Mac: non sottovalutate TextEdit, 5 utili tip per sfruttarlo al meglio

| 22 maggio 2019 | 0 commenti

Quando si parla di scrittura su Mac un po’ tutti pensano subito a programmi complessi come Word di Microsoft Office o il modulo Writer di LibreOffice, ma in macOS c’è già un elaboratore di testi che potrebbe rispondere a molte delle necessità quotidiane: TextEdit.

1. Selezione e modifica non continua del testo

TextEdit selezione multipla

Con TextEdit è possibile la selezione del testo non continuo o sezione multipla. È sufficiente selezionare la prima parte di testo, quindi premere e tenere punto il tasto comando (⌘ ), quindi selezionare un’altra parte di testo e copiarli o tagliarli. Si può anche copiare un testo precedentemente copiato al poco di quello selezionato. Nel caso in cui si desidera tagliare il testo della selezione ultima, bisogna prestare attenzione agli gli spazi vuoti perché non verranno chiuse automaticamente.

TextEdit modifica font multipla

Con la selezione multipla è possibile apportare modifiche al font solo per il testo selezionato. Dopo aver selezionato le parti di testo non contiguo, premete ⌘-T per accedere al pannello Font, quindi scegliete quello che vi interessa.

2. Selezionare il testo con un doppio e triplo click

Con TextEdit, ma anche in altri programmi come Word, per evidenziare una parola c’è una sistema più veloce e pratico rispetto a quello tradizionale e anche più usato di portare il cursore del mouse prima della parola, premere e tenere premuto il tasto sinistro del mouse, quindi resinare il cursore con il mouse fino all termine della parola: è sufficiente fare un doppio click sulla parola.

TextEdit selezione testo 001

Ma non finisce qui, se desiderate evidenziare un intero paragrafo, triplo click in un punto qualsiasi del paragrafo e questo verrà automaticamente evidenziato.

TextEdit selezione testo 002

Infine, con un click-Maiuscolo dopo una parola, verrà selezionata l’area successiva fino al termine del paragrafo. Quest’ultima funzionalità può tornare particolarmente utile quando si deve copiare solo una citazione all’interno di un paragrafo molto lungo, ad esempio.

TextEdit selezione testo 003

3. Scrivere più velocemente grazie all’autocompletamento 

TextEdit completamento automatico

Stanchi di digitare parole lunghe? Avete dei dubbi su come una parola deve essere scritta? Potete risparmiare tempo utilizzando il completamento automatico di macOS in TextEdit.

Ipotizziamo che dovete scrivere la parola “fulmineamente”, cominciate a digitare le prime lettere, come ad esempio “fulm”, poi premete Opzione-Esc (Opzione = alt), e apparirà la finestra di dialogo del completamento automatico. Utilizzate il tasto freccia giù ↓ per selezionare la parola desiderata, quindi premete Invio ↩︎ e TextEdit completerà la parola per voi.

In molti casi questo sistema può risultare molto più veloce e pratico rispetto a cercare una parola in un dizionario.

4. Aggiungere link in 1 click

TextEdit crea link

Se si sta scrivendo un documento con TextEdit che include link a pagine Web, è meglio che questi collegamenti siano attivi; in questo modo chi legge il documento può cliccarci sopra per aprire la pagina Web direttamente con il browser. Ma, se si incolla o digita un link in TextEdit, non risulterà attivo (cliccabile).

Per creare un collegamento attivo, evidenziatelo e poi click con il tasto destro del mouse, e dal menu contestuale che appare selezionate “Crea link”. 

Questa opzione funziona per i collegamenti in uno dei seguenti formati: spider-mac.com, www.spider-mac.com o https://spider-mac.com.

Se è necessario modificare un link, basta cliccarci sopra con il tasto destro o Ctrl-click, scegliere “Modifica link” , e apportare le modifiche.

Si può anche aggiungere un link a qualsiasi testo. Selezionare una o più parole, scegliete Modifica/Aggiungi link (⌘-K), quindi digitate o incollate l’URL, e fate click su OK.

5. Come creare le tabelle

Per dare un minimo di ordine ai blocchi di testo di una pagina si possono sempre usare i tabulatori, ma le tabelle vere e proprie sono molto più indicate per dare un aspetto gradevole al documento a cui si sta lavorando. TextEdit può gestirle.

Selezionando Formato /Tabella appare la palette Tabella, con la quale è possibile definire il numero di righe e colonne di una nuova tabella, insieme ad altri attributi come l’allineamento o la posizione del testo nelle celle, il colore di sfondo delle celle stesse e la presenza o meno di un bordo intorno a esse. Questi attributi possono essere impostati per ciascuna cella come per tutta la tabella. Ovviamente il testo contenuto in una cella può essere formattato con la stessa elasticità di qualsiasi altro testo digitato in Textedit.

TextEdit tabelle

Come accade in programmi più sofisticati, anche in TextEdit si possono selezionare più celle per fonderle in una sola o dividere una cella in due. TextEdit supporta anche le tabelle nidificate, vale a dire che una cella può a sua volta contenere una tabella.

Tag: , , ,

Argomento: Mac, Tip macOS

Aggiungi un commento