C’era una volta il Video CD…

| 23 agosto 2019 | 1 commento

IMac Cd

Il lettore Marco via email ha una domanda che può interessare chi ha qualche capello bianco:

“Ho iniziato a usare un portatile Apple dopo essere stato legato a Windows per lungo tempo. Ho una vasta collezione di Video CD e non riesco a trovare, su Mac, un’app per riprodurli.”

Chi ha meno di 35 anni probabilmente non sa nemmeno cosa sono i Video CD, o VCD. Si tratta di uno standard successore del VHS, con cui si immagazzinavano fino a 74 minuti di video digitale a 352×288 pixel e 25 fps. È una definizione peggiore di quella del VHS, anche se non si degrada con il tempo poiché è digitale. I VCD si sono estinti con l’arrivo dei masterizzatori, grazie ai quali chiunque poteva trasferire su CD i propri VHS. È ancora possibile riprodurre i VCD su Mac con QuickTime Player, aprendo il file.dat del CD se quest’ultimo è inserito in una unità ottica collegata direttamente al computer e non, invece, in un disco remoto di OS X.

Conviene poi pensare di convertire i VCD in DVD video, tenendo presente che circa sei VCD trovano posto in un DVD-R a singolo strato. Oppure, la soluzione migliore è salvare i file video su un disco fisso esterno, visto che anche i DVD sono praticamente “estinti”. Successivamente, per la riproduzione, si può usare l’ottimo e gratuito VLC Media Player.

Tag: ,

Argomento: Mac

Commenti (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. teo’s ha detto:

    Le applicazioni sulla dock di quell’iMac G4 nell’immagine.. Non ce la faccio, troppi ricordi.. [cit.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *