Moof! L’insostenibile superiorità della progettazione del Mac

| 23 giugno 2019 | 17 commenti

MacBook Pro Dell precison

In questi giorni sto utilizzano il nuovo MacBook Pro 15” 8-core, e anche il meglio dei portatili del lato oscuro dell’informatica, un DELL XPS i9 15.6″

Dal punto di vista del design, il DELL sembra un portatile di 10 anni fa, anche se ha specifiche hardware, dimensioni e prezzo simili a quelle del MacBook Pro, ma a differenza di quest’ultimo offre anche porte USB 3.0, HDMI, 1 sola USB-C, ed è quasi tutto in plastica.

La differenza sostanziale è che il MacBook Pro è stato progettato per dare il massimo anche quando non è collegato al caricabatterie, ed è perfino meglio ottimizzato dal punto di vista del consumo energetico (in altre parole la batteria dura di più).

Invece il DELL è stato progettato per ottenere il massimo delle prestazioni solo quando è alimentato con il caricabatterie, il che non ha molto senso per un portatile.

Moof! è una rubrica di Spider-Mac in cui trovate brevi pensieri, URL cui andare per documentarvi meglio, un software da scaricare, insomma tante piccole cose che hanno sempre a che fare con il mondo Apple, ma raccontate in un articolo “leggero” che può essere uno spunto di riflessione o di polemica, una provocazione. 

Tag: ,

Argomento: Mac, Moof!

Commenti (17)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Scusa ma che razza di articolo è? Il macbook pro del 2018 ,come la versione precedente, è pieno di falle progettuali.

    • Stefano Donadio ha detto:

      Se leggi attentamente l’articolo, è spiegato che DELL ha progettato il portatile per funzionare al massimo delle prestazioni solo quando è collegato alla corrente, e la batteria dura 3 ore.

      Ora puoi farti cambiare la tastiera, la batteria e il cavetto del display (come per le “falle progettuali” del MacBook Pro), ma il portatile DELL continuerà a funzionare allo stesso modo perché è progettato male.

      • ferdinando2005 ha detto:

        Piuttosto, io ho avuto la sfortuna di non poter sperimentare alcuna di quelle falle progettuali. Ma l’overheating sì, quello purtroppo l’ho sperimentato 🙁

      • DariOSX ha detto:

        Va beh, magari il Dell lo colleghi alla corrente ma va da Dio, e non devi farti sostituire proprio nulla, a differenza del MacBook … poi vedi te..

        • Stefano Donadio ha detto:

          Se potessi collegare il computer alla corrente, acquisterei un iMac.

          • Claudio ha detto:

            Spesso chi ha un portatile lo utilizza alimentato alla rete per evitare di “bruciare” la batteria in poco tempo o perché per esigenze di mobilità si sposta da un ufficio ad un altro.

            • Stefano Donadio ha detto:

              E va bene, ma un portatile che funziona male quando deve funzionare come portatile ammetterai che non ha molto senso. Poi, il MacBook Pro non è che funziona male quando collegato al caricabatterie, ha prestazioni simili al DELL, ma superiori quando alimentato a batteria.

        • MelaVer ha detto:

          dal macbook non devi sostituire nulla, non è che escono già con i pezzi da sostituire, il fatto è che Dell e compagnia si parla solo nei forum, per Apple ci fanno gli articoli.

          Di base un macbook non perde prestazioni se va in batteria, un pc windows si e anche di tanto (ho visto su certi anche il 50% di prestazioni in meno), il tutto per usarlo 3 ore scarse.

          Per Claudio, la batteria la bruci se tieni il notebook collegato alla corrente… e considerando che staccando il pc va peggio e la batteria dura, i primi mesi, 3 ore scarse e dopo 1 anno circa 20 minuti. Alla fine diventa un pc fisso e a questo punto quali sono i veri computer portatili? SOLO I MAC. E un pcista? che si compri un desktop.

    • DariOSX ha detto:

      Occhio a criticare che “l’amichevole spider-mac“ di quartiere poi ti cancella i commenti… oggi ne ha segati due a me… qui puoi dire solo che i prodotti Apple sono i migliori al mondo, altrimenti scatta la censura… sembra un sito cinese 🤣🤣🤣

  2. Massimiliano ha detto:

    Senza alcuna vena polemica, ti chiedo come mai non hai scelto il confronto che sarebbe naturale attendersi, ovvero con un XPS 15, simile per prezzo e dimensioni?

  3. 1 dei tanti ha detto:

    A chi elogia il DELL XPS 15”, la mia esperienza:
    – Temperature estremamente elevate (vicino ai 100 gradi) con thermal throttling della cpu
    – Ventole rumorose e sempre attive anche con operazioni basilari
    – Wi-fi che funziona male o non funziona completamente
    – Coil whine

    A questi si aggiungono problemi più sporadici come schermate blu, notebook che si riavvia da solo, bassa uniformità del pannello, problemi alla tastiera e assistenza dell notevolmente peggiorata rispetto al passato.

  4. DariOSX ha detto:

    @ Melaver
    Ma cosa significa che i pc se vanno a batteria riducono il 50% di prestazioni?? Mai sentito parlare di impostazioni risparmio energetico?? Sul pc puoi perfino indicare la percentuale di lavoro del processore, oltre ad importarti il comportamento nel dettaglio… cosa che sul Mac non puoi fare perché nemmeno te le fanno vedere le impostazioni avanzate! Devi usare dei tool a parte per regolare tutto… ma pensa te, le fesserie più allucinanti sento oggi… meglio smettere di leggere roba del genere oggi, ne va della salute mentale…

    • MelaVer ha detto:

      anche se metti modalità performance sui pc notebook quando sono a batteria vanno molto meno. Il mac tutte quelle cose le fa in automatico, tu continua a fare da balia ai tuoi pc che io il mio mac lo voglio usare per portare avanti delle tasks non per cercare di sistemarlo. Nessuno compra un’automobile per perdere tempo ad accenderla e funzionare a dovere, perché uno dovrebbe quindi comprare il computer (o lo smartphone) per fare il lavoro che dovevano fare alla Microsoft?

      Ho usato windows (e dos) per 24 anni e so meglio di te che windows ha bisogno del pannolino da cambiare anche solo per funzionare bene, i mac sono sempre stati quelli on the go li usi e funzionano bene stop ti portano a casa i risultati, windows è inutilmente complicato e senza nessun vantaggio.

Aggiungi un commento