Stanno per tornare le iconiche file chilometriche fuori gli Apple Store?

| 5 febbraio 2019 | 5 commenti

Angela Ahrendts

Apple ha annunciato che Angela Ahrendts, responsabile degli Apple Store al dettaglio e online, lascerà l’azienda ad aprile.

Assunta nel primavera del 2014, Ahrendts aveva accettato l’offerta di Tim Cook, rinunciando alla carica prestigiosa di CEO di Burberry.

L’attuale responsabile delle risorse umane di Apple, Deirdre O’Brien, prenderà il posto della Ahrendts, ma non lascerà il suo attuale incarico. 

Apple aveva scelto un personaggio dell’alta moda come Ahrendts perché aveva intenzione di entrare nel mercato degli orologi di lusso con l’Apple Watch, che inizialmente era stato rilasciato anche in una costosissima versione in oro, che però non ha riscosso il successo sperato, e così Cupertino è tornata ad una strategia commerciale orientata al consumatore.

Ahrendts ha anche supervisionato il rinnovamento degli Apple Store, tentando di farli assomigliare a boutique di moda, dove nessuno doveva rimanere in fila ore e ore per comprare gli iPhone e gli altri prodotti Apple. Per questo ha lavorato duramente per eliminare, riuscendoci, le iconiche file chilometriche fuori gli Apple Store. Torneranno? Io sono favorevole Se fossi Angela Ahrendts (responsabile Apple Store)

Tag: , ,

Argomento: Notizie Apple

Commenti (5)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Vortigern ha detto:

    “Stanno per tornare le iconiche file chilometriche fuori gli Apple Store?” SPERIAMO!! Con questa arrogante snob fuori dai giochi, si spera che Apple ritrovi se stessa anche da quel punto di vista.

    • Roberto ha detto:

      Non avrebbe alcun senso, visto che ormai (e per fortuna) è possibile prenotare il proprio dispositivo e ritirarlo comodamente nello store il giorno e l’ora prestabiliti o ancora meglio riceverlo direttamente a casa, senza nemmeno doversi recare all’Apple Store

  2. cbdj79 ha detto:

    In bocca al lupo Deirdre O’Brien! Però ti prego…. in questo non ascoltare il nostro SpiderMAC, le code proprio NO!

  3. Erehwon ha detto:

    Mica è colpa della signora Angela se non ci son più code agli Apple Store ma semplicemente perchè cambiano i tempi e anche la clientela, grazie a Dio aggiungerei io.

    • Stefano Donadio ha detto:

      Veramente Angela Ahrendts ha dichiarato più volte che stava lavorando perchè tutti potessero prenotare comodamente da casa il prodotto che desideravo per poi ritiralo nel giorno e all’orario preferito. Senza questo lavoro di organizzazione – del resto era il responsabile degli Apple Store – le code non sarebbero scomparse.

Aggiungi un commento