Apple sceglie il Museo di Capodimonte di Napoli per formare 25 sviluppatori

| 23 marzo 2019 | 1 commento

Museo Capodimonte Apple

Dopo l’Apple Developer Academy, la prima scuola d’Europa per formare sviluppatori iOS inaugurata nel 2016 nel quartiere di San Giovanni a Teduccio a Napoli, Cupertino in collaborazione con l’Università Federico II, ha deciso di dare il via ad un nuovo esperimento che vede protagonista sempre il capoluogo partenopeo.

A partire dall’8 aprile, e per cinque settimane, nelle sale dei Manifesti Mele (nella piantina evidenziata in azzurro) presso il Museo di Capodimonte di Napoli, si svolgerà un corso Apple per sviluppatori al quale parteciperanno 25 allievi dell’Accademia di Belle arti di Napoli e dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli.

Manifesti Mele

“E’ l’inizio di una rivoluzione culturale che ha al centro la digitalizzazione – sottolinea il direttore di Capodimonte, Sylvain Bellenger – e il sito museale vuole essere in prima linea in questo processo”.

“In una fase iniziale con il foundation program abbiamo pensato di coinvolgere gli studenti dell’Accademia di Belle Arti che seguono percorsi formativi orientati al digitale. Poi abbiamo allargato il campo agli allievi dell’Accademia Aeronautica, interessata alla metodologia innovativa di insegnamento che si usa nell’Academy, il challenge base learning”, ha spiegato Giorgio Ventre, direttore del dipartimento di Informatica e responsabile del progetto Apple Academy.  

In ottica futura il progetto sarà esteso alle scuole della Campania, per reclutare futuri candidati per l’Academy di San Giovanni.

Tag: , , , , ,

Argomento: iOS

Commenti (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Tonino ha detto:

    Ottimo. Orgoglio partenopeo 😊

Aggiungi un commento