MacBook Air o iPad Pro?

| 23 agosto 2019 | 2 commenti

Il lettore Stefano, membro dello Spider-Mac Apple User Group (comunità online di utenti Mac ufficialmente riconosciuta da Apple), ha un dubbio “amletico” e chiede: 

“È da un po’ di tempo che sto considerando l’acquisto di un nuovo MacBook Air, ma ora, con l’arrivo di iOS 13 e il supporto per il mouse, ho rimesso tutto in discussione. Attualmente uso un vecchio MacBook 13″ non-Retina per completare la mia tesi di laurea, per navigare sul web, per ascoltare la musica e per giocare. La portabilità dell’iPad Pro da 11″ mi tenta parecchio, ma sarà in grado di fare tutto quello di cui ho bisogno? Potrà far girare OpenOffice?”

Prima che Apple aggiungesse più o meno ufficialmente il supporto per il mouse con iPadOS, avrei sconsigliato di scrivere una tesi di laurea su un iPad perché è scomodo sollevare il braccio in continuazione per riposizionare il cursore, evidenziare il testo, cancellarlo o copiarlo per poi incollarlo in un’altro punto.

Anche se in iPadOS il supporto per il mouse è stato pensato per chi ha problemi con l’uso della dita (è una funzionalità di Accessibilità), in realtà viene incontro anche alle esigenze di chi deve scrivere un lungo documento di testo e quindi ha bisogno di un puntatore preciso come il mouse.

Naturalmente, come evidenziato nell’articolo Test: iPadOS e il supporto per il mouse rendono l’iPad l’ideale per scrivere testi manca una interfaccia utente pensata per il mouse, con il quale si è in grado di attivare tutte le opzioni  della GUI di iOS senza però sollevare mai la mano.

Per quanto riguarda OpenOffice, non esiste una versione per iOS, tuttavia ci sono alcune validissime alternative, come le applicazioni gratuite Pages, Keynote e Numbers dalla suite iWork oppure Office per iOS a pagamento.

Infine, anche sotto l’aspetto videoludico l’iPad farà un salto di qualità notevole dal momento che con iPadOS è stato aggiunto il supporto ufficiale per i controller della PlayStation 4 e della Xbox.

Tag: , ,

Argomento: Mac

Commenti (2)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Carlo59 ha detto:

    Riporto la mia esperienza avendo avuto lo stesso dubbio un anno fa dell’amico Stefano, intanto dipende dall’utilizzo che vuoi fare, ho sostituito per lavoro in quanto agente di commercio il mio glorioso MacBook Pro 15 del 2009 con l’iPad pro 9,7 versione cell di seconda generazione abbinandolo alla tastiera Smart Cover della logitech per comodità di scrittura di email, word ecalcoli in Excel.
    Ottimo per navigare, ottima compatibilità con i word inviati ai clienti che utilizzano il winzoz diciamo che riesco a fare quasi tutto come se avessi il mcb..
    Utilizzo Spark come client di posta per inviare email in quanto offre una serie di opzioni in più che mail non ha per me importanti ( creazioni di moduli predefiniti, programmare quando inviare una mail, pws con sblocco tramite il touch id), documents altra applicazione ottima come lettore di pdf che si integra con l’iCloud consentendomi in unica schermata di avere diversi pdf aperti e consultarli velocemente, a parte il vantaggio di leggere libri e ascoltare musica quando viaggio in aereo o nel tempo libero, iMovie e Photoshop per montare e modificare video e foto.
    L’unico appunto che mi sento di fare è nelle formule applicate nell’excel che a volte non sono compatibili rispetto a quelle create con il computer in alcuni fogli di calcolo che utilizzo nel lavoro
    Per il resto te lo consiglio, io sono felicissimo per la scelta fatta è molto più pratico e leggero rispetto al mcb..

  2. alessanfAlessandro ha detto:

    Riporto anche io la mia esperienza personale, ho entrambi i dispositivi. Sono passato da un macbook pro 13” (i7) al nuovo macbook air perdendo ahimè in potenza e guadagnando in autonomia e portatilità. Lo uso in ufficio oltre che per tutte le cose tradizionali (office, gestionale, web app) anche per VDI e RDP sui server, ci faccio girare per esigenza sperimentale qualche macchina virtuale di poche pretese. Sopra ho anche l’ambiente di sviluppo Python e web. Per quanto riguarda IPAD mi sono dotato della versione pro da 13 pollici, macchina magnifica, ci faccio quasi tutto compreso VDI (Citrix, Horizon) e RDP, poi col futuro avvento del mouse credo sarà impeccabile. Quando vado in giro per convegni o per altro porto con me solo l’pad con il suo magnifico apple pencil, ormai prendo appunti a scrittura libera solo così e poi archivio i miei appunti in varie schede
    Veniamo alla parte tesi. Io sto seguendo un PhD quindi per me tesi significa leggere tantissimi articoli , prendere note e appunti , scrivere delle parti di testo che prima o poi unisco. Per questa parte iPad è fenomenale, il mio archivio articoli sempre dietro , appunti compresi , posso lavorarci sopra sempre e comunque. Per la parte puramente redazionale, quindi capitoli, stili, indici automatici, tabelle, figure, bibliografia eccetera , almeno per la mia opinione personale, serve ancora un buon vecchio computer con cui interagire

Aggiungi un commento