Indispensabili: ColorSnapper 2 per Mac per fotografi e grafici, facile da usare

| 10 settembre 2019 | 1 commento

ColorSnapper 2ColorSnapper 2 (€10)  è essenzialmente un contagocce che si trova nella barra dei menu. La sua funzione è campionare qualsiasi colore di ciò che compare sullo schermo, applicazioni incluse.

Basta utilizzare la lente d’ingrandimento, scegliere un colore e leggere tutti i valori registrati che identificano la tonalità campionata. A questo punto, grazie a una finestra a comparsa, si può scegliere come sfruttare il colore selezionato.

I toni possono essere esportati in vari formati, tra cui in valori esadecimali per la codifica in RGB per i CSS, oppure inviati direttamente a Illustrator o Photoshop. Una delle funzionalità più interessanti è la modalità Hi-Precision. La sua funzione, grazie allo zoom, permette il campionamento di precisione di qualsiasi tono. Basta tenere premuto il tasto ctrl (control), così da arrivare al più piccolo livello di dettaglio. Durante questa operazione, il cursore si muove al rallentatore, così da permette una selezione ancora più accurata. Dopo aver eseguito il campionamento, la tavolozza principale scompare.

ColorSnapper 2 Mac

L’unico appunto che mi sento di muovere riguarda il sistema di selezione di più colori in sequenza, infatti, è necessario richiamare le palette ogni volta, il che rendere il lavoro particolarmente frustrante.

Le tonalità di uso comune possono essere salvate tramite i preferiti, oppure utilizzando la funzione Colour Spectrum. A parte queste opzioni, non c’è altro modo per raccogliere un gruppo di colori campionati. Non aspettatevi quindi che ColorSnapper 2 possa sostituire gli strumenti di Photoshop o quelli di Illustrator. In termini di precisio ne, i colori vengono convertiti dal profilo sRGB. Nelle varie prove eseguite, non ho riscontrato alcuna variazione degna di nota.

Uno strumento per fotografi e grafici, facile da usare, ma che si rivela molto versatile per le operazioni di campionamento del colore.

ColorSnapper 2 costa poco meno di €10, e dal sito dello sviluppatore è possibile scaricare una versione gratuita di prova che funziona per due settimane.

Nella sezione Indispensabili di SPIDER-MAC sono elencati i migliori software e hardware “low-cost”, che si distinguono per l’ottima qualità a fronte di un prezzo contenuto, ed hanno ottenuto almeno il punteggio di 3,5 ragni su 5

Tag: , ,

Argomento: Mac

Commenti (1)

Trackback URL | Comments RSS Feed

  1. Gianni ha detto:

    “L’unico appunto che mi sento di muovere riguarda il sistema di selezione di più colori in sequenza, infatti, è necessario richiamare le palette ogni volta, il che rendere il lavoro particolarmente frustrante.”

    SIP, app molto simile non ha questo problema!

Aggiungi un commento