È ufficiale: Samsung Galaxy Fold si rompe per un errore di progettazione

| 23 aprile 2019 | 14 commenti

La settimana scorsa abbiamo inviato alcune delle prime unità produttive [del Galaxy Fold – n.d.r] con i revisori negli Stati Uniti. Molti recensori hanno condiviso con noi il vasto potenziale che vedevano per questo nuovo fattore di forma, ma alcuni avevano diversi problemi. Desideriamo che i nostri clienti abbiano la migliore esperienza possibile, per questo motivo, dopo il feedback iniziale, abbiamo deciso di ritardare il rilascio del Galaxy Fold per assicurare gli elevati standard che sappiamo che ci si aspetta da noi.

Con questa comunicazione stampa, Samsung ha confermato le indiscrezioni trapelate nella giornata di ieri che il suo innovativo, rivoluzionario e costosissimo Galaxy Fold ($1.980) non arriverà nei negozi americani venerdì 26 aprile come inizialmente previsto. Anche il lancio ad Hong Kong e Shanghai è stato posticipato a data da stabilire.

Inoltre, in una dichiarazione rilasciata alla CNN, Samsung ha fatto sapere di aver individuato la causa della rottura estremamente prematura del Galaxy Fold (dopo appena 24 ore di utilizzo), che sarebbe legata ad un errore di progettazione riscontrato nella parte superiore e inferiore della cerniera del display pieghevole, che permetterebbe l’ingresso di elementi esterni in grado di danneggiare lo stesso display. “Adotteremo misure per rafforzare la protezione del display”, ha spiegato il portavoce di Samsung.

Galaxy Foild display pieghevole rottura

Tuttavia, anche nel caso del Galaxy Note 7, Samsung aveva fatto sapere in tempi brevi di aver individuato in una partita difettosa di batterie le cause che determinavano l’esplosione dello smartphone, ma il realtà la sostituzione con batterie di un altro produttore non risolse il problema, e i Note 7 continuarono ad incendiarsi in tutto il mondo.

Non rimane che attendere, e vedere se effettivamente gli ingegneri del colosso sudcoreano riusciranno a trovare una soluzione al difetto di progettazione del Galaxy Fold.

Tag: , , ,

Argomento: Notizie

Commenti (14)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Power Geek ha detto:

    Vorrei ricordare che anche l’iPhone 4 aveva un errore di progettazione, ma Apple a differenza di Samsung non lo ritirò dalla commercializzazione, proponendo come ridicola soluzione un bumper per evitare che la mano toccando la cornice metallica interferisse con l’antenna facendo cadere la linea.

    • LucaS ha detto:

      Vero, ma c’è un’abissale differenza come tipologia di errori, soprattutto nelle conseguenze.
      Ho usato iphone 4 per 2 anni abbondanti e senza nessun bumper non riscontrando per questo particolari problemi che lo rendessero inutilizzabile quanto uno smartphone con la batteria esplosa o con lo schermo rotto.

    • Ipnotik ha detto:

      Orsù fai il bravo dai…capita di cannare un prodotto…ok questa è la seconda volta a stretto giro di tempo (leggasi Note7)…ma loro innovano del resto. Infine consentimi che il paragone che citi è talmente senza confronto che lo dimostrano i numeri: di iPhone 4 in tre mesi dalla commercializzazione (con “antennagate” stranoto persino da mia nonna) ne furono venduti 14,5 milioni di pezzi perché nella vita reale praticamente nessuno notò il presunto “problema”, me compreso, mentre qui non si è arrivati a 20 (venti, leggasi numero venti pezzi distribuiti ai reviewer) che subito si sono accorti che non era il caso di andare oltre per evitare cause (con ampio margine di vincita) a 10 zeri.

    • Carlo 59 ha detto:

      Ne ho ancora uno perfettamente funzionante che utilizzo come Ipod quando vado in MTB..almeno non è stato bandito da tutte le compagnie aeree con il rischio di esplosione!

    • MelaV ha detto:

      iphone non aveva un errore di progettazione, è più come dire che un’auto non frena se metti un gatto dietro al pedale.

  2. Monster ha detto:

    Ma quindi adesso che fanno? Richiamano tutti i Galaxy Fold, aprono la confezione, applicano il rafforzamento alla cerniera, li re-impacchettano e li vendono? E chi se li compra?

    • Ipnotik ha detto:

      No, normalmente quando si canna un prodotto con il primo batch produttivo bello che concluso (mi pare che avrebbero dovuto lanciare il Fold a breve) si fa uno stop della produzione, si ritorna in fase di progettazione delle parti problematiche e poi si fa un re-start con le rispettive correzioni. Tutto il già prodotto rientra in fabbrica per lo smaltimento e il recupero dei componenti riutilizzabili. Questo “semplice” stop e re-start potrebbe impegnare un’azienda come Samsung per un bel po…personalmente ipotizzerei come minimo 6 mesi ma scommetterei almeno 1 anno. Ergo, imho, del Samsung Fold, nella versione che abbiamo visto finora, non ne risentiremo parlare più.

      • MelaV ha detto:

        ci hanno messo più di 8 anni per fare questa cosa che abbiamo visto, e sappiamo bene che ritoccare gli errori ha bisogno di più tempo che non fare un nuovo prodotto, io ho la soluzione.

  3. Alessandro ha detto:

    Secondo me non lo metteranno in commercio. Se il problema fosse stato legato ad una partita difettosa di qualche componente, sostituivano il pezzo difettoso è risolvevano. Ma con un errore di progettazione c’è poco da fare, nella migliore delle ipotesi lo puoi attenuare come fece Apple regalando una custodia, ma qui il problema è clamoroso.

  4. Enrico B. ha detto:

    L’idea di avere in tasca un mini tablet non è male, devo dire… ma, “sorvolando” (si fa per dire) sul problema riscontrato, quanto pesa st’aggeggio? Presumo il doppio o quasi di uno smartphone. lo vedo un pò ingombrante per i miei gusti.

  5. Massimo ha detto:

    Io rimango sconcertato dalle dichiarazioni di questi scienziati di Samsung! Una settimana prima del lancio di un modello a suo modo rivoluzionario se ne escono con la frase: “scusate ci siamo sbagliati a progettarlo vediamo se riusciamo a risolvere “! Ma dove hanno studiato questi ingegneroni? Hanno fatto i corsi LIPU? Accorgersene un po’ prima no? Si sono rotti dopo due giorni mica due anni! Dove lo tenevano i beta tester di Samsung dentro una teca? Le ca**ate le fanno tutti Apple compresa però di questa entità non è mai successo nemmeno a Samsung! 2000€ per un rottame ma come vi viene in mente? Che vergogna 🤬

  6. Carlo 59 ha detto:

    L’utilità di questo mattone quale sarebbe?? sostituire il tablet.. se dovessi comprare qualcosa di contenuto nelle dimensioni per inviare posta, navigare, effettuare ricerche sicuramente la scelta sarebbe un bel mini iPad..
    e come direbbe qualcuno, che figura di M….! caro Galaxy Fold r.i.p.! 😀

    • MelaV ha detto:

      Possiedo come secondo telefono un Umidigi pagato 100€ scontato (circa 130-140 euro prezzo normale su amazon), mentre un Amazon Fire costa quelle 50-60 euro in offerta, praticamente con meno di 200 euro si fanno le cose che fa questa roba da 2000 euro.
      E non ti parlo di uno smartphone troppo piccolino (5,9 con notch) o di un tablet con schermo in plastica (ma comunque economico che se si rompe lo sostituisci con pochi euro e non con 2000 di nuovo come per il plasticozzo del fold).

      Poi si, iphone 8 + ipad mini se vogliamo parlare in modo più serio, spendendo meno di 1000 euro si hanno dei prodotti nettamente superiori.

      Certo c’è il solito che potrà dire “eh ma con il Fold hai un tablet che sta in tasca” ma se devo rinunciare ad uno smartphone decente per quella roba piazzata sulla parte frontale, se devo avere una fiorentina da tre dita in tasca, se devo avere un tablet di plastica fragile già di base ma anche fragile nel tempo e nell’uso con quell’orrenda pieghetta centrale e il plasticozzo che si riga (o la collina del Mate X), il tutto per ,come minimo, il doppio del prezzo, preferisco di gran lunga portarmi un borsello da uomo o una giacca con una tasca abbastanza grande da portarmi dietro l’ipad mini. Ma poi ad oggi con un Xs Max o un S10+, serve davvero uno schermo leggermente più grande? (in aspect ratio che porta ad avere bande nere a go go) ormai basta uno smartphone per tutto ed un ipad pro-computer a casa/lavoro per vedere più comodamente film e altro.

Aggiungi un commento