Samsung X5 è il più veloce SSD esterno Thunderbolt 3

| 12 agosto 2019 | 7 commenti

Samsung X5 portatile

Samsung X5 è un SSD portatile esterno che combina una connessione Thunderbolt 3 con l’archiviazione NVMe, ovvero Non-Volatile Memory Express, come sul MacBook Pro. Ciò consente velocità di trasferimento impressionanti.

Nei test sintetici con Blackmagic Disk Speed Test ha fatto registrare un valore di picco pari a 2.25 MB/sec in lettura, e di 1.927 MB/sec in scrittura.Questi valori sono contemporaneamente stupefacenti, perché superiori a quelli di tutti gli altri SSD USB, e inferiori a quelli previsti, dato che Samsung vanta valori in lettura e scrittura pari a 2.800 MB/sec e 2.300 MB/sec. Come con qualsiasi disco, le medie di trasferimento sono più lente, ma sono comunque molto buone se confrontate con gli SSD USB 3.1 Gen 2.

Samsung X5 catalina

Il case dell’X5 è più grande di molti SSD esterni. C’è un dissipatore all’interno e c’è anche la tecnologia Dynamic Thermal Guard che tiene sotto controllo il surriscaldamento. Il rovescio della medaglia è rappresentato dalle velocità di trasferimento temporaneamente ridotte, fino a 181 MB/sec fino a quando il calore viene disperso.

Chi cerca un disco capace di raggiungere e mantenere velocità incredibili, magari per montare filmati ad altissima risoluzione, farà bene a rivolgersi altrove. L’X5 è impressionante, ma non rispetta le dichiarazioni fatte da Samsung in merito alle prestazioni di picco. Il prezzo parte da €219 per il 500GB, è sicuramente elevato ma giustificabile per chi deve spostare molti dati velocemente.

Tag: , , ,

Argomento: Mac

Commenti (7)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Mario ha detto:

    Ciao, approfitto dell’articolo per una domanda, ho un imac con la Thunderbolt 2, esistono accessori che consentano di collegare accessori Thunderbolt 3 a tale porta ?

    In genere mi sembra che sia stata una porta poco supportata e quel poco a caro prezzo o sono io che non son riuscito a trovare accessori compatibili ?

    Grazie
    un saluto a tutti.

    Mario

    • Stefano Donadio ha detto:

      Si può fare solo al contrario, da Thunderbolt 3 a Thunderbolt 2. Però probabilmente il tuo Mac ha una porta USB 3.0, che equivale ad una USB-C 1a generazione.

      • Mario ha detto:

        Grazie Stefano, sì, la usb 3 c’è ma avevo capito che per disco di avvio esterno sarebbe meglio usare un thunderbolt 2

        Mario

        • Stefano Donadio ha detto:

          Thunderbolt 2 è meglio sia come velocità, sia come stabilità, ma il problema è trovare un SSD esterno ad un prezzo “ragionevole”. Un buon drive esterno SSD USB 3.0 da 1TB lo compri con €150, e il Mac rinasce 😉

  2. Stefano ha detto:

    Consigli di installare su un x5 MacOs e usarlo come disco di boot su un iMac 2017?
    O ci sono altre alternative al Fusion Drive? (Escludendo l upgrade smontando il mac)

    • Stefano Donadio ha detto:

      Se non hai esigenze particolari dettate dal tuo lavoro, lascerei tutto com’è.

      • Stefano ha detto:

        Ho acquistato il disco… devo dire che è tutto un altro mac… purtroppo i 24gb ssd del fusion drive da 1000gb sono insufficienti per fare girare osx e applicazioni tutto velocemente… se ti capita di poter fare dei test su questa configurazione devo dire che il risultato è interessante! credo che la soluzione sia equiparabile all’utilizzo di un ssd interno

        ciao

        Stefano

Aggiungi un commento