assistenza Apple, una cosa non impossibile visto che già adesso è possibile per alcuni prodotti blasonati di elettronica.

Ne sapremo di più nelle prossime settimane.

Approfondimenti: , ,

Argomento: Notizie Apple, Varie dalla Rete

Commenti (8)

RSS commenti

  1. Enrico ha detto:

    Occhio al “Titolo”….

  2. GabT ha detto:

    “a parità di prezzi sarà sempre meglio comprare sul negozio di Cupertino.”
    Assolutamente no: l’assistenza Amazon è anno luce avanti rispetto agli altri, Apple compresa.
    Mi si guasta il Mac in garanzia?

    Con Apple devo:
    – Chiamare Apple
    – Prenotare un appuntamento nello store/centro autorizzato più vicino (che magari è a 80km..), prendere la macchina
    – Registrarmi e apettare che mi chiamino
    – Dimostrare il malfunzionamento, volte negato da genius di turno (mi è capitato allo store di Fizzonaco)
    – Scoprire che, nonostante avessi preso appuntamento, non hanno i ricambi necessari (vedi store di cui sopra)
    – Aspettare, a volte ore, che me lo riparino. Nel caso di un Mac potrebbero anche chiedermi di lasciarlo lì.

    Con Amazon:
    – Alzo il telefono e dico: “Il mio Macbook non funziona”
    – Dall’altra parte “Gliene inviamo subito uno nuovo con il corriere e ritiriamo quello guasto”. Stop

    • Stefano Donadio ha detto:

      Questo accade sicuramente per i dispositivi elettronici di fascia bassa, ma non credo sia questa la procedura per un iMac Pro che non si accende per colpa della RAM, ad esempio.

      • Vortigern ha detto:

        Questo accade con qualsiasi prodotto venduto da Amazon, a prescindere dal valore dell’oggetto. E dubito che trattino i prodotti Apple (che sono già normalmente in vendita su Amazon) in modo differente, perchè sarebbe scorretto verso qualsiasi altro fornitore.

        • Ernesto ha detto:

          Si, però come faceva notare l’Uomo Ragno, si guasta la RAM e invece di fare una riparazione di poche centinaia di Euro, ti inviano un computer da €5.000 nuovo di zecca? È abbastanza improbabile.

    • iAlex ha detto:

      ma che film hai visto?

  3. Hileotech ha detto:

    Un modo interessante per Apple (e conseguentemente per Amazon) per far fuori tutti i prodotti “vecchi” e liberare un po’ i magazzini?

Aggiungi un commento