Apple Card ha un numero di carta di credito semi-permanente

| 29 marzo 2019 | 0 commenti

Apple Card hardware

L’Apple Card è la carta di credito di Cupertino sia virtuale che fisica. Quando un esercizio commerciale non accetta i pagamenti Apple Pay, si estrae dal portafoglio quella fisica realizzata in titanio con incisioni al laser, che però non è contactless. Come si può facilmente notare dalle immagini, la carta fisica riporta solo il nome, non è c’è alcun numero o codice di sicurezza CVV ed è priva anche della firma del titolare.

Sull’app Wallet dell’iPhone, che tiene conto di tutte le transazioni e include tutti i dati della banda magnetica di una normale carta di credito, vengono mostrati solo ultime 4 cifre del numero dell’ card.

Apple fornisce un numero di carta virtuale e un codice CVV direttamente dall’applicazione per effettuare gli acquisti online o per telefono. Questo numero è semi-permanente, quindi si può continuare a utilizzarlo come si desidera. Ma, si può premere un pulsante sull’app Wallet per rigenerare il PAN (numero di conto primario), fornendo un nuovo numero di carta di credito in qualsiasi momento. Si tratta di una funzionalità molto utile in situazioni in cui si è costretti a dire il numero di carta di credito a qualcuno, che però non gode della propria completa fiducia.

Apple Card retro

Il numero di carta di credito vengono rigenerati manualmente, non ruotano automaticamente. Non c’è nessun numero monouso o singolo numero d’autorizzazione. Ogni acquisto richiede un codice di conferma differente, il che aumenta la sicurezza rendendo ancora più difficile per qualcuno utilizzare la carta per effettuare acquisti online, anche se è stata clonata o copiata.

Funzionalità di base

Delle caratteristiche dell’Apple Card ve ne ho già parlato in diversi articoli, in sintesi: funziona sul circuito Mastercard. L’app su iPhone cataloga automaticamente gli acquisti, e mostra dove sono state effettuati su una mappa. Gli acquisti si possono pagare a rate con un tasso d’interesse vantaggioso, e direttamente dall’app si può stabilire in quante rate frazionare il pagamento oppure saldare tutto in un’unica soluzione con addebito sul proprio conto corrente bancario. Per gli acquisti effettuati con la carta fisica viene restituito l’1% (cash back), il 2% per le spese virtuali con Apple Pay e il 3% sugli acquisti di prodotti Apple. Si riceve il cash back alla fine di ogni giorno.

Sfortunatamente, l’Apple Card sarà disponibile quest’estate solo in America. 

Tag: ,

Argomento: Senza categoria

Aggiungi un commento