Accadde oggi: Apple II diventa un computer “serio” grazie al primo foglio di calcolo

| 2 gennaio 2019 | 3 commenti

2 gennaio 1979 Il giovane studente Daniel Bricklin e il programmatore Robert Frankston fondano la Software Arts Corporation per pubblicare un piccolo software chiamato VisiCalc (abbreviazione di “visible calculator”), il primo foglio di calcolo per personal computer, che può considerarsi a tutti gli effetti anche la prima applicazione killer della storia dei computer Apple.

Infatti, negli anni ’70 i computer si distinguevano in due categorie, “per casa” e “per lavoro”, e i primi personal computer dell’epoca venivano snobbati dalle aziende, perchè considerati dispositivi per hobbisti.

Con il rilascio di VisiCalc in esclusiva per l’Apple II, il computer progettato da Steve Wozniak entrò di diritto nell’elenco di quelli “seri”. Il successo fu enorme, furono vendute più di 100.000 copie di VisiCalc nel primi 12 mesi, 700.000 in sei anni e forse oltre 1 milione fino a quando non fu più commercializzato. Le persone acquistavano l’Apple II solo per poter utilizzare VisiCalc che costava $100 (l’equivalente di $350 di oggi).

Sfortunatamente per Bricklin e Frankston, le Leggi americane di quel tempo non consentivano di brevettare un software, e così ben presto apparvero sul mercato dei cloni, come Lotus 1-2-3 e Microsoft Excel.

Tag: ,

Argomento: Accadde oggi

Commenti (3)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. ilfolle ha detto:

    a quando il tuo libro Stefano?

Aggiungi un commento