Moof! Il bello di usare Mac e iPhone: il ricatto porno non è credibile

17 aprile 2019 ore 10:50 | di | 18 commenti

Il bello di usare Mac, iPhone e iPad è che non c’è bisogno di installare un antivirus perchè non esistono virus, in più i sistemi operativi di Apple hanno la fama di essere a prova di hacker, così quando ho ricevuto l’’email che potete leggere di seguito, mi sono fermato al secondo rigo, esattamente quando il mio simpatico interlocutore ha scritto di aver hackerato i miei dispositivi:

Non mi conosce e probabilmente si chiede perché ha ricevuto questa e-mail, giusto?
Sono solo qualcuno che ha hackerato i suoi dispositivi qualche mese fa. Le invio questa e-mail da un account compromesso.

Ho installato malware sul sito web erotico e penso che lei abbia visitato questo sito per divertirsi (capisce cosa intendo)

Durante la visione del video, il suo browser di internet inizialmente ha funzionato come RDP (Remote Contro) con un keylogger che mi ha permesso di accedere alla sua schermata alla sua webcam.

Poi il mio programma software ha raccolto tutte le informazioni inclusi i suoi contatti e file. Ha inserito una password sui siti web che visita, e anch’io sono in possesso di questa password. Ovviamente puoi cambiarla o forse lo hai già fatto. Ma non importa perché il mio malware si aggiorna ogni volta e non c’è nulla che lei possa fare al riguardo.

Ecco qualche altro dettaglio

– Ho creato un video con due schermate. La prima parte mostra il video che ha guardato (ha un buon gusto, haha), e la seconda parte mostra la registrazione della sua webcam. Può scansionare il suo computer o qualsiasi altro dispositivo. (Tutti i suoi dati sono già stati caricati su un server remoto.

– Non provi a contattarmi.

– I servizi di sicurezza non aiutano nemmeno: la formattazione di un disco rigido o la distruzione di un dispositivo non sono utili perché i dati sono già su un server remoto.

Le garantisco che non le darò fastidio dopo il pagamento perché non è lunico della mia lista. Questo è una sorta di codice d’onore che abbiamo. Non sia arrabbiato con me, ognuno ha il proprio lavoro.

Ora passiamo all’accordo

530 EURO sono un prezzo equo per il nostro piccolo segreto. Deve pagare con Bitcoin (se non sa come farlo , per favore inserisca su Google “come acquistare Bitcoin”)
Il mio indirizzo Bitcoin per il pagamento è:

Bitcoin

È importante distinguere le lettere maiuscole da quelle minuscole. Copiare e incollare il codice, o utilizzare Bitpay.com per il pagamento con il codice QR)

Ecco alcune cose molto importanti

Ha 48 ore di tempo per effettuare il pagamento. (Ho un pixel di Facebook in questa e-mail che viene tracciato dal momento in cui apre questa lettera)

Io amo Facebook! (Qualsiasi cosa utilizzata dalle autorità può aiutare anche noi)

Se inaspettatamente non dovessi riceverei i Bitcoins, invierò la sua registrazione a tutti i suoi contatti, inclusi i suoi parenti, colleghi e cosi via.

Moof! è una rubrica di Spider-Mac in cui trovate brevi pensieri, URL cui andare per documentarvi meglio, un software da scaricare, insomma tante piccole cose che hanno sempre a che fare con il mondo Apple, ma raccontate in un articolo “leggero” che può essere uno spunto di riflessione o di polemica, una provocazione.

Approfondimenti: ,

Argomento: Moof!

Commenti (18)

RSS commenti

  1. Simone Anacleto ha detto:

    ahahahaha! io guardo i film porno con la mia ragazza quindi – ammesso che fosse vera – cascherebbe veramente male!!!! ahahahah

    • Kernel Panic ha detto:

      Nel tuo caso sarebbe peggio, perchè in una metà del video-ricatto si vedrebbe il film porno, e nell’altra tu e la tua ragazza. Quindi l’imbarazzo sarebbe maggiore se il video-ricatto fosse inviato a tutti i parenti ed amici.

      • Massimo ha detto:

        Quando è arrivato a me (stranamente sull’indirizzo del mittente c’era il nome di mio padre quindi ho pensato fosse una sua mail) un po’ mi sono spaventato, poi cercando “truffa bitcoin” mi sono rincuorato vedendo un servizio delle Iene che parlava proprio di questo. Certo per ora non è possibile fare cose del genere – anche perché se avesse avuto veramente tutte le mie info si sarebbe fregato i pochi soldi che ho nel conto – però chissà… io per non sapere ne leggere ne scrivere (l’ho visto anche su un iMac in una foto di qualche anno fa dello studio di Zuckerberg) ho messo una toppa sulla webcam! Se avessi avuto modo di parlare con questo tizio una cosa gli avrei chiesto: ma come caxxo si fa a pagare in bit-coin, non si può fare con PayPal?🤣

  2. bear72 ha detto:

    Cosa?!?!? Volete dire che non dovevo pagare???

    Accidenti per sicurezza ho pagato per ogni sito porno guardato … e capirete che 530.000€ non si trovano sotto casa….

    No dico ma almeno un fotogramma del video prima di pagare me lo potevano far vedere…
    🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣🤣

    Comunque se fossi veramente un fruitore di di tali siti e utilizzatore di piattaforme Windows/Android… non starei troppo tranquillo….

  3. Max ha detto:

    Ciao,
    ma dal numero di conto bitcoin fornito per il pagamento, le autorità non possono risalire al mittente?

  4. MelaV ha detto:

    Malandrino il nostro Ragnetto XD, hai pensato “il mio mac non può essere hackerato” e non “non guardo quei video quindi non può avermi beccato come dice” XD

  5. powertheking ha detto:

    Ricevuta ieri da mia moglie. In casa usiamo solo prodotti Apple e abbiamo archiviato tutto con una sonora risata.

  6. Carlo Carletti ha detto:

    E’ arrivato anche a me, è una truffa!
    Ma la mia mail è compromessa, forse anche la tua…
    Dai un’occhiata qui: https://haveibeenpwned.com

    • Massimo ha detto:

      Non necessariamente risulta compromessa la mail, tanto è vero che quella su cui mi è arrivato il messaggio mi viene segnalata come “Good news — no pwnage found!” però visto quello che è successo ho deciso di chiuderla: hai visto mai…
      PS e se visito tutti i giorni un sito che parla di religione me lo fanno lo sconto?😃

    • CDN ha detto:

      Solitamente nelle mail compromesse ti fanno credere di aver mandato la mail proprio dalla tua casella mail e per dimostrartelo ti scrivono la tua password. Questa qui invece è una semplice mail che anche tu potresti inviare a una mailing list qualsiasi.

  7. CDN ha detto:

    Mi rivolgo a un paio di voi che hanno commentato questo articolo: ma davvero pensate che guardare i porno sia una cosa sbagliata?

  8. Marcello ha detto:

    Controllando sulla blockchain l’indirizzo Bitcoin che hai scritto nell’articolo, si vede che non ha ricevuto nessuna transazione, dunque nessuno ha inviato Bitcoin a quell’indirizzo per fortuna. Chissà se manda lo stesso indirizzo Bitcoin a tutti e nessuno fortunatamente l’ha pagato, o se quell’indirizzo l’ha mandato solo a te e manda un indirizzo diverso a ognuno?

  9. Carlo 59 ha detto:

    A me arriva sulla posta pec di aruba, mi da un fastidio cane, ho chiamato il call center di Aruba l’unico consiglio datomi è di cambiare la psw! Fatto ma le mail continuano ad arrivare…

  10. sauro ha detto:

    Usando tre sistemi diversi uno osx, gnu-linux e win$ uso il mio personale…. cervello🤣 arrivata pure a me su 2 indirizzi. Che bella fantasia che hanno 🤪😱

  11. Ma onestamente il sistema operativo utilizzato c’entra poco. Qui basta azionare il cervello mentre si legge per capire che è una cavolata.

Aggiungi un commento