Apple svela il potente nuovo Mac Pro

| 4 giugno 2019 | 7 commenti

Mac Pro 2019

“Ha un design davvero splendido e prestazioni notevoli. È il Mac più potente che abbiamo mai creato.” così ha esordito Tim Cook, CEO di Apple, quando è salito sul palco del McEnery Convention Center di San Jose in California per presentare il tanto atteso nuovo Mac Pro.

Accessibilità interna

Apple ha spiegato che desiderava progettare un prodotto in grado di soddisfare l’incredibile diversità delle esigenze dei professionisti. La chiave per raggiungere questo scopo è stato ideare una elegante sistema per accedere ai componenti interni. Il telaio reticolare in acciaio incorpora anche maniglie in acciaio inossidabile che facilitano lo spostamento del sistema, e delle ruote opzionali per spostarlo facilmente.

Se il design ricorda quello del Power Mac G5, il sistema per accedere ai componenti interni è del tutto simile a quello del Power Mac G4 Cube.

Apple Mac Pro Display Pro Mac Pro Hand Lift 060319

Tutti i moduli interni si montano su una cornice. Gli utenti hanno accesso a 360 gradi a questi componenti.

Apple ha riportato l’espansione PCI sul Mac. Questo nuovo Mac Pro ha 8 slot PCI interni. Quattro double-wide e tre single-wide, e uno aggiuntivo con una scheda I/O.

Poi ci sono porte aggiuntive nella parte superiore della macchina: 2 minijack audio da 3,5 mm a 3,2 USB-A, su scheda I/O. 2 porte Ethernet 10GB integrate.

Mac Pro design

Processore

Apple ha deciso di utilizzare un nuovo processore Intel Xeon fino a 28 core. Più di 300 watt di potenza e un enorme dissipatore di calore per il raffreddamento. Il nuovo Mac Pro può funzionare senza alcun limite tutto il tempo. Per la RAM la scelta è ricaduta sui moduli 2933 MHz ECC in 12 slot DIMM, è si può equipaggiare la macchina con fino 1,5 terabyte di memoria.

Scheda grafica

La scheda grafica base è la Radeon Pro 580X. C’è un connettore PCIe x16 standard del settore. Il Mac Pro è dotato anche di un secondo connettore con PCIe, DisplayPort. C’è un enorme dissipatore di calore che viene silenziosamente raffreddato dal sistema termico del Mac Pro. Apple chiama questo modulo MPX.

Modulo MPX

Il Mac Pro può essere configurato con Radeon Pro Vega II Duo, che dispone di due GPU Vega II per ben 28 teraflop di prestazioni grafiche e 64 GB di memoria, la più potente scheda grafica del mondo. Il Mac Pro può ospitare due moduli MPX in modo da utilizzare due Duos Vega II per ben 56 teraflop di prestazioni grafiche e 128 GB di memoria video.

Afterburner

Con il nuovo Mac Pro debutta Afterburner, un ASIC (Application Specific Integrated Circuit) in grado di decodificare fino a 6,3 miliardi di pixel al secondo. Con Afterburner, gli editor video che utilizzano macchine fotografiche di alta qualità che richiedono la conversione di formati di file nativi in proxy per un facile montaggio, possono ora utilizzare formati nativi dalla fotocamera e decodificare fino a tre flussi di video 8K ProRes RAW e 12 flussi di 4K ProRes RAW video in tempo reale, eliminando i flussi di lavoro proxy.

In definitiva, si tratta di una  scheda di accelerazione hardware in grado di elaborare 6 miliardi di pixel al secondo. Con questa soluzione personalizzata si hanno prestazioni senza precedenti per ProRes e ProRes RAW.

Afterburner trasforma il Mac Pro in un mostro per l’editing video. Il Mac Pro ha un alimentatore da 1,4 KW.

Afterburner

Raffreddamento

Il Mac Pro ha tre enormi ventole che possono generare 300 piedi cubi al minuto d’aria. È silenzioso come un iMac Pro. 

Mac Pro raffreddamento

È possibile aggiungere effetti e colorazione in tempo reale su contenuti 8K nativi. Sviluppatori di app 3D come Unity, Pixar, Foundry e Maxon stanno già lavorando per aggiungere il supporto. Apple ha anche fatto sapere che Maxon sta portando Redshift su Mac. Inoltre, i ragazzi di OTOY sono già al lavoro per costruire una versione di Octane per il nuovo Mac Pro.

Per quanto riguarda il prezzo, il Mac Pro parte da $ 5.999 e sarà disponibile in autunno (al momento di pubblicare l’articolo non sono stati rivelati i prezzi in Euro).

Prezzo Mac Pro 2019

Tag: ,

Argomento: Mac

Commenti (7)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Ipnosi ha detto:

    Sono curioso di sapere perchè il modello base di Mac Pro costa in America $ 1.000 in più rispetto al modello base di iMac Pro, che ha un Xeon 8-core e 32GB di RAM, più spazio SSD, una GPU molto più potente, e un display 5K. Presumo che si paghi per l’espandibilità, ma il prezzo iniziale sembra alto, l’iMac Pro sembra quasi un affarone.

    • fabiosuisse ha detto:

      la butto la cosi … sono prezzi senza iva ( variano da stato in stato? )

    • MelaVIlll ha detto:

      imac pro è ottimo preso in configurazione base, altrimenti costa troppo se prendi il top e non ha senso. Mac pro sembra il contrario, o meglio conviene anche in configurazione base perché se poi ci aggiungi pezzi tu spendi meno per quello che offre, ma forse le configurazioni top sono ottime macchinone pronte da lavoro come cinema, nasa etc, progetti di multinazionali.

  2. Luigi ha detto:

    Nome in codice ” The Gratter” 🙂

  3. Riccardo ha detto:

    Un’autentica opera d’arte, costosa, ma un’opera d’arte …

Aggiungi un commento