La Tela del Ragno: iTunes non è morto, è tornato alle origini

| 25 giugno 2019 | 6 commenti

Le recenti voci della morte di iTunes sono grandemente esagerate.

Anche se in macOS Catalina non c’è l’iTunes che tutti noi conosciamo, ma una nuova app chiamata Musica, in realtà si può parlare di un semplice cambio di nome, che tra l’altro interessa solo gli utenti Mac.

È vero, iTunes è stato “smembrato” su Mac, la libreria musicale, dei podcast, delle serie TV e film che precedentemente erano tutte disponibili da iTunes, adesso si gestiscono con tre applicazioni differenti, ma è altrettanto vero che Musica, Podcast e Apple TV offrono le funzionalità di competenza del vecchio e caro iTunes.

Musica per te

Infatti, la nuova app Musica sembra una versione rinominata e riprogettata di iTunes, mantiene anche la  “vecchia” icona, ma è spogliata delle sezioni video, audiolibri e podcast, così come è priva delle funzionalità per la gestione dei dispositivi iOS, che in macOS Catalina è stata affidata al Finder. Per la prima volta dal 2004, iTunes è tornato alle sue radici, quando era una applicazione che serviva solo per gestire la musica, come del resto suggerisce il suo stesso nome.

Libreria musicale

L’app Musica di Catalina “eredita” la libreria musicale di iTunes, tutta la musica acquista è disponibile, così come le playlist e gli eventuali brani codificati secondo le proprie esigenze. Quindi, contrariamente a ciò che molti temevano, non è una applicazione per gestire solo l’abbonamento Apple Music, ma continua ad offrire tutte le caratteristiche relative alla musica di iTunes, come la possibilità di importare file MP3, etichettare le tracce, creare playlist smart e anche rippare i CD. Perfino la funzionalità Genius è disponibile nel nuovo iTunes, pardon, nella nuova applicazione Musica.

Libreria Musica

E naturalmente c’è anche l’iTunes Store, per chi preferisce acquistare la musica piuttosto che affittarla, con tutte le stesse opzioni, incluso iTunes Match.

ITunes Store

La sincronizzazione

Come anticipato, un po’ a sorpresa, Apple a preferito spostare la gestione dei dispositivi iOS e degli iPod direttamente al Finder. iPhone, iPad o iPod ora appaiono nella barra laterale del Finder in macOS Catalina, proprio come qualsiasi altro disco esterno, e quando si selezionano con un click, appare la stessa interfaccia di gestione di sincronizzazione che si trovava in iTunes.

Catalina iOS Finder

Anche se all’inizio bisogna abituarsi, questo “spostamento” ha senso. La barra laterale del Finder già serve per gestire tutti i dispositivi di archiviazione esterni, quindi appare logico organizzare da qui iPhone, iPad e anche i vecchi iPod.

iTunes per Windows

Come anticipato ad inizio articolo, tutti questi cambiamenti interessano solo gli utenti Mac. Per il lato oscuro dell’informatica, iTunes continerà ad essere aggiornato ed a funzionare come sempre. Del resto, quando iTunes per Mac nel 2013 ha perso la sezione iBooks  in favore di una applicazione dedicata, lo stesso non è accaduto per iTunes per Windows. Probabilmente, la scelta di Apple è dettata da motivi pratici. Infatti, sui Mac le tre nuove applicazioni (quattro se si considera anche iBooks) sono tutte preinstallate, su Windows gli utenti dovrebbero scaricarle separatamente. Inoltre, richiederebbe non pochi sforzi da parte di Apple integrare la gestione dei dispositivi iOS e iPod con Windows Explorer come avviene adesso con il Finder. Quindi, la singola app iTunes ha ancora senso per gli utenti Windows.

La Tela del Ragno è l’editoriale, ma senza editore, di Spider-Mac, ma come un editoriale tratta un problema o un fatto di rilevante attualità legato al mondo Apple.

Tag: ,

Argomento: iTunes, La Tela del Ragno, Mac

Commenti (6)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Frankky ha detto:

    Mi sembra di capire che però abbiano eliminato la sezione delle web radio. Peccato le usavo tantissimo per scoprire nuova musica.

  2. Carlo 59 ha detto:

    Ciao Stefano, l’aggiornamento è valido anche per High Sierra, perché ho il timore che non mi facciano più sincronizzare i miei vecchi iPod classici e d 5° generazione che funzionano benissimo..

  3. Max ha detto:

    Ciao Stefano,
    per caso sai come si faranno a sincronizzare le suonerie create in proprio?
    Perché nella nuova schermata del Finder non c’è più la parte che le riguarda.
    Grazie

    PS: Spero non sarà obbligatorio avere Windows con iTunes

Aggiungi un commento