Jony Ive lascia Apple, ma non definitivamente

| 28 giugno 2019 | 2 commenti

Apple ha annunciato che Jony Ive lascerà la società entro la fine dell’anno per creare una sua azienda di design con Apple maggiore cliente. La società di Ive si chiamerà LoveFrom.

“Apple continuerà a beneficiare del talento di Jony lavorando direttamente con lui su progetti esclusivi e tramite il continuo lavoro del brillante e appassionato team di progettazione che ha realizzato”, ha dichiarato il CEO di Apple, Tim Cook, aggiungendo: “Dopo tanti anni di lavoro a stretto contatto, sono felice che la nostra relazione continui ad evolversi e non vedo l’ora di lavorare a lungo in futuro con Jony.”

Il ruolo di responsabile del reparto progettazione di Apple sarà affidato a Evans Hankey vicepresidente della divisione Industrial Design, e ad Alan Dye responsabile della Human Interface Design, entrambi riferiranno al direttore operativo Apple, Jeff Williams.

Ive ha lavorato in Apple per quasi 30 anni. Ha iniziato nel 1992, e il suo primo incarico fu quello di rilanciare lo sfortunato Newton MessagePad, il computer palmare fortemente voluto da John Sculley, il CEO di Apple di allora.

Jonathan steve jobs 198155

Ive ha messo mano praticamente in ogni singolo prodotto della seconda gestione Apple di Steve Jobs, tra cui l’iMac G3 “Bondi Blue”, l’iPod, l’iPhone e l’iPad.

Non tutti saranno tristi nel vederlo andare via, Ive è considerata una persona fortemente polemica e per questo a volte molto odiato, soprattutto per la sua convinzione del bilanciamento a tutti i costi tra forma e funzione. Ma dopo quasi tre decenni, non è difficile immaginare che abbia voglia di nuove sfide.

Apple update tim cook jonathan ive 062619

Tag: , ,

Argomento: Notizie Apple

Commenti (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. massimo ha detto:

    in una apple come quella di oggi, affidare un intero settore (il design) a una sola persona suona strano e quindi giustamente la società da 1000 miliardi ha”dolcemente” accompagnato alla porta (con tutti gli onori che merita) il buon “Jony” che forse è l’ultimo simbolo della apple risorta dalle ceneri o uno degli ultimi conosciuti. La favoletta del “primo cliente apple” per la nuova società di Ive non regge: parliamo di un’azienda con un numero infinito di impiegati che certo non si rivolge a un esterno per il nuovo iPhone! rimane un po’ di nostalgia per quello che è stato e i suoi meriti, come le sue capacità, sono innegabili e rimarranno per sempre nella storia del design industriale.

  2. Alessandro ha detto:

    Di sicuro non è una scelta improvvisa, sarà stata concordata e organizzata per anni.

Aggiungi un commento